BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stendardo leader difensivo Sportiello si conferma Denis e Boakye bocciati

Nello 0-0 di Torino brilla la difesa con Stendardo migliore in campo e Sportiello ancora decisivo. Buona partita anche per Cherubin. Nerazzurri scarichi davanti: dietro la lavagna le due punte Denis e Boakye e un Dramè sottotono rispetto alle abitudini.

Più informazioni su

Sportiello 6,5: giornata tutto sommato tranquilla per il portiere nerazzurro. Il Torino preme ma calcia raramente in porta: l’unico intervento degno di nota è quello al 93′ sulla punizione di Farnerud.

Biava 6: Quagliarella lo porta a spasso per il campo ma non perde mai la bussola. Spesso deve ricorrere al fallo ma è quasi sempre pulito e ordinato.

Stendardo 7: il migliore dell’Atalanta. Perfetto in fase difensiva, sia contro Martinez che contro Amauri. Sfiora il gol del vantaggio con un grande avvitamento di testa sventato solamente da un superlativo intervento di Gillet.

Cherubin 6,5: buona prestazione dell’ex centrale del Bologna. Bada al sodo e non perde mai la posizione: importante il suo lavoro sugli inserimenti dei centrocampisti granata e sui raddoppi.

Zappacosta 6: qualche errore di troppo ma su quella fascia dà vita al duello più bello della partita con Darmian. Costretto spesso a ripiegare perde qualcosa in fase offensiva (35’st Raimondi s.v.).

Carmona 5,5: si è visto poco il cileno che ha corso parecchio a vuoto ed è sembrato macchinoso quando si trattava di ripartire. Brutto colpo per l’Atalanta la sua ammonizione rimediata a fine partita: era diffidato e salterà il Sassuolo.

Baselli 6: primo tempo da pesce fuor d’acqua, nella ripresa si piazza al centro del campo e inizia a far girare la squadra.

Migliaccio 6,5: il solito apporto di grinta e cattiveria agonistica che oscura i limiti tecnici. È ovunque in mezzo al campo e costringe il Torino ad evitare le azioni per vie centrali e di passare al largo.

Dramè 5: meno brillante del solito, poca spinta e tanta sofferenza sulle scorribande offensive di un incontenibile Peres. Lascia il campo un po’ acciaccato (28’st Del Grosso s.v.).

Boakye 5: sacrifica la sua vena offensiva per andare a soffocare le fonti di gioco del Torino. Da un attaccante, però, ci si aspetta sicuramente di più e le zero occasioni da rete non possono essere un motivo di vanto.

Denis 5: tanto impegno ma dopo il gol contro il Napoli è tornato il Tanque scarico delle prime otto partite. Mai pericoloso, nessun tiro verso la porta compensato solo parzialmente dal lavoro svolto lontano dall’area (25’st Bianchi 6: prezioso il suo lavoro di difesa della palla nel finale quando dà respiro alla squadra in più di un’occasione).

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da umberto

    Dramè veramente scarso…non riesce mai a fare un cross degno di questo nome…Boakijè non si capisce bene qual’è il suo ruolo..é un attaccante? non mi sembra…Un rifinitore? no…ieri era da sostituire tanto era inguardabile

  2. Scritto da Pota

    Cambiano gli attori , ma la sostanza è sembre quella. Se vengono sempre bocciati gli attaccanti un motiva ci sarà o no ?
    Mancanza di schemi offensivi . Cross dal fondo pochissimi

  3. Scritto da nino cortesi

    Ho guardato l’azione avuta da Baselli al 93°. In questi casi è il primo tocco di palla quello decisivo perchè ti indirizza giustamente e direttamente sulla porta poi il prosiego ed il tiro vengono bene di conseguenza; è qui che serve la massima concentrazione.
    Se fai bene il primo tocco, poi puoi anche berti il caffè che il goal lo fai.

  4. Scritto da nino cortesi

    Sportiello 7; Zappacosta 6,5, Stendardo 7, Biava 6,5, Cherubin 7, Dramè 6; Carmona 6,5, Baselli 6,5, Migliaccio 7; Boakjè 6,5, Denis 6,5. Bianchi 5, Del Grosso 6, Raimondi 6.
    Discreta prova ma troppo difensivi, il miglior modulo forse sarebbe il 4-5-1, con squadra alta e con Moralez il centrale dei 5 di centrocampo. Squadra alta e l’ombelico della squadra è Maxi Moralez! Troviamo ora squadre meno valide dell’Atalanta e solo questo timore dell’Atalanta di giocare ne aumenta il potenziale.