BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Benigni: “Gori scriva a Renzi per migliorare il trasporto ferroviario”

Forza Italia ha depositato in Consiglio comunale a Bergamo una mozione avente ad oggetto il servizio ferroviario locale. “Ho depositato in Consiglio comunale una mozione che sottolinea la sempre maggiore problematicità del trasporto pubblico locale – in particolare quello ferroviario – a causa dei continui ed incomprensibili tagli ai finanziamenti statali destinati a Regione Lombardia” dichiara Stefano Benigni, Consigliere comunale di Forza Italia a Bergamo.

Più informazioni su

Forza Italia ha depositato in Consiglio comunale a Bergamo una mozione avente ad oggetto il servizio ferroviario locale, danneggiato dai continui tagli dei finanziamenti da parte del Governo alla Regione Lombardia. “Ho depositato in Consiglio comunale una mozione che sottolinea la sempre maggiore problematicità del trasporto pubblico locale – in particolare quello ferroviario – a causa dei continui ed incomprensibili tagli ai finanziamenti statali destinati a Regione Lombardia” dichiara Stefano Benigni, Consigliere comunale di Forza Italia a Bergamo.

“Regione Lombardia si è dimostrata una Regione virtuosa nei conti e nel taglio di sprechi e di privilegi, tuttavia il Governo ha previsto ulteriori tagli sui trasferimenti alle Regioni, che si vanno ad aggiungere agli 1,8 miliardi già tagliati dai governi Monti e Letta. Si stima che la Lombardia verrà privata di ulteriori 930 milioni di euro che andranno a intaccare i servizi al cittadino” continua Benigni. “Forza Italia intende dunque sollecitare il Sindaco Giorgio Gori e l’intera Giunta a muoversi per scongiurare ulteriori disagi a coloro che quotidianamente sono costretti ad utilizzare il trasporto ferroviario per motivi di studio o di lavoro. Il Sindaco ha già presentato al Presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni, un documento firmato dalle forze politiche bergamasche affinchè vengano messe in campo azioni concrete volte a migliorare questi servizi” prosegue Benigni. “Questo non è abbastanza. Non si può incolpare solo Regione Lombardia per i disservizi, né pensare che da sola possa far fronte ai costi di ammodernamento del servizio ferroviario. Non di fronte a simili tagli.”

“Chiediamo dunque” conclude Benigni “l’impegno del Sindaco affinchè coinvolga il Governo, anche grazie al suo canale privilegiato con Matteo Renzi, segnalando – tramite una comunicazione ufficiale – le problematicità che emergeranno a seguito dei tagli previsti dalla Legge di Stabilità e richiedendo l’intervento diretto del Governo, anche in vista della vicina apertura dell’Expo 2015, affinchè una volta per tutte il sistema ferroviario lombardo sia portato ad una situazione ed a un livello di qualità del servizio idonei a soddisfare le esigenze degli utenti e soprattutto conforme a quanto è lecito e normale aspettarsi dal sistema di mobilità di un Paese avanzato, che peraltro si appresta ad apparire sulla vetrina mondiale.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paolo

    Ah! ed io che pensavo che fosse Regione Lombardia Azionista di Trenord (e li è il suo partito che da un ventennio)… Benigni dimentica che:
    1) Il problema di Trenord è gestionale e non finanziario (i bilanci sono un super utile da qualche anno)
    2) Prima di pretendere sempre soldi a pioggia impariamo a spendere bene quelli che ci sono;
    3) Sono mesi che non si vedono controllori;
    4) L’unico governo che ha colpe è quello di Regione Lombardia;

    1. Scritto da Alberto

      Vero, i controllori dai regionali sono completamente spariti. Pensano di ridurre gli abusivi solo con i manifesti anti-portoghesi?

  2. Scritto da laura

    sempre il solito scaricabarili, siamo governati da Illusionisti

  3. Scritto da bassaiolo

    Benigni dovrebbe sapere , ma vale per qualsiasi altro politico locale, che il trasporto ferroviario regionale è una competenza esclusiva delle Regioni che gestiscono sia la programmazione del servizio che il suo finanziamento. La Regione Lombardia è di fatto la proprietaria del 50% di Trenord. Tanti politici locali dovrebbero fare la mozione a se stessi visto che di pendolari non si sono mai interessati salvo cavalcare la tigre quando è infuriata

  4. Scritto da Tranquilli

    Tranquilli: se Renzi riceve la chiamata di Gori, il giorno dopo sistema tutto … Ahahahahahahahah

    1. Scritto da memoria!!!!!

      certo!!!!!! proprio come sistemava tutto berlusconi dopo le chiamate di tentorio e pirovano Ahahahahahahahah

    2. Scritto da memoria!!!!!

      certo!!!!!! proprio come sistemava tutto berlusconi dopo le chiamate di tentorio e pirovano Ahahahahahahahah

  5. Scritto da gigi

    Sig. Benigni, perchè Lei non scrive a Maroni per chiedergli quanti soldi ha buttato via il Servizio Ferroviario Regionale per interventi di ammodernamento (raddoppi, quadruplicanti, condizionamento dei treni) che non solo non sono serviti a migliorare il servizio ma hanno peggiorato tempi e condizioni di viaggio. I “tagli incomprensibili” li ha fatti anche il governo Berluska-Maroni, ma i soldi buttati via li ha fatto solo la Regione “virtuosa”

  6. Scritto da ZERO

    Che fegato ! 20 anni anni di FI-PDL-Lega in Regione Lombardia , Quasi 10 anni di governo nazionale e aprono ancora bocca ? In tutti questi anni cosa hanno fatto ?

    1. Scritto da gio

      no non si rendevano conto , troppi impegnati nei bunga parti