• Abbonati
Pmi day 2014

Spirito di squadra, passione e competenza La lezione di Cosberg fotogallery

In occasione del Pmi Day, organizzato in collaborazione con Confindustria, Cosberg è in prima linea ad accogliere e guidare in azienda giovani studenti delle classi terze della scuola secondaria che a breve dovranno decidere l’indirizzo scolastico e formativo da intraprendere.

In occasione del Pmi Day, organizzato in collaborazione con Confindustria, Cosberg è in prima linea ad accogliere e guidare in azienda giovani studenti delle classi terze della scuola secondaria che a breve dovranno decidere l’indirizzo scolastico e formativo da intraprendere. In tre giornate (14-15 e 18 novembre) sono state accolte oltre 250 studenti assieme ai loro docenti delle scuole secondarie di Carvico, Sotto il Monte, Villa d’Adda, Terno d’Isola e Chignolo d’Isola.

Martedì 18 novembre è stata la volta dei ragazzi di Terno d’Isola accompagnati dal loro dirigente scolastico, la professoressa Rosa Gualandris. Questo denota l’esigenza della scuola ad avvicinarsi al mondo del lavoro per comprenderne le dinamiche e le esigenze e per avvicinare sempre più questi due mondi. Con la Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese, lanciata per la prima volta a novembre 2010, Piccola Industria vuole rafforzare la percezione del ruolo sociale dell’impresa, mostrando la passione e le competenze che appartengono al mondo produttivo e portando oltre i cancelli delle aziende i valori della cultura imprenditoriale.

Obiettivo dell’iniziativa è quindi quello di far conoscere la realtà produttiva delle PMI, i loro valori, il contributo fondamentale che danno alla crescita economica e sociale del Paese creando ricchezza e occupazione. Imprese che sono comunità di persone, parte del contesto sociale nel quale operano e luogo di costruzione di un futuro collettivo e condiviso.

Primi destinatari della Giornata sono i giovani, in particolare gli studenti del terzo anno delle scuole secondarie, ai quali si intende trasmettere la voglia di impresa, le loro famiglie e gli insegnanti che hanno un ruolo determinante nell’orientamento dei proprio allievi In queste giornate vogliamo coinvolgere anche le famiglie dei giovani studenti e la comunità. Insomma, Cosberg, ancora una volta, si dimostra una realtà dinamica, in costante movimento, che non si ferma mai!

L’AZIENDA

Cosberg dal 1982 studia, progetta e costruisce macchine e moduli per l’automazione dei processi di montaggio. I sistemi realizzati da Cosberg sono presenti in tutti i principali ambiti dell’industria, con successo nel settore elettro-meccanico, del’componente per auto, nella generazione di accessori per mobili, variando l’offerta fino alla produzione di elettrodomestici ed in settori di nicchia come l’elettronica.

L’audacia ingegneristica delle innovazioni, l’utilizzo di tecnologie sempre più avanzate, il continuo investimento nella ricerca e nello sviluppo – hanno reso in pochi anni Cosberg una realtà di respiro internazionale: stabilimenti sono sorti in Francia e Sud America, oltre il 50% del fatturato proviene dall’esportazione delle nostre soluzioni in tutto il mondo.

RISULTATI RECORD ED EXPORT

Risultati record e un ruolo di primo piano nel panorama europeo, ormai considerato mercato domestico, e internazionale, sono il frutto di una politica aziendale chiara e coesa, improntata alla condivisione della conoscenza a ogni livello societario con l’unico scopo perseguito: il soddisfacimento della clientela. Innovativa per definizione nella tecnologia, così come nell’approccio ai mercati e nella gestione aziendale, Cosberg continua a essere “una realtà in costante movimento” come cita lo slogan aziendale di qualche anno fa.

“Ancora oggi possiamo adottare questo payoff per descrivere il dinamismo della nostra azienda che dopo aver rafforzato la propria presenza all’estero con filiali e partnership, partecipa a collaborazioni su più fronti in modo diretto” afferma Gianluigi Viscardi, fondatore e presidente di Cosberg Spa. Il gruppo, sotto la guida di Gianluigi Viscardi, fondatore e presidente di Cosberg Spa, continua, infatti, la propria ascesa sui mercati interni, intesi come Italia ed Europa, ma anche in mercati esteri, quali Nord Africa (Marocco in particolare), Turchia, Sud America e Cina, dove riesce a prevalere, con la propria tecnologia, sulla concorrenza della manodopera a basso costo che impera in queste regioni del mondo.

Automazione spinta, Flessibilità e quindi Meccatronica sono le parole chiave attorno alle quali ruotano gli ottimi risultati di vendita conseguiti da Cosberg nel 2014 che ha raccolto un portafoglio ordini per un valore pari al doppio di quello 2013, già considerato un anno decisamente positivo nonostante il perdurare di un panorama economico tuttora incerto.

“Per la nostra azienda è motivo di vanto, considerato che lavoriamo esclusivamente su commessa, con l’obiettivo di fornire “soluzioni” ai nostri clienti e sentirci non semplici fornitori ma loro partner” ha sottolineato Gianluigi Viscardi.

CONOSCENZA GLOBALE E OPEN FACTORY

Gli ottimi risultati sono diretta conseguenza della lungimirante capacità imprenditoriale della famiglia Viscardi, cui va anche riconosciuto il merito di non aver mai smesso di credere nel proprio lavoro e nei propri collaboratori, nessuno escluso. Anche nei periodi più difficili e di crisi, l’azienda non si è mai fermata.

Gli investimenti sono proseguiti attingendo dalle riserve accantonate negli anni. E ciò denota uno spirito imprenditoriale non più così comune e diffuso nel nostro Paese.

In Cosberg, non si è ricorso a uno strumento come la “cassa integrazione” e ogni dipendente ha mantenuto il proprio posto. Si è anzi approfittato dei momenti di stanca del mercato per attuare una riorganizzazione del lavoro per essere sempre più pronti a raccogliere nuove sfide produttive trasformando le incertezze della “crisi” in opportunità di crescita.

“In particolare, abbiamo fatto importanti investimenti nella Conoscenza Globale, sviluppando ad hoc uno strumento software per la messa in comune e la condivisione delle nostre conoscenze, permettendoci di affrontare con minori costi e con tempistiche ridotte l’approntamento di proposte commerciali e soluzioni di cui hanno potuto beneficiare anche i nostri clienti. Potremmo anche definirlo una sorta di Social Network Aziendale, che consente una condivisione di documenti, disegni, competenze. Il tutto con lo scopo di snellire la parte burocratica, pianificando al meglio le commesse e ottenendo quindi un controllo dei costi” ha spiegato il Presidente Cosberg.

Oltre a ciò, Cosberg sostiene da sempre l’importanza di condividere col territorio le proprie conoscenze, per tale motivo ci riteniamo una Open Factory a trecentosessanta gradi, aperta a scuole, università, centri di ricerca, associazioni di settore e imprenditoriali con cui collaboriamo strettamente anche per la ricerca di personale, per esempio.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Importante riconoscimento per la Cosberg di Terno di'Isola
Confindustria
“Imprese per Innovazione” Alla Cosberg di Terno il Premio dei Premi
Gianluigi Viscardi, finisce il suo mandato da presidente della Piccola Industria di Confindustria Bergamo
L'intervista
Il sogno di Viscardi: un “medico” per assistere le piccole imprese
Cosberg
Letto per voi
Cosberg, la multinazionale nata in una “baracca”: un esempio contro la crisi
La Fase 2 alla Cosberg di Terno d'Isola
Terno d'isola
Dentro la Cosberg: distanze, dispositivi, turni, così si garantisce la salute nella fase 2
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI