BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stipendi d’oro: Bonanni da segretario Cisl guadagnava fino a 336 mila euro

Una pensione d'oro e uno stipendio altrettanto lussuoso per l'ex segretario della Cisl Raffaele Bonanni, protagonista di un'escalation salariale da fare invidia al presidente americano Barack Obama. I numeri sono stati diffusi dal Fatto Quotidiano. Sono stati tutti questi aumenti a consentire all'ex segretario di ritirarsi da pensionato d'oro.

Una pensione d’oro e uno stipendio altrettanto lussuoso per l’ex segretario della Cisl Raffaele Bonanni, protagonista di un’escalation salariale da fare invidia al presidente americano Barack Obama. I numeri sono stati diffusi dal Fatto Quotidiano. Sono stati tutti questi aumenti a consentire all’ex segretario di ritirarsi da pensionato d’oro. Senza dimenticare che Bonanni è riuscito a sfuggire sia alle modifiche introdotte nel ’95 dalla riforma Dini che introdusse il sistema contributivo (grazie all’anzianità di servizio), sia alla riforma Fornero. Sentito dal Fatto, l’ex segretario della Cisl ha preferito non rilasciare dichiarazioni.

Il sindacalista – ricorda il Fatto – viene eletto segretario generale della Cisl nel 2006. Fino a quella data era segretario confederale e guadagnava meno di 80mila euro lordi all’anno. 75.223 nel 2003, 77.349 nel 2004 e 79.054 nel 2005. Quando diventa segretario generale, secondo il regolamento interno alla Cisl, il suo stipendio viene incrementato del 30%. Quindi, secondo le regole interne, avrebbe dovuto guadagnare circa 100mila euro lordi annui. Nel 2006, la Cisl dichiara all’Inps una retribuzione lorda, ai fini contributivi, di 118.186 euro. Un po’ più alta di quella prevista ma non molto. Le stranezze devono giungere con gli anni seguenti. Nel 2007, infatti, la retribuzione complessiva dichiarata all’Inps è di 171.652 euro lordi annui. Che aumenta ancora nel 2008: 201.681 annui. L’evoluzione è spettacolare, gli incrementi retributivi di Bonanni sono del 45% e poi del 17%. Ma la progressione continua: nel 2009, la retribuzione è di 255.579 (+26%), nel 2010 sale "di poco" a 267.436 (+4%) mentre nel 2011 schizza a 336.260 con un aumento del 25%.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Scanner

    Senza naturalmente contare tutte le spese rimborsate a piè di lista e, immagino, il solito alloggio di prestigio di proprietà di un qualche ente. comunque in quale mondo 336.000 Lordi dventano 100.000 netti? A me risulta un netto in busta oscillante tra 150.000 e 160.000. + gli extra. 100 euro più o meno.
    Se invece non è il costo azienda, ma la RAL (retribuziona Annua Lorda quella indicata (336.000) allora si parla di circa 235.000 Netti. solo per essere precisi

  2. Scritto da Lisa

    Ora Pretendiamo indietro i Nostri soldi per quanto successo

  3. Scritto da Bertoldo

    Scandaloso, certo, ma mai quanto i 400.000€ NETTI del vitalizio annuo di Umberto Bossi. Roma ladrona !!!

  4. Scritto da nino cortesi

    E poi andate a Roma a sostenerli.
    E poi andate ancora a votare quella gente là.

    1. Scritto da Andrea

      il compenso se pur spropositato è lordo…questo vuol dire che si porta a casa poco piu’ di 100.000 considerando che il 50% va in tasse…di certo è comunque un insulto a chi lui dovrebbe tutelare….

      1. Scritto da stefano

        Per la precisione, se la cifra indicata è lo stipendio lordo, il netto è pari a € 176.000 ca (euro +, euro -)

    2. Scritto da pasquale

      guardi che a roma la CISL non c’era. per dovere di cronaca. io ero a Roma a sostenere i miei interessi ed i miei diritti di lavoratore… ma so già che per lei sono concetti vecchi e superati.

  5. Scritto da cristiano

    pagate,pagate la tessera del sindacato che poi prenderete tutti una bella pensioncina.

  6. Scritto da Giuseppe

    vuoi vedere che ha ragione Renzi di non considerare più di tanto i sindacati

    1. Scritto da Paolo

      Il problema è che anche non volendo considerare i sindacati, il loro costo sul groppone ce l’abbiamo comunque…… Indecenti! E dovevano tutelare i deboli

      1. Scritto da plinio

        ma com’è bello generalizzare. BONANNI (cisl) beccato con le mani nella marmellata, e allora? bonanni NON è tutto il sindacato. la cisl NON è tutto il sindacato.

        1. Scritto da Paolo

          Ma le paghe degli operai (quelli che NON hanno perso il lavoro) sono tornate al potere d’acquisto di 30 anni fa….. Poi ci sono gli operai messi “meglio”, che, con un sindacato ben pagato, hanno anche perso il lavoro…. A cosa servono allora i sindacati??? La cisl non è tutto il sindacato, ma tutto il sindacato si è arricchito nonostante il peggioramento delle condizioni dei lavoratori: qualcosa non torna! Avevamo bisogno dell’avvocato dei sindacati, ci mancava proprio, caro Plinio!

          1. Scritto da plinio

            certo sig. Paolo, è ovvio che le paghe le dedidono i sindacati… ed è atrettanto ovvio che a licenziare siano i sindacati.
            i sindacati servono a contrattare con la controparte, ed a farlo collettivamente per avere più potere.
            quando dice “tutto il sindacato si è arricchito (?!?) nonostante il peggioramento delle condizioni dei lavoratori”, provi a sostituire “sindacato” con “imprenditori” e vedrà che sarà un po’ più credibile.

  7. Scritto da Francesco Nessi

    Avete per caso visto il video-inchiesta de “Le Iene” del 17 Settembre riguardo le pensioni dei sindacalisti (in quel caso SNALS ma e’ uguale per tutti)? Ecco, guardatelo cosi’ capirete come funziona per loro (cosi’ come per i politici, sono una categoria a parte). E’ assurdo. E’ assurdo e ingiusto.
    La mafia non e’ solo quella che uccide o riscuote il pizzo o importa la droga o si prende gli appalti miliardari, la mafia e’ anche questo modo di pensare e comportarsi nei confronti dei cittadini.

  8. Scritto da Miki

    Ah ma sudati dal primo all’ultimo però! Avete visto che grande risultato la cisl NON presentandosi a roma? Altrimenti dimezzava il corteo

  9. Scritto da Alberto

    A quando la certificazione dei bilanci dei sindacati? Lì sì che ne scopriremmo delle belle…

  10. Scritto da Aldo

    Credo che tutti i leader (o ex leader) sindacali non saranno molto lontani dalle cifre di Bonanni, da tutto il dopoguerra ad oggi. C’è da gioire, soprattutto perché questi dati vengono quotidianamente snocciolati e pubblicati sui giornali e dalle tv, e non cambia mai niente! Siamo proprio dei Tafazzi inguaribili!!!

  11. Scritto da angelo f.

    Come iscritto CISL e ovviamente finanziatore del sindacato mediante trattenuta mensile sulla mia pensione, mi sento particolarmente offeso (se la notizia è vera) dello stipendio riscosso dall’ex segretario. Forse era il compenso per la conduzione piuttosto mediocre con cui ha condotto, durante il suo mandato, il sindacato?

  12. Scritto da Beppe

    Una bella indagine su quanto prendono di pensione, capi sindacalisti, Manager di stato, Magistrati, alti gradi militari, rispetto a quanto hanno versato di contributi sarebbe semplicemente il minimo dei doveri. O siamo la nazione dei Robin Hood al contrario ?

  13. Scritto da Robademacc

    Quasi 100.000 euro in più dello stipendio del Presidente della Repubblica . E questo doveva difendere i ns interessi ad es. per le pensioni d’oro il cui importo non ha relazione con il,versato ? Quanto ha versato di contributi se si escludono gli ultimi anni ?

  14. Scritto da Pluto

    Mi spiegate cosa c’era di scandaloso nel post che mi avete censurato? Non si può domandare che lavoro facesse il Bonanni prima di fare il segretario CISL? Magari solo per dire che poteva andare in pensione con quella della sua categoria.

  15. Scritto da Eccolo !

    Poi capite perchè cisl e uil erano contrarie al ricalcolo delle pensioni d’oro ?

  16. Scritto da spillo

    Dopo tutto quello che ha predicato lui sugli altri, dovrebbe avere un munimo di pudore e dare spiegazioni. E notare notare tra qualche tempo magari lo ritroveremo in politica. Alla faccia della trasparenza.

  17. Scritto da rizzetti

    E i “veri” lavoratori continuano a pagare i l’associazione ai Sindacati?
    Complimenti
    Rizzetti

  18. Scritto da yzyzyz

    Almeno lui si batte per i lavoratori, ma i politici, che beccano tanto quanto? Renzie per primo, che toglie tutele e soldi, quanto si becca? Siamo sempre tra pochi eletti che sguazzano a la faccia degli altri

    1. Scritto da Billy

      Lo stipendio di Renzi è 115.000 euro/anno. Quasi 1/3 d quello del tuo amico.

    2. Scritto da Mixio

      “Almeno lui si batte per i lavoratori….” siamo su zelig?
      Purtroppo finchè qualcuno la penserà come Lei, ci sarà poco da ridere.
      Volete aiutare i lavoratori? Boicottate i sindacati. E non sto scherzando, non è una battuta. Da quando i sindacati proteggono i lavoratori? Aprite gli occhi!!! Con le loro battaglie assurde i sindacati hanno portato le ditte a non assumere più. Con la difesa di dipendenti indifendibili ci hanno perso tutti gli altri lavoratori.

      1. Scritto da xyxyxy

        invece il suo atteggiamento aiuta molto, lavoro e lavoratori… altro che Zelig. Sarebbe curioso conoscere la denuncia redditi di Renzie (comprese partecipazioni varie, che ogni tre per sue capita di leggere, del babbo e amici vari…). Bonanni non lo conosco e NON è mio amico. Ho letto e ascoltato quanto ha detto in questi anni. E quasi sempre sono stato D’ACCORDO con lui.

    3. Scritto da Eehh ?

      Si batte per che ??????????????

    4. Scritto da Renato

      Si sbatte talmente tanto per i lavoratori che la busta paga (per chi ha ancora un lavoro) è tornata al potere d’acquisto di 30 anni fa….. Ma che cavolo stai dicendo? Sei suo parente???????

      1. Scritto da yzyzyz

        a giusto, perchè la politica del lavoro la decidono i sindacati. Altro che Zelig.

        1. Scritto da Renato

          E allora cosa ci stanno a fare in politica, se non a decidere o tutelare qualcosa o qualcuno? Perché non ne è mai tornato uno in fabbrica, di loro? Perché non si tirano indietro dall’intascare certe cifre faraoniche, quando invece chi gli finanzia l’ascesa politica ed economica pagandogli le tessere prende solo mille euro al mese? Disgustoso!!!

  19. Scritto da claudio

    E’ una schifezza!!!
    Oltre agli stipendi e pensioni d’oro di tutti i segretari generali nazionali (compreso cgil e uil), i pulman gratuiti della cgil per la manifestazione della 25 ottobre chi li ha pagati???
    I

    1. Scritto da contintasca

      non facciamo di tutta l’erba un fascio. i pullman della CGIL li ha pagati la CGIL. “compreso CGIL e UIL” una cippa. si documenti, perchè non sa quel che scrive e fa brutte figure

  20. Scritto da BERGAMASC

    Ecco perchè continuano ad abusare della credulità popolare con i loro stupidi e sorpassati teoremi sulla lotta di classe…almeno si riempiono la saccoccia…con i soldi dei tesserati.

  21. Scritto da Luigi

    Perché la Polizia non interviene in tutela dei cittadini, contro questi mostri di ipocrisia?

  22. Scritto da giuseppe

    però mica male per uno che difende i lavoratori e che non ha proferito verbo all’approvazione della riforma Fornero.
    A noi lavoratori precoci ci tocca lavorare 44 anni per poi andare in pensione (forse) con le penalizzazioni.
    Che faccie di tolla………

  23. Scritto da benito

    predicano bene( o quasi) ma razzolano male vergognoso

  24. Scritto da Carlo Pezzotta

    E’ veramente ‘na granne schifezza’. I tesserati a questo punto dovrebbero scendere in piazza, o no??!! E negli altri due sindacati le cose come vanno?????

    1. Scritto da patroclo

      si, sarebbe interessante sapere se il caso cisl è isolato o se queste porcherie succedono anche negli altri (principali) sindacati…