BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Moschea a Bergamo, si cerca il luogo adatto Quattro assessori in campo

Dove realizzare la moschea a Bergamo? Non è una domanda facile. L'amministrazione sta cercando una risposta. Quattro gli assessori al lavoro allo stesso tavolo per trovare la soluzione migliore e prevenire le conseguenze di una scelta politicamente delicata. E' prevista un'accelerata perché nel 2015 il Comune di Bergamo è chiamato a revisionare il piano di governo del territorio, lo strumento di programmazione urbanistica in cui vanno individuati gli spazi per il nuovo centro religioso richiesto a gran voce dalla comunità islamica.

Più informazioni su

Dove realizzare la moschea a Bergamo? Non è una domanda facile. L’amministrazione sta cercando una risposta. Quattro gli assessori al lavoro allo stesso tavolo per trovare la soluzione migliore e prevenire le conseguenze di una scelta politicamente delicata: Stefano Zenoni all’Urbanistica, il vicesindaco Sergio Gandi alla Sicurezza, Maria Carla Marchesi alla Coesione sociale, Giacomo Angeloni ai Tempi urbani. Il tavolo, la cui istituzione è stata approvata in Giunta, si è già riunito un paio di volte e nei prossimi mesi sono in programma altri incontri.

E’ prevista un’accelerata perché nel 2015 il Comune di Bergamo è chiamato a revisionare il piano di governo del territorio, lo strumento di programmazione urbanistica in cui vanno individuati gli spazi per il nuovo centro religioso richiesto a gran voce dalla comunità islamica.

Il compito più difficile spetta a Stefano Zenoni: far coincidere l’aspetto puramente tecnico alle esigenze politiche. Nessun quartiere vuole la moschea, non è una novità. Le aree da riqualificare però scarseggiano e la legge regionale approvata dall’allora assessore leghista Daniele Belotti è tutt’altro che flessibile. Come se non bastasse, anche il piano di rischio aeroportuale non permette di individuare tale funzione negli spazi industriali via Zanica, inizialmente tra i papabili. Le ipotetiche bandierine sulla mappa si dimezzano e si avvicinano a zone residenziali, con conseguenze politiche da valutare insieme al sindaco e a tutta la maggioranza.

La direzione è decisa: “L’amministrazione intende mettere in campo azioni volte a garantire il rispetto del pluralismo religioso evitando disparità di trattamento in base alla confessione professata dalle singole realtà religiose presenti sul territorio di Bergamo – si legge nell’informativa di Giunta -. Tali azioni necessariamente coinvolgono l’operato di diversi assessorati in quanto l’esigenza di garantire l’esercizio del diritto di culto riguarda l’ambito sociale, la pianificazione urbanistica, le politiche territoriali e della casa, la sicurezza, la realizzazione di tempi urbani delle città compatibili”.

Il modello di riferimento è il lavoro svolto a Milano dalla Giunta Pisapia. Nel novembre 2012 Palazzo Marino ha istituito un “Albo delle religioni” e lo scorso settembre ha individuato tre aree per la realizzazione di luoghi di culto, non assegnabili a una sola confessione (nonostante i musulmani siano 100 mila).

A Milano come a Bergamo non verranno impiegati soldi pubblici, anzi, la concessione prevede oneri a carico delle comunità religiose e riqualificazione delle aree degradate a proprie spese. La Lega Nord meneghina si è schierata fin da subito contro l’ipotesi. Anche a Bergamo il Carroccio, dopo le polemiche scatenate in campagna elettorale, è pronto a tornare sulle barricate.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ivan

    Moschea?
    Ma non esiste ma nemmeno se mi danno un milione di euro!!!!!

    1. Scritto da Narno Pinotti

      E un bel «ecchissenefrega» si può rispondere?

      1. Scritto da Ivan

        L’italia e un paese dove fortunatamente la libertà di parola non manca ma se e’ anche grazie a quelli come te chesenefregano di tutto che andiamo bene si può dire giusto?

  2. Scritto da federica

    Luoghi senza controllo dove si propagano terrorismo e fanatismo islamico.. penso che noi italiani dovremmo ribellarci e impedirli di costruirle ste mosche..
    Ci aveva visto giusto la fallaci l europa stà diventando l eurabia..
    e giunta l ora di dire basta!!
    Che se le costruiscano a casa loro le moschee!!!

  3. Scritto da federica

    Luoghi senza controllo dove si propagano terrorismo e fanatismo islamico.. penso che noi italiani dovremmo ribellarci e impedirli di costruirle ste mosche..
    Ci aveva visto giusto la fallaci l europa stà diventando l eurabia..
    e giunta l ora di dire basta!!
    Che se le costruiscano a casa loro le moschee!!!

  4. Scritto da pacì

    Vengono a salvare l’Alitalia (ottima la dirigenza forza-leghista!) e non gli diamo una moschea? Dai commentatori destro-leghisti inchinatevi!

  5. Scritto da benito

    nello stadio !!

  6. Scritto da Adriano58

    Spero che non solo la lega si mobiliti contro . E ‘ ora e tempo che le regole di democrazia e libertà siano reciprocamente riconosciute da tutti gli stati e non siano a senso unico … prima di concedere agli islamici i diritti che nei loro paesi non sono riconosciuti ai cristiani ed agli atei ed ai buddisti ed agli altri…

    1. Scritto da fgh

      in uno stato musulmano “normale” quei diritti sono tranquillamente riconosciuti, almeno quanto nella russia di putin l’idolo dei leghisti del 2014.

  7. Scritto da Il Conte

    Buondì
    (chi la vuole) cacci i soldi (suoi) e si compri (tutta) la caserma montelungo…. c’è spazio anche per farci un parcheggio interno…..
    i miei ossequi
    Il Conte

  8. Scritto da Roby

    Se li mettano in qualche chiesa di Città alta: perché in TUTTA LA PROVINCIA ne siamo pieni, perfavore. BASTA GRAZIE.

  9. Scritto da oscar

    a parte che sto mei sensa, ma ritengo ci siano problemi + pressanti e importanti: immigrazione illegale, disoccupazione, sanità, servizi pubblici, anziani, sicurezza pubblica, altro che moschee tornino da dove sono venuti

  10. Scritto da Padania Celtica

    A 37000 km a sud di Colere c’è un posticino mica male.

  11. Scritto da ugo

    Perché costruire una moschea?. Per pregare un dio che non esiste? Sarebbe meglio se si convertissero al cristoanesimo.

    1. Scritto da ma davvero?

      …ehm, il dio pregato da musulmani, ebrei e cristiani è lo stesso….mai sentito parlare di un certo Abramo?

      1. Scritto da ugo

        …ehm, ma allora non se ne sono resi conto.

        1. Scritto da ma che risposta

          …sembrava che fosse lei a non rendersene conto…..

  12. Scritto da greatguy

    l’islam moderato non esiste e sopratutto non è compatibile con le nostre leggi e la nostra cultura quindi deve essere dichiarato illegale! il resto sono p…e e in tutta franchezza hanno veramente rotto!

    1. Scritto da Daniele

      Ma pensa alle fesserie che dici… l’Islam moderato esiste ed è infinitamente più diffuso del fondamentalismo, benché faccia certamente meno scalpore, in Albania, Bosnia Erzegovina, Turchia, Marocco, Indonesia, e ci sarebbe da aggiungere anche Algeria ed Egitto se i recenti avvenimenti non li dipingessero come paesi con una forte presenza di fanatici… i quali ricordiamolo, per pochi che siano fanno rumore e creano problemi come fossero cento volte tanti.

      1. Scritto da greatguy

        quindi gli attentati in TUTTO il mondo e migliaia di persone che esultano sarebbero solo dei dipinti…certo certo… ricordami di dirti “te l’avevo detto”

        1. Scritto da Daniele

          Ma chi esulta… a che ti riferisci?

  13. Scritto da paci no grazie

    Alla Fara Giorgio ! vediamo se siamo davvero in democrazia …
    mah…qualcosa mi dice che finiranno in qualche quartiere periferico…

  14. Scritto da mario

    Io voto per colognola,l unico modo per dirottare tutti i venerdi i voli di Orio..Con Alitalia in mano ai Muslim almeno un problema lo risolviamo

  15. Scritto da stefanorossi

    Non capisco perche’ la nostra amministrazione debba perdere tempo in queste cose quando ci sono ben altri problemi da risolvere non si fa e basta altrimenti se ne tornino a casa!!!! ormai hanno piu’ diritti di noi e nessun dovere scandaloso!!

    1. Scritto da ISI_BE

      Perché questa è una realtà mondiale, è la globalizzazione ed è il problema di alcuni rioni di Bergamo. Venga a vedere il venerdì all’ora di pranzo o quasi tutte le notti (meglio se verso le 2/3 di mattina), per non parlare dei periodi di festa in una laterale di Via delle Valli (esattamente Via Cenisio) e forse capirà da solo perché serve un luogo diverso da un centro abitato.

    2. Scritto da Daniele

      C’è ben altro… c’è sempre ben altro da fare, ben altri problemi!

    3. Scritto da diritti e rovesci

      perchè, scusi, lei non ha a disposizione una chiesa per pregare? concordo che ci sono altri problemi, sicuramente più gravi ma, con questa logica, non si risolverebbe MAI niente, perchè c’è SEMPRE un altro problema più grande…

      1. Scritto da greatguy

        e allora avanti coi problemi piu grandi, quando saranno tutti risolti e si raggiunge la “grandezza” di questo problema lo si affronterà….

  16. Scritto da Cris

    Le acciaierie di cortenuova ? Di fatto c’e gia qualcosa x i sink giusto ? Sarebbero lontani dai centri abitati e serviti dalla brebemi !

  17. Scritto da nino cortesi

    Ci sono enormi caseggiati dismessi in Bergamo, anche nuovissimi ma inutilizzati. C’è ampia scelta e facciamo pagare le tasse alla Chiesa così diventiamo tutti più equi ed equilibrati.

    1. Scritto da padania Celtica

      Va bene però come ai bei tempi per ogni Mustafà che vien qua mandiamo a casa 10 accogl… Nini al paesello. Ci sto.

  18. Scritto da fab72

    Non giriamoci intorno. Nessuno vorrebbe la moschea vicino. A parole non siamo razzisti (io per primo), ma con i fatti … Per cui l’unica è riconoscere incentivazioni economiche all’area designata. Tipo: non si paga la Tasi in quell’area … o con un’aliquota infinitesimale; trasporti gratuiti, o altro. Poi, però, andrà salvaguardato sia il diritto dei musulmani (o chi per loro) di professare .. ma anche dei cittadini in termini di controlli, sicurezza…ecc… Pura utopia la mia, lo so

    1. Scritto da patroclo

      mah. a me una moschea non darebbe più fastidio di una chiesa, di un aeroporto, di una discarica, di un passante stradale… insomma mi pare che ognuno debba “sacrificarsi”

  19. Scritto da Tuditanus

    Mette tela pure sotto casa mia. I mussulmani faranno sicuramente meno casino degli avventori dei locali notturni, si comporteranno non bene, ma benissimo e ci penseranno loro a far sparire(tra l’altro con le buone) la microcriminilitá di quartiere.

    1. Scritto da anagrafe

      Bene, mi dai nome cognome e indirizzo?

  20. Scritto da marco

    richiesta a gran voce dalla comunità islamica?Accidenti per loro bisogna correre,ma per quello che viene richiesto dalla nostra di comunità?Ci ne frega.Provate a vedere in città alta, una bella moschea in pieno centro storico, a loro magari potrebbe andare bene, ma ,con parcheggio gratuito e naturalmente riservato. Cara amministrazione come mai una zona vicino all’aeroporto per loro diventa pericolosa e per noi no?
    Siamo proprio diventati cittadini di serie B,Che schifo

    1. Scritto da Luca

      Si è sempre invidiosi delle cose altrui quando di chiese ce ne sono un’infinità e a te non portano via niente. E poi i costi non sono a carico dei cittadini ma di chi vuole costruire,anzi deve anche riqualificare una zona di degrado. E ricordo che la religione e la cittadinanza sono cose abbastanza diverse. Siamo tutti cristiani,ma è difficile accettare altre religioni!?Cosa dice la bibbia e papa Francesco?!Voi Cristiani ma razzisti!

      1. Scritto da Paolo

        Studia la storia invece di pontificare a cavolo…

      2. Scritto da El Safornero

        Quando si potranno costruire chiese in arabia e nei paesi a maggioranza islamica allora se ne potranno costruire anche qui. Inoltre il termine “razzista” significa solamente ritenere la propria razza SUPERIORE alle altre, non semplicemente DIFFERENTE. Piantatela di fingere solo per poter insultare chi non la pensa come voi, fate solo la figura degli integralisti. Ricorda che le fandonie, anche se ripetute mille volte, non potranno mai diventare verità.

        1. Scritto da Luca

          Io capisco che probabilmente hai sentito solo parlare qualche leghista, ma informati. Esistono chiese in Turchia, Egitto, in Giordania e persino in Iraq. Ricordi il braccio destro di Saddam? Tareq Aziz era cristiano ricevuto persino dal papa. Basta con queste frasi leghiste da ignoranti (nel senso che ignorate). Studiate.

      3. Scritto da Marco

        La invito ad aprire una chiesa in un paese islamico, dove vuole lei. Cattolico si, fesso no.

        1. Scritto da Daniele

          Fra l’altro vorrei far notare l’ilarità dell’espressione “aprire una chiesa” come se si trattasse di un ristorante in franchise o di un supermercato.

        2. Scritto da Daniele

          Le chiese esistono e funzionano regolarmente in quasi tutti i paesi islamici, e da secoli, addirittura da millenni. La tolleranza religiosa viene a mancare solo quando il fondamentalismo (e l’ignoranza) prendono il sopravvento. Dal suo commento, mi spiace dirlo, sembrerebbe che il fondamentalismo stia prendendo piede anche nel nostro paese…

          1. Scritto da El Safornero

            Io sono stato nei paesi islamici: ci sono diversi comportamenti verso gli “infedeli”. In alcune zone è in atto una persecuzione contro i cristiani, in altre è assolutamente impossibile non solo costruire chiese o pregare con riti diversi dalla legge islamica, ma anche solo portare ciondoli con la croce. Ecco, vorrei avere la reciprocità prima di lasciar costruire moschee in casa nostra. Inoltre la moschea non è solo un luogo di culto, ma anche dove si governa il territorio.

          2. Scritto da Daniele

            Sicuramente ti riferisci a paesi dell’area del golfo… in Egitto, Turchia, Bosnia, Libano e perfino in Iran le chiese esistono ed esistono comunità cristiane che vivono in pace con i vicini… almeno finché qualche fanatico idiota non rovina tutto.
            Comunque concordo perfettamente con la tua ultima frase, la moschea non è da sottovalutare e spero che gli amministratori si rendano conto della necessità di un dialogo serrato con chi eventualmente dirigerà la struttura.

  21. Scritto da Andrea

    continuiamo ad occuparci del niente.. poi se arrivera’ un’onda non prendetevela a male….

    1. Scritto da Daniele

      Che onda? Non sapevo avessimo il mare a Bergamo. Lo terrò a mente.

      1. Scritto da Andrea

        spiritusss!

  22. Scritto da Giusi

    Ma anche no! Assolutamento no!

  23. Scritto da Geppo

    Considerato che l’area circostante ne troverà giovamento direi che il posto ideale è la Fara…..dai Gori abbi il coraggio…..la tua Cri sarebbe fiera di te.

    1. Scritto da enrico brissoni

      Quoto!!!

  24. Scritto da Il Naggio

    Ah beh se il modello di riferimento è il lavoro svolto a Milano dalla Giunta Pisapia siamo a posto………..

  25. Scritto da gianni

    Solo alla tutela delle minoranze, dimenticandosi che la maggioranza di questo paese aspetta soluzioni per uscire da questa crisi: Forse per essere presi in considerazione, bisognerebbe cambiare nazionalità e rientrare in Italia illegalmente!!! Povera Italia!!!

    1. Scritto da san grùsel

      ha ragione riguardo alle priorità della politica che, molto spesso, sembrano essere scollegate con il mondo reale. mi sembra un po’ forzata la sua conclusione, ma se lei è convinto di stare peggio degli immigrati, faccia la prova: chieda nazionalità all’Angola e poi torni in italia da clandestino, vedrà che bella vita! Ad ogni modo, se parliamo di religioni e di mancanza di soldi, iniziamo a far pagare le tasse alla chiesa cattolica apostolica romana.

  26. Scritto da gianni

    Credo che la politica abbia perso il senso di orientamento!!!! Abbiamo un dato preoccupante di famiglie che non arrivano alla seconda settimana, imprenditori stremati dalla crisi e dalle banche e con l’unica prerogativa di dichiarare fallimento o arrivare ad una “soluzione estrema”, industrie che chiudono giornalmente con numeri di disoccupazione drammatici e i nostri amministarori a cosa pensano??? Seg.

    1. Scritto da Giggi

      Tu sei contro la libertà di pensiero e usi la crisi economica per giustificarti

      1. Scritto da Gianni

        Ecco uno che vive la sua vita dietro una scrivania e dalla sua finestra vede sempre il “sole” ….Forse vivi su un’altro pianeta!!!

  27. Scritto da beppe

    perchè gli assessori non se la fanno vicino a casa loro?

  28. Scritto da 081

    L’area degli ex Ospedali Riuniti???

    1. Scritto da 035

      Meglio a Posillipo