BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ad Albanoarte festival ‘Niente sesso siamo inglesi’ con la compagnia Barcella

Sabato 1 novembre sul palco di Albano arte teatro festival salirà la compagnia “Franco Barcella” di San Paolo d’Argon. Per l’occasione, il gruppo metterà in scena la commedia dialettale “Niente sesso siamo inglesi”, per la regia di Davide Bellina.

Sabato 1 novembre sul palco di Albano arte teatro festival salirà la compagnia “Franco Barcella” di San Paolo d’Argon. Per l’occasione, il gruppo metterà in scena la commedia, in dialetto bergamasco, “Niente sesso siamo inglesi” di Anthony Marriot e & Allistair Foot.

A esibirsi saranno Mirko Bena, Elisa Facagni, Alessandra Acerbis, Matteo Vismara, Armando Salemi, Luigi Signorelli, Angelo Sana, Alice Barzan, Rosi Signorelli e Mariangela Belotti, mentre la regia è di Davide Bellina.

Lo spettacolo, in due atti, inizia alle 21 e, come sempre, ha luogo al teatro “Don Bosco”, ad Albano sant’Alessandro, in via don Schiavi. Portato in scena ininterrottamente nel West End dal 1971 al 1987 con il record di 6761 rappresentazioni consecutive, “Niente sesso, siamo inglesi” è tra i più duraturi successi nella storia del moderno teatro inglese. E nel 1973 Cliff Owen ne diresse anche una divertente trasposizione cinematografica. In Italia la commedia scritta da Marriott e Foot fu portata in scena, per tre stagioni consecutive nella fortunata edizione di Garinei & Giovannini.

Una commedia spumeggiante e scanzonata, che intende scardinare la facciata di perbenismo e apparenze che caratterizzava la società britannica del tempo. Uno stimato direttore di banca riceve un pacco pieno di fotografie pornografiche. Il caso innesca un’esilarante serie di fraintendimenti, equivoci ed errori che coinvolge, a partire dalla famiglia del protagonista, l’intera piccola comunità urbana. Il meccanismo è piuttosto semplice, quasi elementare: uno sbaglio che mette in moto un’inarrestabile catena di scatole cinesi che si aprono e si chiudono a discapito degli inconsapevoli protagonisti.

Il biglietto di ingresso è di 8 euro, ridotto a 6 euro per le persone over 65 e a 3 euro per i ragazzi fino ai 18 anni. È possibile effettuare la prevendita alla biglietteria del teatro: ogni sabato dalle 16 alle 17 fino al 29 novembre e dal 31 gennaio al 28 marzo.

Le prenotazioni possono essere realizzate tramite e-mail a prenotazioni@albanoarte.it o telefonicamente ai numeri 035.582557 (orari di apertura biglietteria/teatro) oppure 333.9238879 (anche tramite sms indicante spettacolo, giorno, nome e cognome, quantità biglietti).

I biglietti prenotati devono essere ritirati dalle ore 16.00 alle ore 17.00 del Sabato relativo allo spettacolo (per l’evento della Domenica fa fede il Sabato precedente). Le prenotazioni non ritirate saranno rimesse in vendita ad apertura biglietteria un’ora prima dello spettacolo.

Per avere ulteriori informazioni è possibile inviare un’e-mail a: info@albanoarte.it, consultare il sito www.albanoarte.it oppure diventare amico della pagina Facebook www.facebook.com/albanoarteteatro

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.