BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il maltempo apre dicembre Nord penalizzato: piove in pianura, neve sulle Alpi previsioni

Avvio di dicembre all'insegna del maltempo per un'ostica bassa pressione che rimarrà intrappolata sul Mediterraneo per buona parte della settimana: le temperature rimangono comunque molto miti per il periodo.

La nuova settimana si apre con l’arrivo dalla Spagna di una circolazione depressionaria in approfondimento che si sposta verso il mar Tirreno: lunedì la giornata sarà ancora perturbata in Lombardia con cieli chiusi e piogge diffuse nella prima parte del giorno, anche di moderata e forte intensità su Alpi, Prealpi e alte pianure. Graduale attenuazione dei fenomeni in serata per via della rotazione delle correnti dai quadranti nord-orientali, con tendenza a tempo asciutto in montagna, ancora qualche piovasco o pioviggine sparsa sulle pianure. Neve sulle Alpi oltre i 1800-2100 metri, a tratti fin verso i 1500-1600 metri sulle confinali retiche. Temperature molto miti, con massime attorno ai 12-14 gradi e venti moderati orientali in Valpadana.

Avvio di dicembre all’insegna del maltempo per un’ostica bassa pressione che rimarrà intrappolata sul Mediterraneo per buona parte della settimana”- a dirlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera, che aggiunge – “Il primo mese invernale inizia con piogge ed acquazzoni che penalizzeranno ancora una volta il Nord Ovest e le regioni Tirreniche”.

Lunedì l’intensa perturbazione sarà in piena azione sull’Italia; porterà diffuso maltempo al Centro Nord con piogge e temporali, anche intensi su Triveneto e Tirreniche. Nevicate interesseranno le Alpi  oltre i 1700-2000m. Variabilità con locali acquazzoni sulle regioni Adriatiche; più asciutto altrove. Soffieranno ancora venti tesi di Scirocco con mari anche molto mossi. Caldo in attenuazione al Sud.

Domenica superati i 30 gradi in Sicilia. I venti caldi dal Nord Africa hanno portato le temperature al Sud su valori quasi estivi. Il termometro nella giornata di domenica ha raggiunto e superato i 30 gradi tra Palermitano e messinese tirrenico, si è trattato quindi di valori eccezionali per il periodo.

Tempo inaffidabile per gran parte della settimana. La bassa pressione sarà come un pendolo; dopo aver interessato la Penisola si porterà verso la Spagna per poi riproporsi nuovamente verso l’Italia da mercoledì. Porterà ancora tempo molto instabile almeno fino a venerdì con piogge qua e là; Sardegna, Nord Ovest e Tirreniche saranno le zone più interessate. Le temperature caleranno di qualche grado pur rimanendo sopra i valori medi stagionali. 

“E’ un tempo piuttosto strano, non solo per la quantità di pioggia che sta cadendo ma anche per la tipologia delle precipitazioni. Lo dimostrano i temporali in Pianura Padana, un fatto davvero insolito per inizio Dicembre. Questa è la conseguenza del lungo periodo contrassegnato da temperature sopra media” – spiega in conclusione l’esperto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.