BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Comfort, tecnologia, stile così il Maglificio Santini vince e veste sul podio fotogallery

Per il Pmi Day il Maglificio Santini di Lallio ha spalancato le porte della propria sede di Lallio per mostrare come si crea e produce un capo sportivo ai giovani studenti.

C’è un maglificio sportivo che veste la gloria della vittoria. È il Santini Maglificio Sportivo che ha sede a Lallio che per il Pmi Day 2014 ha aperto le porte della propria azienda per far scoprire e conoscere agli studenti di terza media come si crea e si produce un capo sportivo. Ad accogliere i ragazzi è stata Paola Santini, marketing manager, che ha presentato l’azienda e ha fatto gli onori di casa. Il Santini Maglificio Sportivo è un’azienda familiare fondata nel 1965 da Pietro Santini e guidata oggi dalle figlie, Monica e Paola Santini. Santini è uno dei più riconosciuti brand nel mercato globale del ciclismo.

“Per noi il nostro brand è più di un logo – ha spiegato Paola Santini ai ragazzi –. È ciò che ci rappresenta ogni volta che uno dei nostri clienti interagisce con noi. È l’insieme del nostro passato, di chi siamo ora e di dove vogliamo andare in futuro. È quello che ci definisce”.

La mission della Santini è “aiutare tutti coloro che amano il ciclismo e lo sport in genere a praticarli con il massimo comfort senza rinunciare ad uno stile impeccabile, impiegando le tecnologie più avanzate per un’esperienza senza distrazioni”.

Ad attrarre l’attenzione dei ragazzi è stato il settore Ricerca e Sviluppo. “Per noi ogni singolo aspetto del prodotto è importante – ha proseguito Paola Santini –. Investiamo nella ricerca tecnologica dei materiali, nello sviluppo dei tagli e di modelli sempre nuovi per assicurarci che ogni capo della nostra produzione sia progettato e costruito per offrire il massimo delle prestazioni”.

 

La gloria sul podio veste Santini in più di novanta Paesi nel mondo. Dal 1993 sono 1.092 i campioni che hanno indossato un capo Santini.

E a proposito di numeri, la Santini utilizza ogni anno 373.350 metri di tessuto, 517.700 metri di elastici, 251.300 lampo, 12.700 bottoni e 223.215 fogli serigrafici. Alla creazione di un capo lavorano in media 12 persone, ognuna con una propria professionalità specifica: il designer, la modellista, il tecnico dell’impianto grafico, il tecnico della macchina taglio, il tecnico della stampa, quattro cucitrici, una al controllo qualità e una al packaging.

Sono invece otto le persone che lavorano attorno al prodotto: dall’ufficio amministrazione all’ufficio acquisti, dal magazzino materie prime al magazzino dei prodotti, oltre a due persone dell’ufficio marketing e dell’ufficio commerciale.

Al termine della visita dell’azienda gli studenti hanno incontrato il cavaliere Pietro Santini, presidente e fondatore del maglificio Santini.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.