BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Furti in città e provincia: i carabinieri smantellano due bande di italiani

In due distinte operazioni i carabinieri di Bergamo e Lovere hanno smantellato altrettante bande di italiani specializzate nei furti. La prima in occhiali e apparecchi elettronici, la seconda in cavi di rame. Cinque persone fermate in totale

 In due distinte operazioni i carabinieri di Bergamo e Lovere hanno smantellato altrettante bande di italiani specializzate nei furti.

Nella mattinata di ieri, martedì 21 ottobre, i militari della stazione cittadina hanno deferito in stato di libertà per ricettazione, possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli in concorso N. C., 21 anni, e C. V. 27 anni, entrambi nati a Seriate e residenti a Scanzorosciate e con predenti legati a reati contro il patrimonio.

I due, intorno alle 16 di lunedì, in via Codussi sono stati controllati mentre viaggiavano bordo di un’autovettura Fiat Punto di colore blu e trovati in possesso di quattordici paia di occhiali da sole, di rinomate marche, e di un televisore, di cui erano stati in grado di fornire giustificazioni sulla provenienza.

Nel corso di una successiva perquisizione effettuata all’interno della loro abitazione i carabinieri hanno anche rinvenuto sei navigatori satellitari, sette paia di occhiali, cinque frontalini estraibili di autoradio, tutti di illecita provenienza, e di attrezzatura atta allo scasso.

E’ stato contestualmente deferito in stato di libertà per concorso di reati anche il proprietario dell’abitazione ove domiciliano i due. Gli oggetti sono stati posti sotto sequestro, mentre proseguono le indagini per risalire ai proprietari della refurtiva.

 

La seconda operazione nella notte tra martedì e mercoledì 22 ottobre, in via Leonardo da Vinci a Costa Volpino.

Sul posto sono intervenuti i militari di Lovere, Sovere, Costa Volpino e Pisogne (in provincia di Brescia), che hanno tratto in arresto in flagranza di reato B. M., 42enne nato a Darfo Boario Terme e residente a Pisogne (sempre nel bresciano), incensurato, e F. A., 27enne nato a Lovere e residente a Costa Volpino, pregiudicato.

I due, con il volto travisato da passamontagna e in possesso di appositi arnesi da scasso, sono stati sorpresi dai militari all’interno della ditta dismessa Adorkem Tecnology, intenti ad asportare cavi di rame. Il danno è ancora da quantificare, mentre i due sono stati arrestati e processati per direttissima.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.