BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lo stabilimento Heineken “Luogo di lavoro che promuove la salute”

Lo stabilimento Heineken di Comun Nuovo, per il quarto anno consecutivo, è stato riconosciuto dal progetto WHP (WorkPlace Health Promotion) di Confindustria e Asl Bergamo come una realtà attenta alla salvaguardia e promozione della salute dei propri dipendenti.

Nell’ambito del Convegno Provinciale annuale della Rete WHP, che si svolgerà mercoledì 3 dicembre, alla presenza del Sindaco di Bergamo Giorgio Gori, del Direttore Generale della ASL Mara Azzi e del rappresentante di Confindustria Bergamo Paola Santini per il progetto WHP, verrà conferito allo stabilimento di Heineken di Comun Nuovo, il riconoscimento di Azienda che ha promosso quest’anno la salute dei dipendenti col percorso “Facile come camminare”.

“Ci fa molto piacere avere una testimonianza di Heineken anche perché – come molti sanno – è stata la prima azienda ad accogliere l’invito a sperimentare il programma WHP, in un tempo in cui non era ancora così ben strutturato e in un periodo in cui iniziative WHP erano ancora pionieristiche nella nostra provincia – ha dichiarato Marco Cremaschini del Servizio Promozione della Salute dell’ASL di Bergamo –. Una particolarità dell’impegno di Heineken è l’integrazione, voluta fin dall’inizio, tra le iniziative di promozione della salute e le iniziative di promozione della sicurezza. Il servizio prevenzione e protezione ha sempre avuto un ruolo rilevante nella promozione del programma, in accordo con quanto suggeriscono le evidenze internazionali: programmi WHP funzionano meglio quando sono integrati con i programmi di promozione della sicurezza e viceversa.”

Il percorso “Facile come camminare”, proposto da Heineken nell’ambito del progetto WHP, ha coinvolto nel corso dell’anno più di 200 persone tra dipendenti e stagionali dello stabilimento di Comun Nuovo. Il momento principale è stato il Safety Day di settembre con corsi di guida sicura, lezioni di ginnastica posturale e un incontro con le nutrizioniste dell’ASL per favorire un’alimentazione sana ed equilibrata. Oltre a ciò, il percorso ha compreso la proiezione di audiovisivi finalizzati a sensibilizzare sul tema della sicurezza e la “caccia alle trappole” con la quale i dipendenti sono stati invitati a individuare tutte le potenziali situazioni di pericolo nello stabilimento.

“Grazie all’impegno che in questi anni abbiamo profuso in progetti di promozione della sicurezza e salute, siamo riusciti a ad instaurare un rapporto costruttivo con le persone che lavorano e vivono con noi, che potranno estendere le buone pratiche apprese per la salvaguardia della salute anche al di fuori dell’ambito strettamente lavorativo” ha dichiarato Giovanni Sorce Direttore del Birrificio di Comun Nuovo, Heineken Italia.

Il progetto WHP è stato lanciato nel 2009 da Confindustria Bergamo in partnership con la ASL di Bergamo e Heineken ne è entrata a far parte sin dalla sua creazione. Ad oggi la rete WHP conta più di 90 aziende che vogliono investire sulla salute e sul benessere del personale. Con l’adesione, si impegnano a seguire un percorso di iniziative sulla promozione della salute dei lavoratori in sei aree tematiche: fumo, alimentazione, attività fisica, sicurezza stradale e mobilità sostenibile, alcol e benessere personale e sociale.

Tra le iniziative di questo tipo attuate da Heineken a Comun Nuovo su base continuativa rientrano: percorsi di sensibilizzazione antifumo, il menù sano ed equilibrato proposto in mensa, convenzioni con le palestre locali, ecc. La ASL, in collaborazione con Confindustria Bergamo, fornisce il supporto metodologico e scientifico e il coordinamento della Rete. Inoltre, periodicamente viene effettuato un monitoraggio sui risultati ottenuti dalle aziende sia sulla salute dei dipendenti sia sulla eventuale riduzione delle assenze per malattia degli stessi.

IL GRUPPO HEINEKEN

Il Gruppo Heineken opera nel settore della birra ed è presente in più di 70 paesi nel mondo con 165 stabilimenti e 85.000 dipendenti. HEINEKEN produce birra in Italia da 40 anni, è presente sul territorio con i 4 birrifici di Comun Nuovo (BG), Assemini (CA), Massafra (TA) e Pollein (AO) e con un network distributivo (Partesa) che, con 46 centri logistici, opera nel settore beverage. Con più di 2000 dipendenti, Heineken è oggi il primo produttore di birra nel nostro Paese, dove produce e commercializza oltre 5 milioni di ettolitri di birra, investendo in innovazione e sviluppo.

I principali marchi del Gruppo in Italia sono: Heineken, la famiglia Birra Moretti (con le 7 referenze Birra Moretti, Birra Moretti Baffo d’Oro, Birra Moretti Doppio Malto, Birra Moretti La Rossa, Birra Moretti Zero, Birra Moretti Grand Cru e Birra Moretti Radler), Dreher, Dreher Lemon Radler e Dreher Lemon Radler 0.0%, Ichnusa (con le 4 referenze Ichnusa, Ichnusa Speciale, Ichnusa Cruda e Ichnusa Limone Radler), Strongbow Gold, Affligem e Desperados. Altri marchi di Heineken Italia (propri o su licenza) sono: Amstel, Mc Farland, Murphy’s, Sans Souci, Prinz, Amstel 1870, Brand, Fischer Blonde, Wieckse Witte, Gasoline Strong, Erdinger, Golden Fire, Foster’s. Nel nostro paese il Gruppo comprende anche Dibevit Import, una società attiva nell’importazione e nella distribuzione di birre speciali da tutto il mondo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Verry

    Sono laureato in ingegneria meccanica con esperienza lavorativa nel settore gestione manutenzione reparto macchine sarei interessato ad un eventuale colloquio di lavoro presso la Vostra azienda. Ringrazio per la Vostra gentile attenzione. Cordiali saluti

  2. Scritto da ana

    In Enel queste cose non sono una novità

    1. Scritto da Mafalda

      Nemmeno in altre grandi aziende, però QUESTA è UNA GRANDE INIZIATIVA per un ENTE PRIVATO e non mantenuto come la tua azienda