BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Movimento 5 Stelle Bergamo “Nessuna stanchezza, ricostruzione falsa”

Pubblichiamo la replica del Movimento 5 Stelle all'articolo “M5S, dopo le espulsioni anche i bergamaschi sono “stanchini” di Grillo”. "Non avvertiamo infatti, a differenza di quanto ci viene attribuito, quel senso di stanchezza che tanto fantasiosamente avrebbe individuato nei nostri ranghi il vostro collaboratore".

Più informazioni su

Pubblichiamo la replica del Movimento 5 Stelle all’articolo “M5S, dopo le espulsioni anche i bergamaschi sono “stanchini” di Grillo”.

“Siamo a scriverle chiedendo spazio per commentare l’articolo di Isaia Invernizzi “M5S, dopo le espulsioni anche i bergamaschi sono ‘stanchini’ di Grillo”. Non avvertiamo infatti, a differenza di quanto ci viene attribuito, quel senso di stanchezza che tanto fantasiosamente avrebbe individuato nei nostri ranghi il vostro collaboratore. Di più,  l’analisi è fuorviante perché molto distante dal cogliere i reali sentimenti del Movimento 5 Stelle Bergamo e dei gruppi provinciali. In particolare, il vostro commento risulta tendenzioso e confuso nel mischiare e porre sullo stesso piano il tema delle espulsioni e l’evento di Parma anche per far intendere al lettore uno stato di polemica, scoramento e disillusione nel movimento. Non è così: l’evento di Parma è fissato da mesi e riguarda esclusivamente lo statuto comunale, tema del tutto distinto e distante dal futuro del movimento e da pretestuose scissioni. Ben venga quindi un momento di riflessione su quel tema. Reputiamo poi quantomeno leggero l’uso parziale di post e commenti su Facebook per un’analisi sul Movimento 5 stelle Bergamo e provincia. Sono post scritti in momenti diversi e su temi diversi. Ne emerge una costruzione falsa e tendenziosa di una realtà che l’articolista evidentemente non ha compreso”.

Movimento 5 Stelle Bergamo

Mi rendo conto che sia un momento difficile per il Movimento 5 Stelle. Non tale però da negare l’evidenza. L’articolo riportava solo ed esclusivamente pareri di “portavoce” con cui il sottoscritto ha parlato personalmente (ad eccezione di Manuel Steffenoni, consigliere dalminese). Nessun uso leggero di Facebook, ma opinioni de visu, come potranno confermare i diretti interessati incontrati giovedì scorso a Palazzo Frizzoni. E’ emersa tutta la delusione di alcuni eletti pentastellati nei confronti del metodo adottato settimana scorsa, con le espulsioni di Artini e Pinna. E’ difficile dimostrare che la ricostruzione sia falsa. Isaia Invernizzi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luciano Avogadri

    “Siamo a scriverle chiedendo….” credo che non scrivano più così nemmeno nelle barzellette sui carabinieri.

    1. Scritto da M dai

      Ma dai, Avogadri. E’ il popolo che così si esprime. E’ la globalizzazione delle culture,è il livellamento dei cervelli ( al piano più basso, purtroppo). E’ uno dei prodotti della scuola italiana.
      Insomma, è la democrazia, bellezza, dove tutti si possono esprimere come possono: basta sentire quel puffo di Firenze che ci governa. Via un comico, per i sinistri, ne è stato messo un’altro.

  2. Scritto da Lello

    L’affrontare questi temi con visioni alle volte così distanti quasi da far comprendere che i film siano diversi è la cosa che più irrita. Il punto, per quanto appaia complesso, in realtà è semplice. Il movimento ha materializzato delle idee ponendole come regole fondamentali per la credibilità dello stesso, tra queste l’obbligo di restituire parte dei compensi destinati ai nostri rappresentanti istituzionali. Se questo è osservato, allora va tutto bene, altrimenti fuori. Semplice

  3. Scritto da Pietro Brambillasca

    I miei più sinceri complimenti a chi ha partorito un comunicato tanto umiliante.
    Difficilmente si poteva immaginare una occasione più ghiotta per tacere.
    Si può sapere, ora che uno non vale più uno, chi é il prodigioso autore? Può essere importante rivelarlo per la carriera di partito.
    Dai, si faccia avanti.

    1. Scritto da Marzia

      Sicuramente non si fara’ avanti, tipico dei pochi rimasti nel M5S di Bergamo. Come ha fatto lei moltissimi altri se ne sono andati stufi dei soliti quattro parolai che restano attaccati al padre padrone e al suo socio. Sarebbe controproducente dare contro a Grillo, si rischia l’esplusione tipica di tutte le menti dittatoriai”. E ora che al capo viene il mal di pancia perche ha dilapidato in poco piu’ di un anno una fortuna, non monetaria, i nostalgici si leccano le ferite .

      1. Scritto da roberta

        Fortuna anche monetaria, direi… visto che gli introiti delle inserzioni pubblicitarie su uno dei siti più visitati d’Italia vanno al suo proprietario

  4. Scritto da Carmelo Ferrara

    Ottima rettifica sono attivista e voto sempre con nome e cognome da non confondere con il Carmelo con solo il nome nei commenti. Ci tengo a precisare che sono l’unico Carmelo attivista a bergamo. Non sappiamo l’altro a che città appartenga. Di sicuro non è bergamasco.
    Forse è di fantasy land ! Una città vicino al forsecioprovatocolnomesbagliato se scrivevo Mario ( forse ) ne trovavo 2.
    Che bella la rete dice sempre la verità !
    Carmelo Ferrara attivista M5S bergamo e provincia ( l’unico)

    1. Scritto da l'unico

      Poveraccio sto Carmelo. L’unico rimasto

  5. Scritto da precisiamo

    Ma sentili gli antipolitici del M5S che si esprimono in politichese stretto, facile predicare bene, ma poi succede di razzolare male. Vero?

    1. Scritto da Paolo

      Sì, come la cupola Romana di politica e mafia che sta emergendo in queste ore. Prenditela pure coi 5 stelle, ma la tua vita costa cara a causa degli altri…. Auguroni

  6. Scritto da osvaldo

    Ma quelli del M5S sono capaci solo ad espellere? Credevo che in un paese normale, con stampa normale, bisognasse vedere la sostanza. La sostanza è che per la prima volta qualcuno restituisce dei soldi, di solito si rubano, che nelle fila ci siano incensurati e non mezzi mafiosi, e che per la prima volta si sia andati in europa con gente degna di questo paese.

  7. Scritto da carmelo

    Io sono iscritto al movimento, partecipo a qualche votazione on line, ma sono stanco di un movimento che al posto di confrontarsi espelle

    1. Scritto da Paolo

      Francamente, le espulsioni da un movimento politico sono quanto di più coerente, onesto e rispettoso verso gli elettori ci possa essere. Ci siamo sempre lamentati dell’incoerenza dei voltagabbana professionisti della poltrona, che tradiscono il mandato datogli dagli elettori pur di stare incollati a una poltrona qualsiasi. Le espulsioni ci sono a scuola, nello sport, nella vita: È ora che anche i politici abbiano l’obbligo della rendicontazione presso i propri elettori!

      1. Scritto da G.Comi

        Peccato che più che espulsioni (che comunque, giova ricordare, nei contesti citati si comminano per colpe gravi) queste sembrano EPURAZIONI…un’altra cosa.

  8. Scritto da TT

    Uee BGNEWS,poi le scriviamo due righine anche sulle telefonate del sor Renzi,agli espulsi(GIUSTAMENTE!)dal M5S,per vedere come stanno e esprimergli il suo”appoggio”…

  9. Scritto da Dario

    Stimo Invernizzi, ma credo che il MoVimento guadagni credibilità presso i cittadini, se tiene lontani i politici con la tentazioni delle vecchie deleterie abitudini…..

  10. Scritto da MAURIZIO

    Il M5S può stare tranquillo. In Italia il linguaggio è come la legge: lo si usa con gli amici e lo si abusa con i nemici.

  11. Scritto da leo cat

    Artini e Pinna sono stati espulsi, a norma di regolamento, dal voto degli iscritti certificati. Verificheremo se si dimetteranno come si erano impegnati a fare all’atto dell’accettazione della candidatura. Perché un politico deve fare quello che dice, o perde tuta la sua credibilità che, per un politico come per un uomo, è il bene più prezioso.

    1. Scritto da Il circolo

      Ma il “circolo” degli iscritti “certificati” (da chi, poi?’) è un circolo chiuso o ancora aperto per potersi iscrivere?