BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Renzi alle Regioni: “Non medio sui tagli, servono 4 miliardi”

Nessun compromesso sui tagli, il governo non concederà alle Regioni i 4 miliardi tagliati con la legge di stabilità presentata settimana scorsa. In totale per il 2015 verranno a mancare 6,2 miliardi, cifra che comprende anche le sforbiciate decise dagli esecutivi Monti e Letta. La Lombardia è tra le regioni più colpite: 930 milioni di euro in meno. Il governatore Roberto Maroni e gli assessori hanno già tuonato nei giorni scorsi, ma nemmeno dopo l'incontro di giovedì mattina sembrano esserci spiragli di miglioramento.

Più informazioni su

Nessun compromesso sui tagli, il governo non concederà alle Regioni i 4 miliardi tagliati con la legge di stabilità presentata settimana scorsa. In totale per il 2015 verranno a mancare 6,2 miliardi, cifra che comprende anche le sforbiciate decise dagli esecutivi Monti e Letta. La Lombardia è tra le regioni più colpite: 930 milioni di euro in meno. Il governatore Roberto Maroni e gli assessori hanno già tuonato nei giorni scorsi, ma nemmeno dopo l’incontro di giovedì mattina sembrano esserci spiragli di miglioramento. «Non c’è spazio per una mediazione, i miliardi sono quattro. Da qui due strade: o lo scontro o proposte alternative su cui si lavora in queste ore – ha detto il presidente del Consiglio ancor prima del faccia a faccia con il presidenti delle Regioni -. Sui costi standard, se voi ci siete, io ci sono. Noi interveniamo solo ex post se le cose non vanno. Se avete una risposta seria, rigorosa, noi ci siamo». 

IL TWEET DEL PREMIER

Il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, che nei giorni scorsi si è schierato contro la decisione del governo, ora pare più fiducioso: «Il punto di convergenza per ora è questo: scrivere una proposta che punti in un tempo rapidissimo, 7-10 giorni al massimo, per un lavoro congiunto che renda sostenibile la manovra in termini di quantità, qualità dei servizi erogati e di fiscalità intendendo la tassazione locale e le tariffe. Questi sono i temi – ha proseguito – Innanzitutto c’è un impegno comune sul metodo dei costi standard: da portare avanti una razionalizzazione della spesa a tutti i livelli. Ho sollevato il tema delle autorità decentrate dello Stato, un esempio è la razionalizzazione della spesa pubblica dei ministeri in virtù del fatto che la legge Delrio consente di semplificare la presenza sul territorio: perché ci devono essere le stesse strutture dello Stato come prima che le Province venissero abolite?”.

IL SIPARIETTO

Il Fatto quotidiano ha colto le parole pronunciate poco prima della conferenza stampa da Graziano Delrio (sottosegretario alla Pcm) e il presidente della Conferenza delle Regioni e presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino. Quest’ultimo chiede (pensando di non essere a microfoni aperti) al sottosegretario alle Presidenza del Consiglio: “Comincio io?”.”Beh comincio io come padrone di casa, porta pazienza” risponde Delrio che aggiunge: “Poi se vuoi continuare tu, a me non me ne frega un cazzo“.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paola

    Diminuisciti la paga e portala parii alla nostra € 1500 mensili, poi diminuiscila pure a tutti i tuoi amici politici di qualsiasi colore e idea vd vedrai che i soldi li trovi o chiacchierone toscano !

  2. Scritto da andrea

    vi dico solo questo la più grande fregatura che i lavoratori avranno dall dopo guerra ad oggi la riforma fornero è ancora niente …INFORMATEVI CARI CITTADINI MABENE!!!!!!!!

    1. Scritto da Come No

      La più grande fregatura per cittadini e lavoratori è stata votare per tanti anni lega e pdl : ci hanno rovinati.

  3. Scritto da roberta

    Ma la Serracchiani, in qualità di presidente del Friuli Venezia Giulia, come si esprime sull’argomento?