• Abbonati
Confindustria

Pmi Day, a scuola da 65 piccole imprese oltre 3.500 studenti fotogallery

Le piccole e medie imprese si aprono al territorio e alla scuola per far conoscere la loro attività nel Pmi Day. Sono 65 le aziende associate a Confindustria Bergamo che apriranno le porte a oltre 3.500 studenti di prima e seconda media.

Le piccole e medie imprese si aprono al territorio, alle scuole e alle famiglie con il Pmi Day giunto quest’anno alla quinta edizione. Sono 65 le aziende associate a Confindustria Bergamo che aderiscono alla giornata alla quale parteciperanno oltre 3.500 studenti di prima e seconda media di tutta la provincia bergamasca. “Abbiamo dato il via a questa iniziativa cinque anni fa con 16 aziende, oggi siamo arrivati a 65 e abbiamo coinvolto la metà delle scuole di tutta la provincia bergamasca – afferma Sergio Valsecchi, vicepresidente della Piccola Industria di Confindustria Bergamo –. I ragazzi avranno la possibilità di scoprire il bello del lavoro, il Made in Italy, la tecnologia e i macchinari che vengono utilizzati. Oltre alle scuole apriamo alle famiglie, perché spesso che vive accanto ad un’azienda conosce solo l’insegna che sta oltre la cancellata, ma non il valore che viene creato e prodotto all’interno con grande sforzo, impegno ed energia”.

Lanciata da Confindustria Bergamo cinque anni fa, la Pmi Day è stata rilanciata a livello nazionale da Confindustria proprio per il suo spirito di coinvolgimento e il valore che trasmette al territorio. In occasione del Pmi Day prenderà il via anche il concorso “Industriamoci”.

“Gli studenti in visita ad un’azienda associata a Confindustria – spiega Marco Bellini, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo – potranno realizzare un elaborato che proponga un’idea originale o che approfondisca un aspetto tecnico ad essa correlata. Partendo dall’analisi della realtà industriale, il progetto dovrà rappresentare una proposta innovativa sulla quale l’impresa potrebbe puntare a migliorare la propria realtà e continuare ad essere competitiva”.

L’iniziativa, rivolta alle scolaresche, è stata pensata, inoltre, anche per essere una opportunità di orientamento professionale e di conoscenza delle figure oggi più richieste dal mercato del lavoro e particolarmente ricercate dalle aziende al fine di agevolare le scelte più adeguate ad uno sbocco professionale nell’ambito del sistema imprenditoriale bergamasco.

Le scuole potranno inviare la loro richiesta di adesione al concorso Industriamoci entro il 19 dicembre all’indirizzo education@confindustriabergamo.it.

I progetti e gli elaborati delle scolaresche dovranno pervenire all’Area Education di Confindustria Bergamo entro il 17 aprile 2015.

I tre migliori elaborati – giudicati da una commissione composta da imprenditori, dirigenti e dall’Usr Ambito Territoriale di Bergamo – riceveranno un premio economico da utilizzare per l’acquisto di strumentazioni tecnologiche per l’istituto.

Per maggiori informazioni contattare Area Education Confindustria Bergamo 035.275204 – ecudation@confindutriabergamo.it – www.confindustriabergamo.it/industriamoci

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Raccolta firme anti legge di stabilità per i Patronati
Contro la manovra
Legge di Stabilità Patronati raccolgono firme contro il taglio dei fondi
Rossetti
Economia
Bergamo raddoppia presenza sul mercato cinese per cosmetici e profumi
Billa
Economia
Antitrust dà il via libera Carrefour acquista Billa Anche 4 negozi bergamaschi
Commercio al dettaglio
Economia
Congiuntura III trimestre Produzione industriale giù Alimentare: male le vendite
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI