Quantcast
Agronomia apre a Monaco la produzione per fornire le grandi catene tedesche - BergamoNews
Economia

Agronomia apre a Monaco la produzione per fornire le grandi catene tedesche

Agronomia, tra i principali player italiani nel segmento delle insalate pronte di IV gamma, ha avviato la produzione nel nuovo stabilimento in Baviera, ad Aufkirchen nei pressi di Monaco.

Agronomia, tra i principali player italiani nel segmento delle insalate pronte di IV gamma, ha avviato la produzione nel nuovo stabilimento in Baviera, ad Aufkirchen vicino a Monaco. L’azienda, attiva nella produzione e commercializzazione in Italia e all’estero di insalate di IV gamma, quotata sull’Aim, ha così confermato la propria espansione internazionale, come annunciato nel piano presentato in sede di quotazione in Borsa.

L’ottenimento dell’importante certificazione QS (Qualität und Sicherheit) attesta il livello qualitativo del nuovo stabilimento.

La posizione strategica dell’unità produttiva, in prossimità delle principali piattaforme logistiche consente di massimizzare la freschezza del prodotto a scaffale, a beneficio della qualità organolettica e microbiologica offerta al consumatore tedesco.

Sviluppato su un’area di 2500 metri quadri, lo stabilimento consentirà il confezionamento di oltre 10.000 tonnellate all’anno di prodotto, tra insalate in busta, lavate e pronte per il consumo, e varie tipologie di ciotole, sviluppate con ingredienti e dressing dedicati alle esigenze del consumatore tedesco. La nuova unità produttiva andrà a soddisfare sia la produzione per la Private Label delle maggiori catene tedesche della Grande Distribuzione Organizzata, che quella a brand Agronomia.

“Dopo due anni di vendite in Germania, è maturata la decisione di aprire questo stabilimento- dichiara Guglielmo Alessio, AD di Agronomia Spa- Abbiamo constatato l’enorme potenziale del mercato tedesco, con oltre 700milioni di euro a valore, e una costante crescita nel segmento che rappresenta il nostro core business, quello delle insalate baby leaf. Grazie al nuovo stabilimento possiamo ora confezionare direttamente in Germania tutte le tipologie di insalata, per 12 mesi all’anno, garantendo gli standard qualitativi e il carattere innovativo che già ci contraddistinguono nel mercato italiano”.

“I clienti tedeschi, che ci hanno seguito in questo progetto – continua l’ad di Agronomia- , hanno apprezzato la capacità dell’azienda di realizzare il sito produttivo in accordo con le loro specifiche esigenze. La richiesta è stata tale, da spingerci a realizzare questa struttura a tempo di record: pensato a marzo, lo stabilimento inizia a produrre già dal mese di novembre. In un tempo in cui molte aziende italiane sono in crisi, siamo fieri, di essere in grado di crescere e internazionalizzare il nostro modello, basato sull’unica formula oggi vincente: sicurezza alimentare, qualità e innovazione”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Cinque licenziate all'Agronomia di San Paolo d'Argon
San paolo d'argon
Agronomia, 5 licenziate Anche la sindacalista Cgil “Un atto punitivo”
Agronomia debutta in Borsa il 17 aprile
San paolo d'argon
Insalate pronte in Borsa Il 17 aprile Agronomia debutta a Piazza Affari
Agronomia
Economia
Agronomia chiede cassa in deroga per 20 impiegati Cgil: “Perché non firmiamo”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI