BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Le colonne d’Oscar” l’orchestra Salmeggia per “Amici dell’oncologia”

Domenica 23 novembre all’Auditorium Modernissimo di Nembro è in programma lo spettacolo “Le colonne d’Oscar”, a sostegno dell’associazione “Amici dell’oncologia”. Protagonista della serata l’associazione culturale Orchestra Salmeggia.

L’Associazione “Amici dell’oncologia Val Seriana-Val Cavallina” si ripresenta sul palcoscenico della Val Seriana, per sensibilizzare la comunità sugli interventi e i servizi in atto per migliorare la qualità della vita dei malati oncologici e delle loro famiglie.

Un obiettivo al quale andranno indirizzate le energie dell’Associazione Culturale Orchestra Salmeggia che, con il sostegno dell’amministrazione comunale di Nembro, del sindaco Claudio Cancelli e dell’assessore alla cultura Graziella Picinali, ha deciso di organizzare un evento dal chiaro carattere benefico, il cui ricavato andrà a sostenere proprio i tanti servizi (trasporto pazienti, supporto e assistenza oncologica, sostegno psicologico, materiale antidecubito e attrezzature di cura,…) che l’associazione "Amici dell’oncologia" mette in campo, quale concreto aiuto per il miglioramento della qualità di vita dei malati oncologici e delle loro famiglie.

Per l’occasione, verrà proposto lo spettacolo “Le colonne d’Oscar”, si svolgerà domenica 23 novembre, alle 21, all’auditorium Modernissimo di Nembro. Un’occasione da non perdere, non fosse altro che per i profondi motivi ispiratori che animano l’evento benefico, ma anche per la nutrita partecipazione di volontari e sostenitori albinesi presenti nell’Associazione “Amici dell’Oncologia Val Seriana-Val Cavallina”.

L’esibizione mette in scena le più importanti e famose colonne sonore di film che poi hanno ricevuto il Premio Oscar, l’ambita statuetta “a stelle e strisce” che sarà presente anche a Nembro, in formato gigante.

Lo spettacolo vedrà esibirsi l’Ensemble Orchestra Salmeggia”, diretta da Gabriele Comeglio, qui anche in veste di direttore, flautista e arrangiatore, con Gianluigi Trovesi al sax alto, Gianni Bergamelli al pianoforte, Marco Remondini al violoncello ed elettronica, Fulvio Maras alle percussioni; inoltre, le voci di Veronika Kralova e Paola Milzani e un quartetto d’archi tutto al femminile formato da Alessia De Filippo e Stefania Trovesi al violino, Irina Balta alla viola ed Elena Castagnola al violoncello. La voce narrante è quella di Alba Gentili, mentre le immagini che verranno proiettate sullo schermo sono state scelte da Sandro Barcella. A presentare la serata, Sara Balduzzi e Maria Silvia Calvino Ramaccio.

L’ingresso al concerto è libero e sarà possibile dare il proprio contributo a sostegno dell’Associazione “Amici dell’Oncologia Val Seriana-Val Cavallina” onlus. Una raccolta fondi in aiuto a chi soffre a causa di malattie oncologiche, come spiega il presidente dell’associazione Andrea Bertini: "La nostra associazione era nata nel 2006, su una felice intuizione del compianto monsignor Aldo Nicoli. A sostenerci nel nostro impegno ci hanno pensato da subito il direttore generale dell’azienda ospedaliera Amedeo Amadeo e il primario di Oncologia dell’ospedale Giuseppe Nastasi e alcuni imprenditori. Come tutte le associazioni di volontariato, anche la nostra si integra e non si sovrappone all’attività istituzionale della struttura ospedaliera vera e propria, che è comunque garantita dal personale dipendente che ha specifiche competenze professionali. Siamo però sostanzialmente noi, quali parti di un sistema più ampio di associazioni, che portiamo con un sorriso, una parola, una presa di mano quel valore aggiunto di umanità, solidarietà e affiancamento alle famiglie, colpite negli affetti più profondi e disorientate nella gestione del quotidiano, senza le quali sarebbe spesso impossibile o almeno molto difficile poter gestire situazioni gravi e complesse. Per poter lavorare in tutta funzionalità abbiamo però bisogno del sostegno di tante realtà. Pertanto, ecco spiegato l’allestimento e l’organizzazione di tante iniziative, incontri e attività sul territorio".

È possible avere ulteriori informazioni chiamando il numero 035.3064238.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.