BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Premio “Valsecchi 2014” Da FederBim 10 mila euro per progetti sostenibili

Si possono presentare fino a venerdì 31 ottobre elaborati, progetti e domande di finanziamento in merito al premio “Valsecchi 2014”. Il bando, indetto da FederBim - Federazione Nazionale dei Consorzi di Bacino Imbrifero Montano, sostiene progettualità di sviluppo sostenibile.

Più informazioni su

Si possono presentare fino a venerdì 31 ottobre i progetti e le domande di finanziamento in merito al premio “Valsecchi 2014”. Il bando, indetto da FederBim – Federazione Nazionale dei Consorzi di Bacino Imbrifero Montano, è teso a valorizzare elaborati e progettualità di sviluppo sostenibile.

Più precisamente, il concorso mette in palio complessivi 10 mila euro, così suddivisi: 4 mila euro per il primo premio, 3 mila euro per il secondo premio, 2 mila euro per il terzo premio e mille euro per il quarto premio.

Si tratta di un’iniziativa promossa da FederBim – Federazione Nazionale dei Consorzi di Bacino Imbrifero Montano per ricordare l’impegno dei parlamentari e degli amministratori che hanno promosso e sostenuto i Consorzi di Bacino Imbrifero Montano – Bim , in particolare, l’opera del senatore Athos Valsecchi (1919-1985) per oltre un decennio presidente della federazione. Il presidente di FederBim, Carlo Personeni, neovicepresidente della fondazione Montagna Italia, attualmente anche alla guida del consorzio di Bacino Imbrifero Montano del Lago di Como e fiumi Brembo e Serio, spiega: “Ridurre i consumi di energia necessaria ai nostri bisogni e alle nostre attività è un obiettivo prioritario per le Smart Communities. Tenendo conto di ciò l’idea progettuale deve coniugare la sostenibilità con le buone pratiche di risparmio energetico sia attraverso la modifica dei processi di produzione e distribuzione sia trasformando l’energia da una forma all’altra in modo efficiente”.

Possono partecipare tutti i lavori relativi al tema del bando, con riferimento a: tesi di laurea discusse dal 1° gennaio 2013; dottorati di ricerca; e pubblicazioni scientifiche edite nel biennio 2013-2014. Al bando possono partecipare singoli cittadini o società che presentino tesi di laurea, dottorati di ricerca o pubblicazioni scientifiche di interesse per i Consorzi Bim. Possono altresì partecipare gli enti locali che abbiano predisposto o realizzato progetti previsti dal tema.

A parità di merito si darà precedenza ai lavori redatti da soggetti che risiedono o operano all’interno del territorio di un Bacino Imbrifero Montano. La graduatoria finale del concorso sarà stilata a giudizio insindacabile della Commissione del premio “Federbim Valsecchi” tenendo conto dell’effettiva fattibilità dei lavori presentati con l’eventuale applicazione, del parternariato pubblico/privato.

I lavori presentati non saranno restituiti ed inoltre potranno essere pubblicati dalla Federbim, fermo restando i diritti d’autore, di brevetto e d’ingegno che rimangono d’esclusiva proprietà del soggetto proponente. La domanda di partecipazione al concorso, corredata dal relativo lavoro da presentarsi in lingua italiana e qualora il lavoro sia su supporto informatico dovrà essere accompagnato da sintesi esaustiva su cartaceo, deve essere consegnata direttamente a cura dei concorrenti o spedita per raccomandata postale alla Federbim entro e non oltre le 12 di venerdì 31 ottobre.

La Federbim organizzerà una giornata di premiazione nella città di Chiavenna per presentare i lavori premiati alla presenza dei vincitori; i suddetti lavori potranno essere altresì presentati in occasione di convegni ed assemblee organizzate dalla Federazione.

Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare la sede “FederBim – Federazione Nazionale dei Consorzi di Bacino Imbrifero Montano” di Roma, in viale Castro Pretorio, 116, chiamando il numero 06/4941617, spedendo un fax allo 06/4441529 oppure inviando un’e-mail a: info@federbim.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.