BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bonanni, stipendio d’oro che a Bergamo si sognano Al segretario 2.500 euro

Lo stipendio dell'ex segretario generale della Cisl ha creato scalpore: oltre 336mila euro nel 2011. Numeri da capogiro che in casa cislina a Bergamo vedono come un'utopia: il segretario generale Piccinini percepisce uno stipendio netto mensile di 2.500 euro mentre i segretari di categoria gravitano attorno ai 2.000.

Più informazioni su

I numeri diffusi dal Fatto Quotidiano in merito all’evoluzione retributiva dell’ex segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni hanno creato scalpore: dai circa 80mila euro lordi del 2006, quando era segretario confederale, fino ai 336.260 dichiarati nel 2011, frutto di costanti incrementi, soprattutto dal 2007 in poi, del 45, 17, 26 e 4%.

Cifre pesanti che, però, non trovano alcun riscontro a livello territoriale dove, dichiara il segretario generale di Bergamo Ferdinando Piccinini, “c’è un rigoroso rispetto dei livelli economici in base al regolamento confederale, tra l’altro bloccato da anni sul capitolo retribuzioni”.

Se il segretario orobico preferisce non commentare lo stipendio percepito dal 2006 fino alle dimissioni del 2014 dall’ex collega (“Non ricopre più alcuna carica, ci saranno accertamenti ad altri livelli”), non ha dall’altro canto nessun problema a presentare il proprio conto: la retribuzione netta mensile si aggira attorno ai 2.500 euro, già comprensivi dell’indennità di carica.

Numeri confermati anche a livello di categoria, dove i segretari percepiscono all’incirca 2mila euro netti. Si scende di circa 500 euro, poi, se si entra nella fascia degli operatori, che gravitano attorno ai 1.500 euro mensili.

A livello regionale l’ormai ex segretario Gigi Petteni, impegnato a Roma, non ha potuto dare la propria versione dei fatti sulla vicenda Bonanni ma ha promesso che, da giovedì 30 ottobre, il suo stipendio da numero 1 lombardo della Cisl sarà consultabile sul sito del sindacato. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Rota Bruno

    non vedo il problema! i soldi ci sono perchè ci sono tanti tesserati quindi ? basta cambiare sindacato oppure tenere i soldi delle tessere in tasca e il problema scompare

  2. Scritto da chicca

    Pero’ come gira questa Italia…Ma perche’ noi accettiamo tutte queste vergogne? Vergogna!!

  3. Scritto da A.Z. BG

    Spero che il Fatto ci dica anche gli stipendi veri della Camusso, di Landini, di Angeletti, ecc., poi li mandiamo a casa tutti.

    1. Scritto da Claudio

      Le buste paga di Landini sono pubblicate sul sito della FIOM nazionale.

      http://www.fiom-cgil.it/web/2014-07-23-13-50-10/143-retribuzioni-medie-fiom-cgil-sede-nazionale

      Non mi pare che abbia uno stipendio spropositato per il ruolo che ricopre…
      Questo per sfatare tanti luoghi comuni qualunquisti…

  4. Scritto da Antonio Giugliano

    bravo

  5. Scritto da mario

    buon giorno se sono vere queste cifre , dove erano quelli che dovevano controllare? adesso tutti si smarcano ,io mi chiedo con che faccia si potrà presentare in pubblico Bonanni?da ex delegato sindacale quando ieri ho appreso la notizia mi è sorta una rabbia totale questo “signore “dovrebbe essere messo alla gogna x quello che ha conbinato nel sindacatoo meglio dovrebbero togliergli il vitalizio e farlo lavorare gratis x il resto della sua vita….”ignobile”

  6. Scritto da richardgere@tin.it

    2.500 € netti mese al primo dei dirigenti? Profili bassi, bassissimi, Risultati bassi, bassissimi. In nessuna azienda che va bene si trova un manager con questi stipendi da operaio. Il merito, il compenso alto, non sono colpe, ma meriti, 336 mila euro lordi, sono circa 13.000 euro netti al mese per 14 mensilità. Dove è lo scandalo per il numero uno di uno dei due sindacati maggiori d’italia? Basta con queste lotte qualunquiste e populiste che portano i migliori ad andarsene !!!

    1. Scritto da daniela

      2500 stipendio da operai?!?! Magari. Ma se un professore con 15 anni di servizio percepisce circa 1300 euro e non va certo tanto bene neanche ai manager di aziende private. Se fosse vero che elevato stipendio elevati risultati le ferrovie italiane (e tante altre aziende statali) sarebbero efficientissime!!!!

    2. Scritto da Massimo

      Hai ragione. nel privato però. Ricordati che i sindacati sono un’altra cosa. Comunque se all’interno della stessa CISl la cosa è venuta fuori in chiaro solo ora, dopo le dimissioni, allora evidentemente un problema di trasparenza c’è stato. e la fuga di notizia evidentemente è un modo di prendere le distanze da Bonanni.

    3. Scritto da secciao

      ciao richard, 13.000 euro netti al mese sono un’insulto ai lavoratori. soprattutto se il tuo lavoro è quello di difendere i loro diritti. ciao

      1. Scritto da manuela

        esatto…tutte belle parole, tanto Bonanni, Camusso & C. il lavoro non lo perdono mai…

  7. Scritto da MAURIZIO

    La retribuzione di un dirigente di un’azienda privata che crea ricchezza non po’ e non deve essere paragonata a quella di un dirigente di un ente o di una istituzione pubblica che consuma la ricchezza. Le due posizioni sono del tutto diverse. Lo stato, la Regione o il sindacato danno un servizio, non producono nessuna ricchezza. Anzi, usano la ricchezza nazionale per dare quel servizio.

  8. Scritto da MAURIZIO

    Avevo fatto i conti sulla retribuzione mensile del nostro difensore dei salariati e su i costi annuali a carico della collettività (telefoni, segretarie, scorta, pranzi, auto, aerei, alberghi ecc.). Ovviamente mi sbagliavo per difetto. Quando finirà la dittatura in Italia?

  9. Scritto da pasquale

    stracciare la tessera CISL. c’è un solo sindacato che prova a fare gli interessi dei lavoratori…. e guardacaso è quello più “odiato” da Renzi, Confindustria e tutti i poteri forti.

    1. Scritto da angelo f.

      Invece di incitare le persone a stracciare la tessera, provi ad interessarsi quanto prende Camusso o Landini. E’ proprio così sicuro che il suo sindacato abbia sempre fatto gli interessi dei lavoratori?

      1. Scritto da pasquale

        credo che il mio sindacato abbia fatto un mare di errori, spesso grossolani ma, a differenza della maggior parte dei commentatori, non penso che i problemi dell’italia e del lavoro siano stati causati dal sindacato. non so quanto percepiscono camusso e landini, anche perchè cercando in internet c’è pieno di gente che, come lei, ipotizza che anche loro prendano uno sproposito. so che il segretario provinciale di bs prende 1.900 euro e mi pare ragionevole.

  10. Scritto da benito

    mi si rivolta lo stomaco !!!!!!! quando ci sono operai specializzati che prendono 1400 euro con piu’di 30 anni di lavoro ,e pensionati con 43 anni di lavoro a 1200/1300 mensili

  11. Scritto da Luciano Avogadri

    Non conosco nessuno scalzacane di dirigente di qualsiasi impresa che accetterebbe di prendere 2500 euro netti al mese.

    1. Scritto da Andrea

      Il problema è: per produrre cosa, intascano queste cifre? Un dirigente produce profitti e beni tangibili (normalmente). Questi non fanno servizi gratuitamente per il bene della collettività (costano tessere ai lavoratori e offrono servizi a pagamento, anche se meno costosi dei commercialisti); e ci dimostrano che certi loro “capi” hanno pensato soltanto alla propria poltrona e ad un corposo vitalizio! Non cominciamo a cavillare se c’è gente che (lavorando e producendo) guadagna di più…

  12. Scritto da Andrea

    Beh, 2500 netti….. buttali via….. Sempre pudore e prudenza a commentare le cose dell’altro mondo accadute nel sindacato….. mi raccomando