BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cola obbedisce a Percassi E con i suoi gladiatori salva la panchina bollente

Il nostro Luciano Passirani analizza il pareggio conquistato dai nerazzurri contro il Napoli, conquistato anche grazie alle buone prestazioni del trio Stendardo-Migliaccio-Raimondi, tre della vecchia guardia "invocati" indirettamente dal patron.

Più informazioni su

di Luciano Passirani

La voce del padrone ha tuonato dopo la batosta di Udine e chi ha battuto la sella (di un sito internet) per far capire al cavallo (Colantuono) che cosa fare, è stato accontentato. I derelitti della panchina sono risorti. O quasi. Stendardo che sembrava destinato a diventare un principe del foro, ha fatto da portavoce anche per Raimondi, che la viveva male, e di Migliaccio, uno che se ne ha non si risparmia. Il terzetto chiamato all’arrembaggio per fronteggiare il Napoli è questo, chiamalo come vuoi. Anche turnover. Colantuono da buon aziendalista ha ubbidito e li ha schierati come tridente, arma non si sa quanto letale ma che se non altro lo ha messo al riparo da eventuali rigurgiti di critiche, anche in caso di sconfitta. Il popolo e il padrone vogliono gli ispanici gladiatori? Beh, eccovi accontentati.

Teniamoci stretto questo pareggio. E non finiamo di ringraziare Higuain per l’ennesimo rigore sbagliato. La novità non è aver rischiato di perdere di nuovo, dopo aver cullato il sogno della vittoria. Vincere o perdere alla nona di campionato non dovrebbe stravolgere tout court le scelte più recenti, specie se accompagnate da prolungamento di contratti. Vale per il mister ma anche per Maxi Moralez. Bensì il mutato atteggiamento della proprietà nei confronti dell’allenatore conseguente all’inguardabile prestazione di Udine. Teniamone conto. Questo è un fatto nuovo.

La proprietà non intende aspettare i risultati dopo un mercato estivo ritenuto all’altezza delle ambizioni? Non giudicherei altrimenti le prese di posizione del citato sito internet, per chi lo ignori di proprietà Percassi, come pure le critiche contemporaneamente pervenute dall’unica video emittente bergamasca. Di solito buonista nella conduzione e con il paraocchi fino alla domenica pomeriggio. Scatenata nel programma serale del lunedì. Con qualcuno dei consueti ospiti a snocciolare già i nomi dei possibili sostituti. Da Del Neri a Reja. Con precisazioni puntuali sulla presenza del vice del primo, Conti, già in tribuna per la partita con il Parma.

Rimangono una serie di domande su questo avvio tanto incerto quanto inatteso dell’Atalanta. Allora dico benvenuto al turno infrasettimanale. Una settimana piena di chiacchiere sarebbe stata logorante, più del risultato del campo che non ha dato ragione a nessuno. Di certo questa Atalanta non è quella a cui eravamo abituati. In questo momento serve più autostima che classifica. Non è un paradosso.

Il primo tempo con il Napoli ci ha mostrato per la prima volta la paura della squadra. Non ha aiutato il modulo scelto dall’allenatore, partito con un molto teorico 4-3-3, di fatto ha finito per abbassare molto la squadra, un 4-5-1 in cui Denis rimaneva sempre più isolato. Questo per tutto il primo tempo, terminato senza avere mai tirato in porta. Colantuono si giustificherà con: "Partita di grande sacrificio, sorta di compromesso, costretti ad abbassarci". Personalmente chiedo al tecnico: perché non tornare al vincente e collaudato 4-4-1-1, o 4-4-2 che sia? Possibile che la perdita di Bonaventura incida così pesantemente?

Con la squalifica di Cigarini, consueto doppio giallo, domenica prossima a Torino potrebbe essere l’occasione buona. Anche per valutare ancora una volta Baselli. Di sicuro il tempo degli esperimenti sta per scadere. La squadra deve ritrovare una sua fisionomia, un suo modulo di gioco. I messaggi provenienti dalla proprietà sono stati fin troppo chiari.

IL MIGLIORE – Dire Sportiello è come affermare che abbiamo rischiato di perdere. E’ la verità, teniamoci stretto questo pareggio. Anche un Denis a tratti ritrovato che non a caso è tornato a segnare.

DA RISOLVERE – Fino alla noia, il modulo di gioco. Lasciamo perdere il 4-3-3. Mancano gli interpreti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da uno qualunque

    P.s. Mi sarei aspettato un commento sul doppiopesismo di questo arbitro e di certi “rosei” moviolisti. Moviolisti che reputano eccessivo il sacrosanto giallo a Mertens per il suo tuffo in area e che (pollo Stendardo nell’occasione), ma non si accorgono del fatto che Zapata sul rigore si aggrappa a sua volta e probabilmente per primo? Cigarini viene ammonito per un tocco di mano considerato volontario su un contrasto? Dov’è la volontarietà? Perchè dobbiamo passare sempre per fessi?

    1. Scritto da sergio

      e le tre giornate a cigarini?? solite pagliacciate, fanno i permalosi quando vogliono,poi fa niente se juve-roma risse ogni cinque minuti con arbitro circondato sistematicamente, loro possono..

  2. Scritto da uno qualunque

    Il gioco di Colantuono è sempre stato “fisico, difesa e contropiede”. Così ha ottenuto ottimi risultati e snaturarsi non ha giovato a nessuno.A me non piace questo tipo di gioco ma l’imperativo è salvarsi e lo si può certamente fare con questo mister.Certo, si apre una riflessione se sia o meno la persona giusta per puntare più in alto in futuro o far crescere giocatori in un certo modo, ma prima bisogna salvarsi adesso. Colantuono negli ultimi anni lo ha fatto, speriamo continui!

  3. Scritto da giorgio

    Serenamente spero che quando arriverà il giorno -auguriamoci non prima di fine contratto nel 2017- in cui Colantuono lascerà BG, la Dirigenza abbia l’avvedutezza di lasciar perdere certi “personaggi nostalgia” o “revival” che andrebbero bene giusto per 3 partite…

  4. Scritto da fulvio

    Che menata sto parlare di Delneri, autentico morto vivente al pari di tanti altri cadaveri in liberta’… COLA e’ colui che ci portera’ all’ennesima salvezza!! Non certo senza errori ma con calma tutto si aggiusta…

  5. Scritto da filippaus

    La media è sempre un tiro in porta ogni partita. Per vincere bisogna fare di più. Inoltre il migliore è sempre Sportiello !

  6. Scritto da sergio

    ieri colantuono ha fatto un grave errore, appena espulso cigarini mancavano 5 minuti doveva immediatamente togliere maxi(notare che cigarini c’ ha messo una vita a uscire) non aspettare di prendere il pareggio. ma passirani, grande intenditore, manco se n’è accorto, a lui piacciono le polemiche da bar.(vedi telelombardia)

    1. Scritto da Alberto

      Ad ognuno le sue teorie. Il bello del calcio, altrimenti i bar non avrebbero clienti secondo le preoccupazioni di sergio. E per inciso Telelombardia non avrebbe spazi disponibili per tutti i commentatori, da bar beninteso. La mia teoria, diversa da quella di sergio, è che se vai in inferiorità numerica e togli un attaccante regali spazi all’avversario. Così è stato, rischiando la sconfitta.

      1. Scritto da sergio

        ad ognuno le sue teorie, ovvio. ma quando le teorie sono sempre e solo in una direzione, ossia contro colantuono -marino-percassi, caro albertone diventa una fissazione più che una teoria.il bello del calcio è che le parole volano ,I fatti restano e purtroppo per te e per passirani questi dicono che siamo in serie A grazie a loro.

  7. Scritto da nino cortesi

    Veramente impressionanti Raimondi e Stendardo di fatto alla loro prima partita ed anche il buon Migliaccio.
    Moralez deve stare in mezzo dietro Denis e più vicino a Denis ma con la squadra più alta. Coraggio!

  8. Scritto da LF

    Io ringrazio Sportiello per le splendide parate di questa meravigliosa squadra!!