BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pezzotta: Non ci credo Attendo una smentita sullo stipendio di Bonanni

Savino Pezzotta, ex segretario nazionale della Cisl, non ci crede: “Ho saputo dai giornali dello stipendio d'oro percepito dalla Cisl da Raffaele Bonanni. Non ci credo. Mi aspetto una smentita. E se non fosse vero si deve intervenire, i regolamenti del sindacato non possono permettere questi sprechi”.

“Non ci credo. Spero non sia vero”. Savino Pezzotta, storico sindacalista bergamasco e già segretario nazionale della Cisl ha atteso per tutta la giornata di giovedì 30 ottobre una smentita. “Spero sia solo una trovata giornalistica” afferma sconsolato.

Che cosa percepiva dalla Cisl quando lei era segretario nazionale?

“La mia paga mensile nel 2005, quando ero segretario generale della Cisl, era di 3.200 euro netti, circa 90mila euro lordi all’anno. Ed era una bella paga”.

Per lo stesso incarico che ricopriva lei, Bonanni nel 2011 ha percepito dalla Cisl 336.260 euro.

“Spero non sia vero. Io mi aspetto che la Cisl smentisca”.

Ma la Cisl non smentisce e Bonanni non vuole commentare.

“Se risponde a verità, c’è qualcosa che non funziona nella Cisl. È vero che un segretario generale di un sindacato nazionale, non solo della Cisl ma anche della Cgil, ha delle responsabilità, quello stipendio però è fuori da ogni logica”.

Forse risponde alla logica dello stipendio d’oro, non crede?

“Non mi faccia dire cose che non voglio. Aspetti, vedrà che la Cisl smentirà. Mi chiedo come tutto questo sia potuto accadere. Quello stipendio non risponde ai regolamenti del nostro sindacato. Io ho lasciato la Cisl nel 2006 proprio perché non mi trovavo d’accordo con Bonanni. Ma da qui a questo stipendio…”.

È più stupito o arrabbiato?

“Sono incredulo. E poi arrabbiato se penso a tutti i nostri delegati, ai nostri militanti che gratuitamente ogni giorno prestano servizio al sindacato. Lo scriva per favore: è necessaria una smentita sullo stipendio di Bonanni per rispetto delle migliaia di persone che si impegnano nella Cisl ogni giorno senza nessun compenso. Lo so che non fa notizia, ma lo dobbiamo a loro e a tutti coloro che credono negli ideali del sindacato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da maurizio

    Caro Savino, sino ad oggi non è stato chiarito un bel nulla. La risposta sembra essere Italia più. Un abbraccio

  2. Scritto da MARIO

    Noi delegati pensionati (non tutti) facciamo il servizio gratuito per i nostri anziani.Abbiamo unito anche i territori per risparmiare, cosi’ e’ stato detto(con realta’ completamente diverse)peggiorando l’attivita’sindacale.AUGURI

  3. Scritto da Sergio Carlini

    Tutto questo è un’indecenza e questa vicenda delegittima completamente la Segreteria appena insediatasi dal momento che è una chiara emenazione della corrente i Bonanni. Credo nelle parole di Pezzotta, in quanto militante Cisl, posso dire che la Cisl di Pezzzotta era un’altro sindacato. questi ultimi 8 anni di gestione lo hanno completamente corrotto!!! Ma noi non staremo a vedere VOGLIAMO LAZZERAMENTO DELLE CARICHE DELLA SEGRETERIA. A CASA!

  4. Scritto da Emiliano

    Solo per précisare un direttore di Banca guadagna di più di 5000 euro lordi .
    Dal tenore dei commenti si capisce perchè il paese è in queste condizioni . Non per colpa dei politici o dei sindacalisti ma a causa del livello culturale dei cittadini !

  5. Scritto da Claudio G.

    Io ho intuito che nella CISL ci fosse qualcosa di strano: da sempre tesserato, l’azienda dove lavoravo da 30 anni mi ha licenziato per poi riempirsi di dipendenti Rumeni (poveri cristi superricattabili tra l’altro) …………e la CISL…..ha aiutato il mio titolare a licenziarmi!!!!! Oggi sono disoccupato, vedovo, con due figli a carico……..e per fortuna ero tutelato da un “SINDACATO A VOCAZIONE CATTOLICA” ….che ha ben tutelato………il mio datore di lavoro: VERGOGNA!!!!!

    1. Scritto da Patrizio

      Mi dispiace che molti Italiani si fanno truffare da queste vocazioni Cattoliche. Il sindacato deve fare il suo lavoro, difendere gli operai.
      Saranno i preti a fare la loro vocazione. Troppe volte è successo che erano in chiesa tutte le domeniche (magari nel primo banco) e poi nella vita di tutti i giorni fanno i furbi alle spalle dei più bisognosi.
      Svegliamoci se non vogliamo continuare ad andare in dietro.

  6. Scritto da emilo

    savino ezò de la pianta

  7. Scritto da nino cortesi

    Questa è gente in gamba. Hanno abolito il posto a tempo indeterminato qyuindi a che servono? Eppure si prendono un megastipendio persino ben superiore al massimo stabilito dalla legge e poi hanno anche i vecchi sindacalisti, assai quotati in politica grazie ai padroni dei giornaletti, che sanno far sparire la realtà.
    Sono dei veri fenomeni e fanno pagare anche la tessera a quelli che hanno buggerato!
    Neanche la Cia raggiunge cotali sonanti risultati.

  8. Scritto da Bella li

    guardate questo video delle Iene del 1/10/2014

    http://www.iene.mediaset.it/puntate/2014/10/01/toffa-in-pensione-con-un-mese-di-contributi_8756.shtml

    e noi i soliti italiani ad arrabbiarci e poi bon..riflettete

    1. Scritto da ru

      VISTO :DA GUARDARE. Qui aspetto Renzi e tutti i superman della revisione spesa. IL FUTURO E’ QUESTO PASSATO E PRESENTE caro presidente. Sindacalisti e politici insieme.

  9. Scritto da A. 54

    Il sindacato non esiste piu’ invece di difendere chi lavora
    difendono i lazzaroni.
    E’ SEMPRE STAT0 COSI’ CHI LAVORA CALCI IN CULO CHI FA’
    IL LAZZARONE E’ PROTETTO.

  10. Scritto da Gino

    Il sindacato dovrebbe essere completamente rifondato . Massimo tre sindacati , uno per ogni megasettore economico e che quindi non si sovrappongono mai nella stessa azienda . Democrazia interna e bilanci certificati . Questo sarebbe un sindacato forte , serio e di buonsenso , democratico e trasparente.

  11. Scritto da c.b.

    I consiglieri comunali sono obbligati (almeno una volta era così) a rendere pubbliche le loro dichiarazioni dei redditi ogni anno. Dovrebbero fare lo stesso i dirigenti sindacali pubblicando i dati sui siti delle loro organizzazioni. Qui non si tratta solo di stipendi, ma anche delle loro pensioni che quasi sempre non sono in linea con i lavoratori che dovrebbero rappresentare. Ecco perché in tanti fanno per mestiere il “sindacalista a vita”.

  12. Scritto da chicca

    La cosa vergognosa e’ che ci sono un mucchio di persone che si sacrificano facendo il volontariato e loro prendono questi stipendi stratosferici alla faccia di tutti. Mi domando: ma in che italia siamo vissuti e viviamo?

    1. Scritto da alcide

      Io volontario del mio paese faccio con altri quasi 1000 dichiarazioni reddito ogni anno x conto della cisl…GRATIS
      il prox anno venga Bonanni a farli VERGOGNA

      1. Scritto da brao

        bravo! hai riassunto perfettamente lo stato d’animo di tutti noi “poveri balla” che lavoriamo gratuitamente pensando di rendere un buon servizio e poi chi sta piu’ in alto e’ sempre pronto ad approfittarne fregandosene di fare il suo dovere. Se tutti i “volontari” stessero a casa il prossimo anno vedrai che dovranno tirar fuori i soldi per pagare qualcuno al posto loro e forse non si potranno piu’ permettere di fregare stipendi del genere…

  13. Scritto da pinocchio

    Ma chi vuol prendere in giro?!? Sono sicuro che se vanno a controllare gli stipendi da capogiro che prendono salterebbero fuori anche quei tantissimi (dagli impiegati semplici ai capoccia) che nell’ultimo anno di lavoro si sono aumentati ad “arte” lo stipendio per ricevere vita natural durante una pensione integrativa/aggiuntiva che i lavoratori si sognano. Addirittura (Vedi servizio iene) qualcuno ha fatto assumere “x finta” la moglie per qualche mese cosi’ da fargli prendere tale pensione!!

    1. Scritto da Luigi

      Capisci perchè per le pensioni d’oro non vogliono alcuna forma di ricalcolo sulla base del VERSATO ? A volte dicono che non si dispone di abbastanza dati ma le pensioni le pagano (sulla base de che ?) e gli incassi nominativi dei contributi li han fatti tutti !!!! Diversamente cosa han calcolato ?

  14. Scritto da Lucio

    ah ah ah credete ancora alle favole questi magnano alla grande e vi continuano a prendere per i fondelli, SVEGLIATEVI

  15. Scritto da plinio

    in attesa della smentita, che probabilmente non avverrà mai, magari interessa sapere cosa succede negli altri sindacati… tipo la fiom di landini: http://www.fiom-cgil.it/web/2014-07-23-13-50-10/143-retribuzioni-medie-fiom-cgil-sede-nazionale

    1. Scritto da onoreallaFiom

      se i 1650 euro netti visibili sulla busta paga di agosto 2014 di Landini corrispondono al vero (e non lo dubito visto il documento) onore alla Fiom ed ai suoi dirigenti che oltre ad essere rimasto l’unico sindacato che seriamente difende i lavoratori dimostrano con i fatti di non appartenere alla casta. Questo purtroppo non gli portera’ troppa gloria (come non ne porta ai grillini restituire 100 milioni di euro al paese) perche’ gli italioti sono troppo creduloni.. basta vedere come votano!

      1. Scritto da Patrizio

        Non sono mai stato metalmeccanico, quindi non della FIOM. Sono da molto tempo convinto che è da tempo il miglior sindacato. Qualche anno fa, con gli scombussolamenti FIAT a sentire certi incompetenti, o forse bustarellati che sostenevano le iniziative di marchionne e criticando il segretario FIOM Landini mi facevano vomitare. Oggi si vedono i risultati che lo svizzero marchionne ha portato la fiat in America, lui si porta a casa 6 milioni di euro anno + altro che non si sa. Bravi Italiani.

  16. Scritto da Alberto

    Caro Savino, aspetta e spera

  17. Scritto da Giulio

    E’ incomprensibile che certe notizie si sappiano con anni di ritardo: chi erogava e approvava certe cifre, non s’è accorto in “tempo reale” che erano cifre vergognose? Farle restituire, come tutti i soldi mal versati ai politici responsabili di aver messo qui un paese del genere!

  18. Scritto da mario gualeni

    sono abbastanza incredulo anch’io, ma se fosse vero deve restituire quanto percepito in più rispetto al regolamento in vigore nell’organizzazione e approvato dal Consiglio Generale. Se invece è una montatura allora qualcuno dovrà chiedere scusa.

    1. Scritto da leo cat

      Mario Gualeni, un passato da sindacalista Cisl, e Savino Pezzotta, stupiti? Capisco, anche io, da semplice lavoratore, dopo 30 anni di iscrizione critica ad altro sindacato, ho dato le dimissioni quando mi sono reso conto che i confederali avevano tradito la loro ragione di essere, diventando complici, dopo essere nati antagonisti e portatori di un altro progetto di società.

  19. Scritto da Carlo Pezzotta

    Non capisco come mai, dopo 3-4 giorni credo, non solo non sia arrivata la smentita ma, per un articolo del genere, il giornale che lo ha pubblicato, doveva essere già stato denunciato alle autorità competenti. Bonanni, se ci sei batti un colpo.

  20. Scritto da Maurizio

    Io non mi stupisco e tanto meno credo che … qualcuno si vergogni, perché credo che di questi sprechi e di queste “sporche” realtà l’Italia sia piena.

    1. Scritto da Giuseppe

      E’ sempre la stessa musica, nessuno sa mai nulla
      Scommetto neanche la stessa CGIL.

      1. Scritto da Pino

        Non è un mistero , Camusso guadagna circa 3500 euro al mese.