Guida Michelin, Da Vittorio conferma le tre stelle New entry il “Saraceno” - BergamoNews
La classifica

Guida Michelin, Da Vittorio conferma le tre stelle New entry il “Saraceno”

Da Vittorio si conferma nell'Olimpo dei ristoranti italiani. Anche per il 2015 infatti sono state attribuite tre stelle Michelin, massimo riconoscimento che possono vantare solo otto ristoranti in tutta Italia. Se Da Vittorio è una certezza, la sorpresa per la provincia di Bergamo è l'ingresso nella rosa degli stellati del ristorante “Il Saraceno”di Cavernago.

Da Vittorio si conferma nell’Olimpo dei ristoranti italiani. Anche per il 2015 infatti sono state attribuite tre stelle Michelin, massimo riconoscimento che possono vantare solo otto ristoranti in tutta Italia. Se Da Vittorio è una certezza, la sorpresa per la provincia di Bergamo è l’ingresso nella rosa degli stellati del ristorante “Il Saraceno”di Cavernago. Gli altri stellati bergamaschi sono Frosio ad Almé, Antica osteria dei Cameli ad Ambivere, A’anteprima a Chiuduno, Al Vigneto a Grumello del Monte, LoRo a Trescore balneario, San Martino a Treviglio, Osteria della Brughiera a Villa d’Almé.

La cerimonia di premiazione si è svolta all’Hotel Principe di Savoia di Milano dove Michael Ellis, direttore Michelin Europa, ha rivelato le principali novità della guida, tra nuovi stellati e cadute più o meno note. Sono 332 i ristoranti stellati della sessantesima edizione italiana (285 una stella, 39 due stelle e 8 tre stelle), tra cui si contano due nuovi due stelle e 27 premiati con la prima stella. E come si vociferava, c’è Matteo Baronetto, storico secondo di Carlo Cracco, tra i nuovi stellati: conquista la prima stella per il ristorante Il Cambio di Torino. Ma è la Lombardia a confermare il suo primato come regione con più insegne stellate, ben 58. Al Nord festeggia infatti anche Andrea Berton con il suo ristorante meneghino, ma diverse sono le new entry di rilievo nel panorama nazionale: una stella va tra gli altri a Iyo (l’insegna giapponese di riferimento a Milano, già premiata con i tre mondi del Gambero Rosso), alla Macelleria Damini di Arzignano (sì, una stella ad una macelleria!), alle Tre Lune di Calenzano, al Winter Garden by Caino di Firenze condotto da Michele Griglio, e al temperamento di Cristiano Tomei alla guida dell’Imbuto di Lucca. La Toscana è la regione più dinamica, con sette novità, ma anche la Campania tiene il passo e fa registrare, insieme alla Lombardia, il numero più alto di due stelle.

leggi anche
  • Lombardia
    Pioggia di stelle Michelin sui ristoranti lombardi
    Generico
  • Ristoranti
    “Loro” di Trescore conquista la stella Michelin
    A "Loro" una stella Michelin
  • Cucina di qualità
    Guida Michelin 2014 Lombardia al top in Italia A Bergamo 10 stellati
    Guida Michelin 2014: dieci bergamaschi stellati
  • Ristorante il saraceno
    Lo chef stellato Proto: “Decreto ingiusto, ma rimarrò aperto per ospiti e dipendenti”
    il saraceno roberto proto
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it