BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Expo Deutsch 2014 Fiera di lingua e cultura tedesca a Palazzo Frizzoni

Nel pomeriggio di sabato 25 ottobre, dalle 15.30 alle 18.30, a Palazzo Frizzoni si apre Expo Deutsch 2014, la fiera della lingua e della cultura tedesca.

Nel pomeriggio di sabato 25 ottobre, dalle 15.30 alle 18.30, a Palazzo Frizzoni si apre Expo Deutsch 2014, la fiera della lingua e della cultura tedesca. Organizzata dal gruppo Projekt Deutsch Bergamo con il sostegno del Goethe Institut di Milano e della Scuola svizzera di Bergamo, la “fiera del tedesco” si rinnova dopo l’ottima riuscita delle edizioni precedenti, visitate da centinaia di visitatori.

Al centro dell’iniziativa è la lingua tedesca, importantissima per l’economia e il lavoro dei Bergamaschi (e non solo): lingua ufficiale di paesi vicini come Germania, Austria, Svizzera e Alto Adige (con 100 milioni di parlanti nativi, il tedesco è la madrelingua più diffusa in Europa), il tedesco è soprattutto la lingua su cui poggia il maggiore volume di scambi commerciali. Una “marcia in più” davvero preziosa per chi cerca lavoro, soprattutto di questi tempi.

TURISMO

Si sente spesso dire che il turismo è il “petrolio italiano”. È allora opportuno interrogarsi sui suoi flussi di provenienza. Lo facciamo con Andrea Rota, autore di numerose ricerche e pubblicazioni sulla cultura dei paesi di lingua tedesca: “Tra i turisti stranieri in Italia, quelli di lingua tedesca apportano il maggior introito economico assoluto. La Banca d’Italia registra che da gennaio a luglio 2014 la spesa in Italia dei visitatori austriaci, tedeschi e svizzeri è ammontata a 4761 milioni di Euro. Gli Statunitensi hanno speso in Italia 2458 milioni, i Francesi 1797, gli Inglesi 1480, i Russi 855.

Fanalino di coda è il turismo di lingua spagnola: Spagnoli, Argentini e Messicani (tra gli stati ispanofoni, quelli con i volumi più significativi) hanno speso complessivamente “solo” 872 milioni di euro". Dati che forse potranno stupire i nostri lettori, ma che abbiamo verificato anche noi sul sito della Banca d’Italia (clicca qui).

IMPORT-EXPORT

Quanto affermato per il turismo vale anche per l’import-export: "Sommando i valori di Germania, Austria e Svizzera, risulta che da gennaio a giugno 2014 il 20.9% delle importazioni e il 20% delle esportazioni italiane riguardano paesi di lingua tedesca. Scorrendo la graduatoria del Ministero per lo Sviluppo Economico, scopriamo che a distanza seguono la Francia con 8,6% e 11%, la Cina con 6,6% e 2,6%, la Russia con 4,9% e 2,3%, la Spagna con 4,8% e 4,6%, gli USA con 3,5% e 7,3%, il Regno Unito 2,8% e 5,1%. Anche questi dati sono verificabili al sito del Ministero (tabella import (clicca qui) e tabella export (clicca qui), periodicamente aggiornate).

SCUOLA, LINGUA, LAVORO

Alla luce dei dati sopra riportati sarebbe logico aspettarsi che il tedesco sia la lingua straniere più diffusa nelle scuole lombarde, dopo l’inglese. “Stranamente non è così”, spiega ancora Andrea Rota. “Negli ultimi anni si è registrato un incredibile boom scolastico dello spagnolo, ma non del tedesco. Si tratta di una situazione generalmente determinata dalla presunta ‘facilità’ dello spagnolo, ma certo non dalla lungimiranza. Nelle scelte scolastiche molti genitori hanno spesso privilegiato, fin dalle scuole medie, ciò che suona semplice a ciò che è realmente utile per il futuro dei propri figli, piegandosi più alle mode che ai bisogni oggettivi.

I genitori dovrebbero pensare alla scelta di una seconda lingua straniera (la prima è ovviamente l’inglese) come a un vero e proprio investimento per il futuro dei ragazzi. Un investimento che, nel caso del tedesco, si ripaga nel medio periodo, quando, dopo la scuola o l’università, i giovani si confrontano con il mercato del lavoro”.

A BERGAMO LA FIERA DEL TEDESCO

Expo Deutsch Bergamo sarà uno spazio in cui sperimentare la lingua di Goethe in campo professionale, culturale artistico e gastronomico. Tra una fetta di Sachertorte e di Apfelstrudel, giovani e adulti potranno sperimentare il tedesco come lingua del lavoro, del turismo e della cultura. I bambini potranno divertirsi con i giochi tenuti da insegnanti madrelingua. Alla manifestazione parteciperanno studenti di scuole bergamasche in cui il tedesco è materia di studio: un’ottima occasione per incontrare chi, sui banchi di scuola, già pensa al futuro.

Expo Deutsch Bergamo, Fiera della lingua e cultura tedesca

Sabato, 25 ottobre 2014 ore 15:30 – 18:30 Palazzo Frizzoni – Piazza Matteotti 27, Bergamo.

Per informazioni: projektdeutschbergamo@yahoo.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marco Cimmino

    Magari Bergamo parlasse davvero tedesco: si espanderebbero i suoi contatti commerciali e culturali con i paesi di area tedesca, da sempre nostri ottimi partner. Peccato che nelle scuole bergamasche il tedesco stia scomparendo, sostituito dallo spagnolo: in ossequio, evidentemente, ad una politica di accoglienza che si sovrappone a logica ed interessi economici. Si vede che ci relazioneremo di meno coi manager teutonici e più con le badanti peruviane: questione di scelte…