BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Rave? Con la chitarra La Kascina Ponchia continuerà a resistere”

I capigruppo di Lega Nord, Forza Italia, Lista Tentorio e Fratelli d'Italia hanno chiesto al sindaco Giorgio Gori di sgomberare gli occupanti della cascina Ponchia nel quartiere Monterosso, lo stabile del Comune di Bergamo che l'amministrazione vorrebbe vendere per utilizzare soldi in investimenti. “L’occupazione abusiva intralcia le procedure di alienazione dell’immobile – scrivono gli esponenti dell'opposizione in un'interpellanza – chiediamo a Gori se non ritenga assolutamente inopportuno che, in un immobile di proprietà pubblica, si svolgano attività illecite, anche sotto il profilo sanitario e fiscale”.

Più informazioni su

I capigruppo di Lega Nord, Forza Italia, Lista Tentorio e Fratelli d’Italia hanno chiesto al sindaco Giorgio Gori di sgomberare gli occupanti della cascina Ponchia nel quartiere Monterosso, lo stabile del Comune di Bergamo che l’amministrazione vorrebbe vendere per utilizzare soldi in investimenti. “L’occupazione abusiva intralcia le procedure di alienazione dell’immobile – scrivono gli esponenti dell’opposizione in un’interpellanza – chiediamo a Gori se non ritenga assolutamente inopportuno che, in un immobile di proprietà pubblica, si svolgano attività illecite, anche sotto il profilo sanitario e fiscale”.

Ecco la risposta degli autonomi:

Carissimi Ribolla, Tremaglia, Benigni e De Rosa. È sempre bello svegliarsi la mattina e scoprire che qualcuno si ricorda di noi, pazzi occupanti organizzatori di "rave parties" e di "bar abusivi" arroccati lassù, in quella stupenda cascina di via Ponchia. È ancora più bello scoprire che chi parla di noi sono i medesimi che hanno approvato lo sgombero e la SVENDITA della cascina nel lontano consiglio comunale del 10 febbraio 2014. Se la matematica non è un’opinione, e la matematica non è un’opinione, avete avuto ben 118 giorni (dal 10 febbraio all’8 giugno, data di fine mandato) per sgomberarci e porre fine al traffico illecito di bevande alcoliche in Kascina, luogo ormai di contrabbando tra la Maresana ed il Parco Dei Colli presieduto da appositi mercenari da noi assoldati armati di kalashnikov e molotov. Ma perché esporsi ulteriormente e andare a complicarsi la vita con uno sgombero in piena campagna elettorale? Avete fatto la vostra solita pagliacciata in consiglio comunale e poi ve ne siete lavati le mani. Tanto ora c’è Giorgione e sta a lui fare il lavoro sporco, vero?

Per quanto concerne i "rave parties" se gli aperitivi musicali con chitarra acustica e tamburello si possono considerare dei rave parties allora si, siamo dei ravers. A dirla tutta abbiamo provato a ballare sotto chitarra (cercando di reinventare lo stile"sottocassa") le canzoni del grande Fabrizio De Andrè ma è finita con un plettro negli occhi e gente impiccata tra le corde della chitarra, cosi siamo tornati allo standard "seduti ad ascoltare" gli artisti ospiti in cascina, quegli artisti che non hanno modo di esibirsi nei pettinati bar e discoteche di questa provincia ormai sempre più noiosa. Ci spiace ricordarvelo ma la Kascina RESISTE e il monte è rosso. Un caloroso saluto dagli Autonomi bergamaschi.

Kollettivo Autonomo Popolare

Kascina Autogestita Popolare

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Maria

    vi siete mai chiesti se la gente di fronte a voi ha voglia di sentire le vostre schitarrate? Potrebbe anche essere Bach a suonare, ma e’ il rispetto x chi vi sta intorno che vi manca! Se aveste un vicino che rompe con musica a manetta mentre volete dormire perche lavorate il turno di notte.. Voglio vedervi come difendereste i vostri diritti. Non e’ affare di nessuno di noi se sta cascina e’ del comune!Se e’ vero che la svendono, fate colletta e compratevela cosi qualche diritto lo avrete davvero

    1. Scritto da Umberto

      Salve. Io abito vicino alla Cascina “Ponchia”. Non mi sono mai lamentato perchè i giovani sono rispettosi del vicinato e del quartiere. Anzi fanno attività sociali utili (es. distribuzione di vestiti usati oppre corsi di ripetizioni scolastiche a prezzi popolari) agli abitanti del quartiere. Piuttosto suggerisco ai ragazzi di farsi vedere di più in città e sotto il Municipio di Bergamo per rivendicare il diritto all’utilizzo a fini sociali di spazi pubblici abbandonati.

  2. Scritto da Gaetano Bresci

    non se ne può più! sono così grigi e tristi, i destri, che qualunque espressione musicale che non sia sanremo la definiscono “rave party”. ma perchè parlano di cose che non conoscono ? i quaqquaraqquà sono insopportabili.

  3. Scritto da Daniele

    Certo che scècc, gli aperitivi con chitarra acustica e cover band di de andré fanno cascare il livello dell’intero progetto sotto le balle di un bassotto…

    1. Scritto da marcello

      vuoi mettere quel pippone di battisti e le sue emozioni?

      1. Scritto da Daniele

        vabbé ma messa così si da ragione ai peracottari che definiscono gli occupanti fermi agli anni ’70…

      2. Scritto da Daniele

        vabbé ma messa così si da ragione ai peracottari che definiscono gli occupanti fermi agli anni ’70…

  4. Scritto da marco

    è vero che la si vuole svendere? in quel caso mi indignerei più che per l’occupazione. Già i ricchi son ricchi (molti non si sa come, in tempi di crisi normalmente dovrebbero essere i loro i primi soldi a sparire, invece…), non c’è bisogno di regalar loro anche i beni pubblici. NON SONO UN COMUNISTA, NON SONO DI SINISTRA, SONO PER LE COSE GIUSTE E PULITE.

    1. Scritto da El Safornero

      Domandina facile facile: le cose giuste e pulite quali sono? quelle che van bene a te e magari ad altri meno?
      Lascia perdere, va.

  5. Scritto da antonio

    gente rimasta agli anni 70. il comune potrebbe guadagnare organizzando alla cascina tour turistici antropologici per ammirare gli ultimi esemplari al mondo di homo marxista.

    1. Scritto da leo cat

      Finché ci saranno sfruttati e sfruttatori, finché ci sarà un 10 % di persone che controlla il 90% della ricchezza, finché la madre dei cretini sarà sempre incinta, fattene una ragione, l'”homo marxista” godrà di buona salute.

      1. Scritto da antonio

        ci sarete sempre ma sarete sempre 4 gatti e non conterete mai niente. fattene una ragione tu companeros. hasta la victoria siempre.

        1. Scritto da francy

          tu conti un sacco invece

        2. Scritto da Silvano Resmini

          Quando non si ha nulla da dire rimane solo da scomodare i quattro gatti, Okkio graffiano!
          Hasta la victoria siempre!

    2. Scritto da Già schifato.

      Guarda che ti sbagli.
      Non sono Marxista, ma penso che abbiano ragione. Dopo tante Trote leghiste, pedofili del PdL e divorziati di Centro (cattolicissimi ovviamente) incomincio a pensare che questi non sono il passato, ma in quanto gli unici credibili rimasti in giro il futuro. Eguaglianza, diritti e fratellanza umana sono tra le poche certezze che mi rimangono, sono concetti di sinistra, be pazienza me ne farò una ragione.

      1. Scritto da antonio

        dovunque hanno governato hanno portato miseria distruzione e morte (centro-sud america asia e urss ad esempio). il marxismo ha prodotto solo mostri (anche in italia vedi br).

        1. Scritto da Daniele

          Indovina un po’ chi devi ringraziare per la settimana lavorativa di 40 ore, i contratti collettivi, le tutele per malattie e maternità, le ferie, le assicurazioni contro gli infortuni e le norme di sicurezza sul posto di lavoro…. etc. etc. etc.
          Solo mostri eh?

          1. Scritto da antonio

            caro Daniele. le cose sono 2 o non conosci la storia o fai finta. I risultati che tu citi è vero che sono stati raggiunti anche per l’impegno dei sinistroidi ma è anche vero che gli stessi non hanno mai avuto la possibilità di governare in italia e seminare distruzione con la loro ideologia atea e contro l’uomo (il popolo che distrugge l’uomo è terribile).
            hasta la victoria siempre (si quella di Cristo non del Che)

          2. Scritto da Daniele

            Quello che guarda la storia in rosso o in nero qui sei tu… è verissimo che alcune derive marxiste sono alla base di regimi che hanno commesso crimini osceni, ma giudicare il socialismo solo da questo punto di vista è un insulto all’intelligenza. Giudicando la storia in questo modo non si va proprio da nessuna parte. Se non avessimo avuto i movimenti di sinistra in Italia saremmo ancora fermi ai latifondisti e ai governanti/conti nominati dal re, dietro consiglio del vescovo.

    3. Scritto da Bruno

      Certo Antonio, adesso nel 2014 c’è l’homo Maronista Leghistus, speculazioni, tangenti, appalti, mafia e tanti tanti soldi da buttare al cesso.

      1. Scritto da Dolores

        Ma tu sai solo insultare a vanvera? Argomenti non ne porti, spari a caso sputando veleno contro gli avversari politici (che tu chiami “nemici”). Scusa se te lo dico, ma non ci fai gran bella figura. Anzi.

  6. Scritto da paride

    grandi!!!!!!!!, venerdì sera vengo a trovarvi.

    Paride

  7. Scritto da dancar

    è allucinante che una manciata di persone che gioca a fare i comunistelli non siano ancora stati allontanati e denunciati. volete restare in cascina (con la C, non con la K) ? compratela !

    1. Scritto da edda

      è allucinante che una manciata di speculatori mettano le sporche mani sui beni comuni….che bello che ci siano ancora ragazzi/e come gli occupanti della cascina…mi da un pò di speranza per il futuro…grazie e andate avanti…

    2. Scritto da Daniele

      Sai che c’è? Che se tu stasera vai a farti un giro in quel posto, e non rompi inutilmente i maroni, molto probabilmente puoi restarci pure tu a passare la serata in compagnia… e magari alla lunga ne viene pure fuori qualcosa di buono. Se invece venisse sgomberata, e venduta, la cascina da bene comune di cui tutti dovrebbero poter usufruire diventa la residenza di una sola, ricca famiglia. Vedi un po’ tu cosa preferisci.

      1. Scritto da dancar

        non rompo inutilmente i maroni, li rompo perché di quella cascina non me ne frega niente. preferisco che la vendano, anche al riccone di turno purchè il prezzo sia giusto, e che i soldi vengano dati a chi ne ha bisogno e non riesce ad arrivare a fine mese.

        1. Scritto da Daniele

          Sicuramente, sicuramente finiranno nelle tasche dei bisognosi… alà!

    3. Scritto da Rossovivo

      Sgombrarli per darla all’amico con i denari? Ecco il “progetto politico” della destra, tutti sanno chi ha intenzione di comprarla. e 15 anni che ci prova, l’avete messa in vendita e adesso pretendete anche che il PD faccia il lavoro sporco per voi e il vostro amichetto.
      Come mai il progetto, che era indirizzato all’ALER di BG per fare case popolari e ambulatori con la vostra amministrazione è scomparso nel nulla?

      1. Scritto da Bruno

        sai i problemi son questi, mica si indignano gli amici leghisti per quella porcata da MILIONI dell’expo . scherzi…

        1. Scritto da Mister Bean

          Ecco qui un altro benaltrista che si esercita nella professione pur di tirare in ballo la lega. Triste, prevedibile e deprimente.
          Per la sinistra un genio.

      2. Scritto da dancar

        non mi interessa chi la compra o se fanno case popolari o altro… il fatto è che non deve restare occupata o inutilizzata. è del comune, che la vendano al prezzo di mercato e basta !