BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rifiuti, l’Europa condanna l’Italia: 40 milioni di euro

Multa milionaria all'Italia da parte della corte europea per non essersi adeguata alla direttiva sui rifiuti. La sanzione è di 40 milioni di euro e una penalità di 42,8 mln per ogni semestre di ritardo nell'attuazione delle misure necessarie di adeguamento alla sentenza del 2007. Nel 2007 la Corte di giustizia aveva dichiarato che l'Italia era venuta meno, “in modo generale e persistente”.

Più informazioni su

Multa milionaria all’Italia da parte della corte europea per non essersi adeguata alla direttiva sui rifiuti. La sanzione è di 40 milioni di euro e una penalità di 42,8 mln per ogni semestre di ritardo nell’attuazione delle misure necessarie di adeguamento alla sentenza del 2007. Nel 2007 la Corte di giustizia aveva dichiarato che l’Italia era venuta meno, “in modo generale e persistente”, agli obblighi relativi alla gestione dei rifiuti stabiliti dalle direttive comunitarie relative ai rifiuti, a quelli pericolosi e alle discariche. Sei anni dopo, nel 2013, la Commissione Ue aveva ritenuto che l’Italia non avesse ancora adottato tutte le misure necessarie per rispettare la sentenza del 2007. In particolare 218 discariche situate in 18 delle 20 regioni italiane non erano conformi alla direttiva, 16 discariche su 218 contenevano rifiuti pericolosi in violazione delle regole europee e l’Italia non aveva dimostrato che 5 siti fossero stati oggetto di riassetto o di chiusura.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Arianna

    Calmi, calmi, non sono tutti così! Solo il 99/%, ciò significa che qualcuno si salva!
    Comunque a me risultava che la multa ammontasse a qualche milioncino in più…
    http://www.sassuolo2000.it/2014/12/10/on-tiziano-motti-stangata-sullitalia-maxi-multa-da-428-milioni/

  2. Scritto da poeret

    e poi si sprecano parole e pagine di giornale sulle espulsioni (giuste, vedere ieri sera piazzapulita) del M5S

    1. Scritto da Ugo

      Porta pazienza , quando sarete al potere metterete il silenziatore a chi disturba. Aspetta il 51% ….. c’è tempo.

      1. Scritto da Alberto

        Come se adesso il silenziatore non venisse sistematicamente applicato a tutti coloro che non condividono l’attuale (da decenni) status quo, ed alle notizie che mettono in risalto le numerose malefatte…

  3. Scritto da Alberto

    Guarda te se è possibile che uno Stato venga multato su cose per cui dovrebbe essere sovrano nonché l’unico a decidere di cosa fare del proprio territorio: altri 40 milioni regalati a questa ciofeca europoide da cui è urgente e vitale scappare al più presto.

    1. Scritto da Paolo

      Perché a capo del territorio, da sempre, non ci sono i migliori ma ci sono i più scaltri, i più noti, quelli che hanno scambiato i valori della faccia pubblica col cervello, sono i parenti e gli amici… Proprio da decerebrati, beccarsi queste multe!