BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Appello di Guerini (Pd) al premier Matteo Renzi “Avanti con mare nostrum”

L'onorevole bergamasco Beppe Guerini è promotore e primo firmatario di un appello sottoscritto da oltre quaranta deputati del Pd per chiede al presidente del Consiglio Matteo Renzi la proroga della missione “Mare Nostrum” e l’impegno a promuovere in sede europea una riforma del sistema di accoglienza. Nella lettera si chiede al Presidente del Consiglio di confermare l’operatività di “Mare Nostrum”.

Più informazioni su

L’onorevole bergamasco Beppe Guerini è promotore e primo firmatario di un appello sottoscritto da oltre quaranta deputati del Pd per chiede al presidente del Consiglio Matteo Renzi la proroga della missione “Mare Nostrum” e l’impegno a promuovere in sede europea una riforma del sistema di accoglienza. Nella lettera si chiede al Presidente del Consiglio di confermare l’operatività di “Mare Nostrum”.

L’appello arriva in un momento di forte tensione politica sul tema immigrazione. La Lega Nord, soprattutto in Bergamasca, ha presentato decine di mozioni in molti Consigli comunali per chiedere lo stop all’accoglienza di immigrati in arrivo sulle coste italiane. La sospensione di “Mare Nostrum” – annunciata il 16 ottobre dal Ministro Alfano – «comporterà di fatto una fortissima limitazione delle capacità di soccorso in mare dei migranti. È del tutto scorretto sostenere che “Mare Nostrum” verrà sostituita dall’operazione europea “Triton”, dato che le due missioni hanno obiettivi, strumenti e finalità assolutamente incomparabili. Le due operazioni, nelle intenzioni dei firmatari, dovranno procedere parallelamente. Allo stesso tempo, i quarantatre deputati democratici chiedono che il Presidente Renzi, avvalendosi del semestre di Presidenza Italiana dell’Unione, operi affinché l’UE «proceda ad un’immediata riforma del Regolamento n. 604/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 26 giugno 2013 (c.d. Regolamento Dublino III), per arrivare ad un mutuo riconoscimento della protezione internazionale tra gli Stati membri, in modo da addivenire ad un sistema comune europeo di accoglienza, fondato sulla solidarietà tra gli Stati membri ai fini di ripartire il flusso dei rifugiati secondo quote ancorate ad indicatori demografici ed economici certi e condivisi».

I firmatari della lettera: Beppe Guerini, Giuseppe Civati, Luca Pastorino, Gianni Cuperlo, Paolo Gandolfi, Michela Marzano, Paolo Beni, Walter Verini, Gian Piero Scanu, Michela Rostan, Giuseppe Berretta, Mauro Guerra, Chiara Gribaudo, Matteo Richetti, Grazia Rocchi, Sandra Zampa, Romina Mura, Anna Giacobbe, Veronica Tentori, Maria Iacono, Francesco Laforgia, Francesca La Marca, Vincenza Bruno Bossio, Giuseppe Romanini, Alfredo Bazoli, Margherita Miotto, Simona Malpezzi, Tonino Moscatt, Gea Schirò, Emiliano Minnucci, Vanessa Camani, Liliana Ventricelli, Gian Mario Fragomeli, Marina Berlinghieri, Sofia Amoddio, Maino Marchi, Paolo Cova, Edoardo Patriarca, Elisa Mariano, Tamara Blazina, Eleonora Cimbro, Irene Manzi, Roberto Rampi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Rossiampelio

    Sono d’accordo con mare nostrum condiviso con tutti i paesi europei

  2. Scritto da antonio bg

    Portateli a casa tua che già dobbiamo mantenere te.

  3. Scritto da rene

    i firmatari sono tanti, con tre immigrati cad.a casa loro cominciamo a ragionare! forza cari sig. fatevi avanti.

  4. Scritto da rodolfo

    Ma sta scherzando, se li tenga a casa sua a spese sue noi siamo stanchi di pagare per chi un giorno non tanto lontano Ci sgozzera come infedeli

  5. Scritto da Alberto

    Non si smentiscono mai. Sinistri di nome e di fatto.