L'operazione

Cavernago, tir spagnolo con 420 kg di hascish: 4 arresti – Foto e video fotogallery

Quattro arresti e 420 chilogrammi di droga che sul mercato avrebbe fruttato oltre due milioni di euro. Sono i numeri della maxi operazione contro lo spaccio di sostanze stupefacenti portata a termine dai carabinieri di Bergamo.

Quattro arresti e 420 chilogrammi di droga che sul mercato avrebbe fruttato oltre due milioni di euro. Sono i numeri della maxi operazione contro lo spaccio di sostanze stupefacenti portata a termine dai carabinieri di Bergamo. (Guarda le foto cliccando QUI)

Il blitz è scattato venerdì mattina intorno alle 8 a Cavernago, nella Bassa. I militari, impegnati nella zona in un servzio di perlustrazione dopo il maxi rogo dei giorni scorsi a Calcinate, transitando nella zona industriale in cui si trova il bowling Triangolo hanno notato un tir e un’auto posteggiati in modo sospetto uno dietro l’altro. Si sono quindi appostati e hanno notato quattro uomini che stavano caricando una serie di borsoni di liuta a bordo della vettura, una Ford CMax.

I carabinieri sono così intervenuti per controllare i quattro uomini: due di questi, quelli a bordo della Ford, di origine maroccchina e residenti in provincia, hanno cercato di scappare a piedi lungo la Statale, ma sono stati subito raggiunti e bloccati.

Dalle perquisizioni, fatte anche con unità cinofile, sono stati ritrovati ben 13 pacchi di tela plastificata, già quasi tutti scaricati dal camion, contenenti circa 31 chilogrammi di hashish ciascuno (all’interno numerosi “panetti” da 100 grammi) e sotto il sedile della cabina di guida del tir una borsa per la spesa con altri 23 chilogrammi di hashish suddivisi in panetti e ovuli, risultati questi ultimi a maggiore concentrazione di principio attivo, mischiati con polvere di caffè, per ingannare il fiuto dei cani antidroga. Il totale dell’hashish sequestrato si aggira sui 420 chilogrammi.

Sequestrati anche i due veicoli (l’auto è intestata a un terzo uomo mentre il tir è spagnolo) e circa settemila euro in contanti. I corrieri della droga sono ora in carcere a Bergamo, oltre ai due marocchini un francese e uno spagnolo, con l’accusa di detenzione e traffico di stupefacenti.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Controllore Atb aggredito da due studenti
Bergamo
Pizzicati senza biglietto su un bus Atb, due studenti aggrediscono controllore
Generico
Le indagini
Bergamo, furti in tribunale Polizia scova colpevole: è un’ex guardia giurata
Ubriaco in centro: denunciato 32enne
Bergamo
Alla guida con tasso alcolico 8 volte oltre il limite: denunciato
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI