BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pubblico impiego La Cisl: riuscito lo sciopero a Bergamo

I lavoratori statali bergamaschi della sanità, servizi pubblici, scuola, università, sicurezza e ricerca hanno incrociato oggi le braccia per lo sciopero generale del pubblico impiego indetto dalla Cisl contro il mancato rinnovo del contratto.

Più informazioni su

I lavoratori statali bergamaschi della sanità, servizi pubblici, scuola, università, sicurezza e ricerca hanno incrociato le braccia nella giornata di lunedì 1° dicembre per lo sciopero generale del pubblico impiego indetto dalla Cisl contro il mancato rinnovo del contratto. Numerose le adesioni all’iniziativa: Ospedali e comuni i luoghi dove si sono verificati i maggiori disagi.

Nel pomeriggio si è svolto il presidio di fronte alla Prefettura di Bergamo, che ha visto la presenza di tutte le categorie del Pubblico Impiego (circa duecento le persone presenti).

“Uno sciopero per chiedere il rinnovo dei contratti, fermi da sei anni – hanno detto Mario Gatti, Salvo Inglilma e Francesco Trovè, segretari generali di FPS, Scuola e FNS (sicurezza), che hanno incontrato il prefetto – e perché il governo apra il confronto su proposte che abbiano il segno di una vera azione di riforma e di innovazione, non quello a cui da tempo ci hanno abituati, cioè di taglio alle risorse, di penalizzazione normativa e salariale e di riduzione dei servizi”.

Al Prefetto, le sigle sindacali hanno chiesto di “trasmettere al Governo le richieste della Cisl, e la necessità di una revisione dell’organizzazione della pubblica amministrazione, non calata dall’alto, ma strutturata da proposte condivise dal territorio”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.