BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Più tasse per gli stranieri A Terno d’Isola battaglia ma la Lega al ribasso

Due mozioni identiche in tutto e per tutto, con un solo particolare differente: la cifra in euro prevista per le tasse di idoneità alloggiativa che dovrà pagare chi vorrà risiedere a Terno d'Isola. Si tratta del discusso provvedimento lanciato a Telgate e “copiato” da molte altre amministrazioni bergamasche guidate dalla Lega Nord. Stavolta però il Carroccio gioca al ribasso.

Due mozioni identiche in tutto e per tutto, con un solo particolare differente: la cifra in euro prevista per le tasse di idoneità alloggiativa che dovrà pagare chi vorrà risiedere a Terno d’Isola. Si tratta del discusso provvedimento lanciato a Telgate e “copiato” da molte altre amministrazioni bergamasche guidate dalla Lega Nord.

Stavolta però il Carroccio gioca al ribasso. E anche di molto. Il testo presentato dalla maggioranza infatti prevede solo 100 euro di tassa contro gli originali 325 proposti a Telgate. La proposta leghista viene superata perfino dal documento presentato un mese fa dal consigliere Gianluca Sala del gruppo consiliare Vivere Terno. L’esponente dell’opposizione ha chiesto di prevedere un innalzamento dei costi a 290 euro. Le due mozioni sono identiche, anche se quella di Sala, già presentata in Consiglio, non è stata discussa perché il primo cittadino Corrado Centurelli ha deciso di prendere tempo per valutare meglio la questione. Nella seduta in programma giovedì 23 ottobre verranno discussi entrambi i documenti, uno dopo l’altro. Con tutta probabilità verrà approvata la proposta della maggioranza, salvo ripensamenti dell’ultima ora.

Il segretario della Lega Nord Daniele Belotti insieme al coordinatore dei sindaci Giovanni Malanchini hanno dato mandato a tutte le amministrazioni del Carroccio di approvare l’innalzamento della tassa. “Una delibera razzista? – ha spiegato Belotti – Assolutamente no, è un’iniziativa a difesa del territorio e chi viene penalizzato non è tanto l’immigrato ma chi mette a disposizione l’alloggio agli stranieri facendo speculazioni e alimentando il mercato nero degli affitti. È questa la nostra battaglia, non contro gli stranieri: chiediamo di guardare meno all’ideologia e più alla praticità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Maria Rossi

    La LEGA a TERNO non paga l’eterogeneità della lista, ma sta svolgendo il proprio lavoro in modo corretto e legale, affinché le decisioni prese si possano effettivamente realizzare!
    I costi decisi sono equiparati al reale lavoro svolto dal personale incaricato al controllo! tutto il resto è fumo e niente arrosto!

  2. Scritto da Verde Pisello

    Mozione Sala bocciata per eccesso di Leghismo!!!!!

    1. Scritto da pepito sbazzeguti

      Il Sala è come il Renzi, è tutto e il contrario di tutto, è il classico coperchio per tutti i padellini. ma fondamenntalmete rimane un moderato che vuole superare i leghisti a destra solo per suoi fini personali. E poi come estremista non ce lo vedo, gli manca il fisico.

  3. Scritto da Gaetano Bresci

    Belotti, ossia l’incarnazione del bispensiero del Grande Fratello…..quello di Orwell non di mediaset, roba forte, intelligente, da farsi spiegare da qualcuno, sempre che conosca almeno UNA persona che abbia letto 1984.

  4. Scritto da Antonio Giugliano

    bravi………………………………………..

  5. Scritto da Viva la DC

    Centurelli così da un colpo al cerchio e uno alla botte. Accontenta la pancia della Lega applicando la mozione che è obbligato ad approvare ma la rende “umana” per i buonisti vicino alui

  6. Scritto da pietro

    se il problema fosse davvero “chi mette a disposizione l’alloggio”, come sostiene il Belotti, allora bisognerebbe prevedere una norma di “verifica abitabilità abitativa” a fronte di ogni contratto di locazione ad uso abitativo… invece in questo modo non si risolve nessun problema, e si sceglie di caricare un onere, tanto fastidioso quanto inutile, solo sulla “parte debole”. il resto sono chiacchiere

  7. Scritto da Auguri

    A Terno la Lega paga l’eterogeneità della lista civica composta per la maggior parte da cattolici che devono difendere il loro posto prenotato in paradiso