• Abbonati
Pmi day 2014

Diadema, per il rilancio della Costa Crociere il lavoro di Tino Sana

In occasione del Pmi Day 2014, la Tino Sana di Almenno San Bartolomeo ha aperto i battenti facendo scoprire agli studenti delle scuole medie di Brembate Sopra, come e dove nascono arredi da sogno, come quelli di Diadema, l'ammiraglia della Costa Crociere.

Mattinata di fuoco anche per la Tino Sana di Almenno San Bartolomeo che – venerdì 14 novembre – ha accolto una sessantina di alunni delle scuole medie di Brembate Sopra, accompagnandoli alla scoperta del ciclo produttivo di una realtà storica del legno e del design, che realizza e cura in ogni dettaglio interni per navi, hotel e attività commerciali.

Fiore all’occhiello è il Museo del Falegname "Tino Sana" che collabora con la Scuola per operatori del legno dell’ABF, azienda speciale della Provincia di Bergamo, mettendo anche a disposizione le sue attrezzature.

Gli studenti hanno potuto osservare da vicino dove nascono gli interni delle navi da sogno, come la “Diadema”, uscita da Fincantieri di Marghera, la nuova ammiraglia della flotta di Costa Crociere del gruppo Carnival.

Diadema è la più grande nave mai costruita in Italia e gli arredamenti sono stati curati proprio dalla Tino Sana. Da oltre un anno le squadre della Tino Sana hanno lavorato al progetto Diadema per una superficie che supera i 5 mila metri quadrati. Prima i falegnami e i tecnici hanno assemblato e costruito alcune parti ad Almenno – in questa fase erano impegnati quasi tutti i 147 dipendenti in organico – poi, gli arredi sono stati montati nei cantieri navali di Marghera. In questa seconda fase erano impegnate squadre specializzate arrivate direttamente da Almenno San Bartolomeo.

Un team di falegnami, ebanisti tapezzieri che si sono avvicendati in opere di grande precisione e massima cura del particolare, per dar vita ai due principali ristoranti, alla galleria commerciale, ad altre hall e parti comuni della nave. Un commessa importantissima, pari a 7 milioni di euro, per la Tino Sana.

“Lavorare ad un progetto così ambizioso, che sancisce una nuova fase per la Costa, ci ha inorgoglito – afferma Gianpaolo Sana, figlio del presidente Tino, e direttore commerciale dell’azienda -. Per tutti lavorare per questa nave mastodontica ha rappresentato una sorta di riscatto non solo per la Costa, ma per l’intero Made in Italy”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI