BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Roghi ai negozi, Confesercenti: “Episodi da non sottovalutare”

Confesercenti Bergamo lancia l'allarme dopo i roghi appiccati a Treviglio a una pizzeria e a un negozio. "L’incendio di due esercizi commerciali la notte scorsa a Treviglio non può lasciare indifferenti. Almeno in un caso, stando alle informazioni emerse finora, sembra chiara la matrice dolosa".

Confesercenti Bergamo lancia l’allarme dopo i roghi appiccati a Treviglio a una pizzeria e a un negozio.

"L’incendio di due esercizi commerciali la notte scorsa a Treviglio non può lasciare indifferenti. Almeno in un caso, stando alle informazioni emerse finora, sembra chiara la matrice dolosa. Confesercenti esprime solidarietà agli esercenti colpiti e manifesta grande preoccupazione per l’accaduto. Gli episodi di questa notte non possono e non devono essere sottovalutati: commercianti e ristoratori, che già devono fare i conti con una pesante crisi economica, vanno tutelati e protetti. Sicuri che forze dell’ordine e magistratura faranno chiarezza sull’accaduto e perseguiranno i responsabili, invitiamo gli esercenti a segnalare episodi violenti o intimidatori nei loro confronti alle autorità competenti. Confesercenti si mette comunque a disposizione per offrire il massimo sostegno a chi sente minacciata la propria libertà di iniziativa economica".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mattia

    Sento odore di ‘Ndrangheta

  2. Scritto da El Safornero

    Il racket mafioso ha attraversato l’adda ed è sbarcato a treviglio. Ringraziamo chi lascia proliferare la ‘ndrangheta calabrese che dopo i lavori di brebemi ha affondato le radici anche nel capoluogo della bassa. Una neoplasia maligna dagli esiti letali. Chi può scappi, non c’è più niente da fare.