BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ospedale di Treviglio Incendio a quadri elettrici Paura ma nessun ferito

Un incendio è divampato nel pomeriggio di martedì 2 dicembre nel Ups-Quadri elettrici della Piastra Servizi dell’Ospedale di Treviglio: la messa in sicurezza solamente dopo l’arrivo dei vigili del fuoco. Fiamme e fumo ma nessun ferito.

Fiamme, fumo e un po’ di paura ma nessun ferito: un incendio è divampato nel primo pomeriggio di martedì 2 dicembre all’Ospedale di Treviglio.

Attorno alle 14.30 è scattato l’allarme antincendio della portineria: il personale ha prontamente contattato gli elettricisti per la verifica dell’incendio ed è stata contestualmente attivata la procedura prevista in caso di allarme antincendio.

L’origine dell’allarme è stata subito individuata nel locale UPS – Quadri elettrici della Piastra Servizi, dove l’elettricista si è subito precipitato notando un principio d’incendio alle batterie del gruppo di continuità elettrica (UPS) al servizio della Piastra Servizi (locale dislocato al piano interrato in adiacenza al magazzino economale).

Gli elettricisti in servizio hanno prontamente attivato le procedure di spegnimento dell’incendio con gli estintori ad anidride carbonica presenti nel locale, avvisando la portineria (come da procedura) per attivare la chiamata ai vigili del fuoco.

Visto che il focolaio d’incendio, seppur contenuto, non cessava con l’uso degli estintori ad anidride carbonica, è stato ordinato loro di procedere con l’utilizzo degli estintori a polvere, scollegando elettricamente l’armadio batterie dall’UPS, al fine di evitare ripercussioni sul resto dell’impianto elettrico.

Una volta spento il focolaio, si è proceduto all’apertura dell’armadio delle batterie, per consentirne la rimozione e per meglio spegnere eventuali altri focolai d’incendio ed ordinato agli idraulici lo spegnimento della UTA (macchina trattamento aria) della piastra servizi, al fine di evitare il propagarsi di eventuale fumo in uscita dal locale interessato dall’incendio (così come previsto da procedura), avvisando la Direzione medica di presidio.

Nel frattempo sono arrivati sul posto i vigili del fuoco che hanno posizionato un loro ventilatore per allontanare il fumo ancora presente all’interno del locale e hanno completato la rimozione di tutte le 6 batterie coinvolte. Una volta terminata la messa in sicurezza, l’Unità di Trattamento Aria è stata riattivata.

L’incendio non ha provocato feriti o contusi e non ha mai costretto ad interrompere l’alimentazione elettrica della Piastra Servizi, ad eccezione della macchina di trattamento aria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da luc58

    Le batterie non si spengono con l’anidride carbonica. Mai! Essendo questa la relazione del responsabile delle emergenze consiglierei di rivedere un po’ il piano dei corsi agli addetti antincendio.