BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Da “Il giovane favoloso” a “Spandau ballet” e “Mud” Al cinema in settimana

La programmazione delle sale cinematografiche di Bergamo e provincia in settimana è caratterizzata dalla proiezione del film biografico “Il giovane favoloso”, del docu-film “Spandau ballet” e del film drammatico “Mud”. Ecco tutti i titoli che si possono vedere nei cinema della Bergamasca in settimana.

A caratterizzare la programmazione delle sale cinematografiche di Bergamo e provincia in settimana è la proiezione del film biografico “Il giovane favoloso”, del docu-film “Spandau ballet” e del film drammatico “Mud”. Da annotare, ne "Il giovane favoloso", Elio Germano nei panni di Giacomo Leopardi.

In calendario, poi, non mancano i titoli del momento come “Annabelle”, “Lucy”, “…E fuori nevica!”, “Tutto può cambiare”, “Tutto molto bello”, “Maze runner – Il labirinto”, “The equalizer – Il vendicatore”, “Fratelli unici” e “Sin city – Una donna per cui uccidere”.

Per gli eventi, da segnalare il cineforum al cine-teatro “Sorriso” di Gorle mercoledì 22 ottobre. Per l’occasione, alle 20.45 in programma c’è il film drammatico “Ida”. La visione è anticipata da una breve introduzione a cura della professoressa Annunciata Pellegris ed è seguita dalla possibilità di partecipare a un dibattito conclusivo sui temi emersi dal film.

Ecco tutti i titoli che si possono vedere in settimana nei cinema della Bergamasca, con le relative informazioni.

LUNEDI’ 20 OTTOBRE

CAPITOL MULTISALA a Bergamo in via Tasso, 41 – 035 248330

“Il giovane favoloso”, 137min – Biografico – Doppiato, alle 21;

“La moglie del cuoco”, 91min – Commedia – Doppiato, alle 21;

“Amore, cucina e… curry”, 122min – Drammatico – Doppiato, alle 21.

CINEMA SAN MARCO a Bergamo in piazzale Repubblica, 2 – 035 240416

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 21;

"I due volti di gennaio”, 96min – Drammatico – Doppiato, alle 21.

MULTISALA CONCA VERDE a Longuelo (Bergamo) in via Mattioli, 65 – 035 251339

“Oh Boy, un caffè a Berlino” (Versione originale con sottotitoli in italiano), 83min – Commedia – Doppiato, alle 20:45;

“Tutto può cambiare”, 104min – Commedia – Doppiato, alle 21.

CINEMA TEATRO DEL BORGO a Bergamo in piazza sant’Anna, 51 – 035 270760

“Class enemy”, 112min – Drammatico – Doppiato, alle 21.

AUDITORIUM LAB80 a Bergamo in Piazza della Libertà – 035.342239

“Io sto con la sposa”, 98min – Docufilm – Doppiato, alle 21.

UCI CINEMAS CURNO in via Lega Lombarda, 39 a Curno – 892 960

“…E fuori nevica!”, 94min – Commedia – Doppiato, alle 17:20, alle 20:10 e alle 22:30;

“Tutto può cambiare”, 104min – Commedia – Doppiato, alle 17:20, alle 20 e alle 22:30;

“Un milione di modi per morire nel west”, 116min – Western – Doppiato, alle 17, alle 19:50 e alle 22:40;

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 17, alle 19:45 e alle 22:40;

“Tutto molto bello”, 90min – Commedia – Doppiato, alle 17:20, alle 20 e alle 22:20;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 17, alle 19:50 e alle 22:40;

“Annabelle”, 98min – Horror – Doppiato, alle 17:15, alle 20:20 e alle 22:40;

“Boxtrolls – Le scatole magiche”, 100min – Animazione – Doppiato, alle 17:15;

“Fratelli unici”, 89min – Commedia – Doppiato, alle 20:20;

“Sin city – Una donna per cui uccidere”, 102min – Azione – Doppiato, alle 22:40;

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 17:30, alle 20 e alle 22:20.

CINETEATRO GAVAZZENI a Seriate in via Guglielmo Marconi, 40 – 035 294868

“Fratelli unici” (promozione: ingresso a 4 euro), 89min – Commedia – Doppiato, alle 21.

ARISTON MULTISALA a Treviglio in viale Monte Grappa – 0363 419503

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 19:50 e alle 22:20;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 20 e alle 22:20;

“Tutto può cambiare”, 104min – Commedia – Doppiato, alle 20 e alle 22:20;

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 20:10 e alle 22:30;

“Tutto molto bello”, 90min – Commedia – Doppiato, alle 20:20 e alle 22:30;

“Il giovane favoloso”, 137min – Biografico – Doppiato, alle 21.

CINESTAR CORTENUOVA allo shopping village “Le Acciaierie” di Cortenuova in via Trieste, 15 – 0363 992244

“Amore, cucina e… curry”, 122min – Drammatico – Doppiato, alle 21:15;

“Annabelle”, 98min – Horror – Doppiato, alle 21:30;

“La banda dei supereroi”, 110min – Commedia – Doppiato, alle 21:25;

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 21:20;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 21:10;

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 21:05;

“Un milione di modi per morire nel west”, 116min – Western – Doppiato, alle 21:20.

MARTEDI’ 21 OTTOBRE

CAPITOL MULTISALA a Bergamo in via Tasso, 41 – 035 248330

“Il giovane favoloso”, 137min – Biografico – Doppiato, alle 21;

“La moglie del cuoco”, 91min – Commedia – Doppiato, alle 21;

“The railway man” (Film in lingua originale, sottotitolato in italiano), 116min – Drammatico – Doppiato, alle 21.

CINEMA SAN MARCO a Bergamo in piazzale Repubblica, 2 – 035 240416

"I due volti di gennaio”, 96min – Drammatico – Doppiato, alle 21;

“Le nozze di Figaro”, dal Metropolitan Opera di New York – opera in quattro atti, cantata in italiano, dalle 19.

MULTISALA CONCA VERDE a Longuelo (Bergamo) in via Mattioli, 65 – 035 251339

“The mirror never lies – Lo specchio non mente mai”, 100min – Drammatico – Doppiato, alle 20:45;

“Il regno d’inverno – Winter sleep”, 196min – Drammatico – Doppiato, alle 21.

CINEMA TEATRO DEL BORGO a Bergamo in piazza sant’Anna, 51 – 035 270760

“Il venditore di medicine”, 103min – Drammatico – Doppiato, alle 16.

AUDITORIUM LAB80 a Bergamo in Piazza della Libertà – 035.342239

“Io sto con la sposa”, 98min – Docufilm – Doppiato, alle 21.

UCI CINEMAS CURNO in via Lega Lombarda, 39 a Curno – 892 960

“Spandau ballet – Il film”, 110min – Documentario musicale – Doppiato, alle 19:50 e alle 22:30;

“…E fuori nevica!”, 94min – Commedia – Doppiato, alle 17:20, alle 20:10 e alle 22:30;

“Tutto può cambiare”, 104min – Commedia – Doppiato, alle 17:20, alle 20 e alle 22:30;

“Un milione di modi per morire nel west”, 116min – Western – Doppiato, alle 17, alle 19:50 e alle 22:40;

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 17 e alle 22:40;

“Tutto molto bello”, 90min – Commedia – Doppiato, alle 17:20, alle 20;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 17, alle 19:50 e alle 22:40;

“Annabelle”, 98min – Horror – Doppiato, alle 17:15 e alle 22:40;

“Boxtrolls – Le scatole magiche”, 100min – Animazione – Doppiato, alle 17:15;

“Fratelli unici”, 89min – Commedia – Doppiato, alle 20:20;

“Sin city – Una donna per cui uccidere”, 102min – Azione – Doppiato, alle 22:40;

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 20;

“La preda perfetta” (promozione: ingresso a 3 euro), 113min – Azione – Doppiato, alle 21:30;

“Planes 2 – Missione antincendio” (promozione: ingresso a 3 euro), 83min – Animazione – Doppiato, alle 18:30.

CINETEATRO GAVAZZENI a Seriate in via Guglielmo Marconi, 40 – 035 294868

“La luna su Torino”, 90min – Commedia – Doppiato, alle 21.

ARISTON MULTISALA a Treviglio in viale Monte Grappa – 0363 419503

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 19:50 e alle 22:20;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 20 e alle 22:20;

“Tutto molto bello”, 90min – Commedia – Doppiato, alle 20:20 e alle 22:30;

“Spandau ballet – Il film”, 110min – Documentario musicale – Doppiato, alle 20:30;

“Il giovane favoloso”, 137min – Biografico – Doppiato, alle 21;

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 22:40.

CINESTAR CORTENUOVA allo shopping village “Le Acciaierie” di Cortenuova in via Trieste, 15 – 0363 992244

“Amore, cucina e… curry”, 122min – Drammatico – Doppiato, alle 21:15;

“Annabelle”, 98min – Horror – Doppiato, alle 21:30;

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 21:20;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 21:10;

“Spandau ballet – Il film”, 110min – Documentario musicale – Doppiato, alle 21:15;

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 21:05;

“Un milione di modi per morire nel west”, 116min – Western – Doppiato, alle 21:20.

MERCOLEDI’ 22 OTTOBRE

CAPITOL MULTISALA a Bergamo in via Tasso, 41 – 035 248330

“Il giovane favoloso”, 137min – Biografico – Doppiato, alle 21;

“La moglie del cuoco”, 91min – Commedia – Doppiato, alle 21;

“Amore, cucina e… curry”, 122min – Drammatico – Doppiato, alle 21.

CINEMA SAN MARCO a Bergamo in piazzale Repubblica, 2 – 035 240416

"I due volti di gennaio”, 96min – Drammatico – Doppiato, alle 21;

“Spandau ballet – Il film”, 110min – Documentario musicale – Doppiato, alle 21.

MULTISALA CONCA VERDE a Longuelo (Bergamo) in via Mattioli, 65 – 035 251339

“Tutto può cambiare”, 104min – Commedia – Doppiato, alle 21;

“Solo gli amanti sopravvivono”, 123min – Drammatico – Doppiato, alle 21.

CINEMA TEATRO DEL BORGO a Bergamo in piazza sant’Anna, 51 – 035 270760

“Il venditore di medicine”, 103min – Drammatico – Doppiato, alle 21.

AUDITORIUM LAB80 a Bergamo in Piazza della Libertà – 035.342239

“Altman”, 95min – Docufilm – Doppiato, alle 21.

UCI CINEMAS CURNO in via Lega Lombarda, 39 a Curno – 892 960

“Guardiani della galassia”, 121min – Azione – Doppiato, alle 17, alle 19:40 e alle 22:30.

CINETEATRO GAVAZZENI a Seriate in via Guglielmo Marconi, 40 – 035 294868

“La luna su Torino”, 90min – Commedia – Doppiato, alle 21.

ARISTON MULTISALA a Treviglio in viale Monte Grappa – 0363 419503

“Guardiani della galassia”, 121min – Azione – Doppiato, alle 20 e alle 22:30;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 20;

“Spandau ballet – Il film”, 110min – Documentario musicale – Doppiato, alle 20:30;

“Il giovane favoloso”, 137min – Biografico – Doppiato, alle 21;

“Mud”, 130min – Drammatico – Doppiato, alle 21:15;

“Guardiani della galassia” (3D), 121min – Azione – Doppiato, alle 21:30;

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 22:20;

“Tutto può cambiare”, 104min – Commedia – Doppiato, alle 22:40.

CINE-TEATRO SORRISO di Gorle in via Piave, 2 – 035656962

“Ida” (con cineforum), 80min – Drammatico – Doppiato, alle 20:45.

CINESTAR CORTENUOVA allo shopping village “Le Acciaierie” di Cortenuova in via Trieste, 15 – 0363 992244

“Amore, cucina e… curry”, 122min – Drammatico – Doppiato, alle 21:15;

“Annabelle”, 98min – Horror – Doppiato, alle 21:30;

“La banda dei supereroi”, 110min – Commedia – Doppiato, alle 21:25;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 21:10;

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 21:05;

“Un milione di modi per morire nel west”, 116min – Western – Doppiato, alle 21:20;

“Guardiani della galassia”, 121min – Azione – Doppiato, alle 21:15.

Ecco tutte le informazioni pellicola per pellicola.

– “Il giovane favoloso”. Giacomo Leopardi è un bambino prodigio che cresce sotto lo sguardo implacabile del padre, in una casa che è una biblioteca. La mente di Giacomo spazia, ma la casa è una prigione: legge di tutto, ma l’universo è fuori. In Europa il mondo cambia, scoppiano le rivoluzioni e Giacomo cerca disperatamente contatti con l’esterno. A 24 anni lascia finalmente Recanati. L’alta società Italiana gli apre le porte ma il nostro ribelle non si adatta.

– “La moglie del cuoco”. Marithé lavora in un istituto di formazione per adulti e aiuta gli altri a trovare la loro vera vocazione. Un giorno si presenta Carole, moglie complessata che vive all’ombra del marito, Sam, uno chef di fama. Marithé decide di aiutarla a emanciparsi e l’impresa riesce a tal punto che Carole decide di lasciare Sam. Nel frattempo però le cose si complicano, perché Marithé non è insensibile al fascino dell’uomo…

– “Amore, cucina e… curry”. In Francia, l’autorevole e rispettata chef Mallory è sempre più preoccupata per la vicinanza al suo ristorante di un piccolo bistrot indiano, un concorrente che potrebbe portarle via clienti. Iniziando una guerra contro gli indiani e il loro locale, Mallory scoprirà lo straordinario talento del giovanissimo Hassan. A poco a poco, i due diventeranno amici e Mallory lo guiderà nella conoscenza della raffinata cucina francese.

– “Lucy”. Un thriller d’azione che racconta la storia di una donna casualmente coinvolta in loschi affari ma comunque in grado di prendersi la rivincita sui propri ricattatori, trasformandosi in una spietata guerriera capace di superare ogni logica umana.

– “I due volti di gennaio”. Grecia 1962. Tre esistenze si incrociano in un torbido triangolo: quella di Chester, elegante e carismatico consulente d’affari americano, di sua moglie Colette, giovane seducente e inquieta, e di Rydal, una guida turistica in fuga dai fantasmi del passato. Tra le rovine del Partenone, Rydal resta affascinato dalla bellezza di Colette e impressionato dalla ricchezza e raffinatezza del marito. Ma non tutto è come sembra: l’apparente affabilità di Chester nasconde un labirinto di segreti, sangue e bugie. Gli eventi prendono una piega sinistra e, dopo un omicidio, in un crescendo di tensione e mistero, nessuno dei tre avrà più sotto controllo le proprie emozioni e i propri istinti…

– “Oh Boy, un caffè a Berlino”. Il film racconta una giornata berlinese del giovane protagonista Niko Fischer. Lo seguiamo, per ventiquattro ore, nel suo girovagare vano, per le strade di una Berlino popolatissima, alla disperata ricerca di un caffè. Il poco più che ventenne Niko ha da poco abbandonato l’università ed è obbligato a confrontarsi, durante la sua lunga giornata berlinese, con le conseguenze della sua inerzia. La sua ragazza mette fine alla loro relazione, suo padre smette di passargli soldi e uno psicologo, da cui è convocato per una denuncia per guida in stato di ebbrezza, conferma il suo "squilibrio emotivo" sospendendogli la patente. Ma tutto ciò che Niko desidera, è una tazza di caffè decente.

– “Tutto può cambiare”. Greta (Keira Knightley) e Dave (Adam Levine), fidanzati dai tempi del liceo ed entrambi cantautori, si trasferiscono a New York quando lui riceve un’offerta da un colosso dell’industria musicale. La celebrità, e le molte tentazioni che la accompagnano, fanno perdere la testa a Dave e incrinano il loro rapporto. Nella metropoli scintillante e piena di opportunità, Gretta incontra Dan (Mark Ruffalo), un dirigente di un’etichetta musicale che assiste per caso ad una sua esibizione nell’East Village e resta subito colpito dal suo talento naturale. Intorno a questo incontro casuale prende vita la storia di due persone che si aiutano reciprocamente a cambiare nel corso di un’estate newyorchese.

– “Class enemy”. Slovenia, oggi. Un liceo come tanti. Una classe come tante. Una quotidianità come tante. Ma è davvero tutto così ordinario, così regolare? E’ davvero tutto così tranquillo, sotto la patina di normalità? Basta l’arrivo del nuovo professore, il durissimo Robert, per innescare un violento corto circuito: didattico, prima, e umano, poco dopo, quando la tragica morte di una studentessa devasta gravemente gli equilibri. Il dolore dei ragazzi si traduce immediatamente in rabbia e la rabbia, alimentata da interrogativi esistenziali troppo difficili da affrontare, si traduce in caccia: caccia al colpevole, caccia al nemico. Una scorciatoia emotiva che impatta, fatalmente, contro il nuovo professore: il colpevole perfetto, il nemico perfetto. Come finirà la guerra? Cosa porterà e quanto costerà, a ciascuno, quell’atto di cieca ribellione? Esplorando le zone d’ombra che separano i torti dalle ragioni, i buoni dai cattivi, i vincitori dai vinti, la partitura di Class Enemy smonta gelidamente le certezze più categoriche e invita a riflettere.

– “Io sto con la sposa”. Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra, e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia. Per evitare di essere arrestati come contrabbandieri però, decidono di mettere in scena un finto matrimonio coinvolgendo un’amica palestinese che si travestirà da sposa, e una decina di amici italiani e siriani che si travestiranno da invitati. Così mascherati, attraverseranno mezza Europa, in un viaggio di quattro giorni e tremila chilometri. Un viaggio carico di emozioni che oltre a raccontare le storie e i sogni dei cinque palestinesi e siriani in fuga e dei loro speciali contrabbandieri, mostra un’Europa sconosciuta. Un’Europa transnazionale, solidale e goliardica che riesce a farsi beffa delle leggi e dei controlli della Fortezza con una mascherata che ha dell’incredibile, ma che altro non è che il racconto in presa diretta di una storia realmente accaduta sulla strada da Milano a Stoccolma tra il 14 e il 18 novembre 2013.

– “…E fuori nevica!”. Enzo Righi (Vincenzo Salemme) ha cinquant’anni e vive cantando (male) sulle navi da crociera. Eterno immaturo, è allergico a qualsiasi tipo di responsabilità. Quando arriva la notizia della morte di sua madre, è costretto a rientrare a Napoli per la lettura del testamento, dove, dopo anni, incontrerà i fratelli Stefano e Cico. Ad attenderli una sorpresa: l’unico modo per ereditare la casa di famiglia è convivere tutti insieme. La quotidianità non si rivelerà affatto semplice e i tre fratelli ne vedranno delle belle…finché una trovata geniale e spietata di Cico risolverà il nuovo, complicato, "stato di famiglia".

– “Un milione di modi per morire nel west”. Dopo essersi tirato indietro da uno scontro a fuoco, Albert viene lasciato dalla sua scostante fidanzata per un altro uomo. Sarà una misteriosa e bellissima donna, da poco arrivata in città, ad aiutarlo a tirar fuori il suo coraggio e a farlo nuovamente innamorare. Ma quando il marito di lei, un noto fuorilegge, si presenta assetato di vendetta, Albert dovrà immediatamente mettere alla prova il suo ritrovato eroismo.

– “The equalizer – Il vendicatore”. Denzel Washington interpreta un ex agente segreto che ha simulato la sua morte per una vita tranquilla a Boston. Esce allo scoperto per salvare una giovane ragazza, Teri (Chloë Grace Moretz), e si ritrova faccia a faccia con gangster russi.

– “Tutto molto bello”. Giuseppe e Antonio sono due personaggi agli antipodi. Giuseppe 33 anni mette il senso del dovere prima di tutto, il che per un impiegato all’Agenzia delle Entrate, significa essere un acerrimo nemico per parecchie persone. Giuseppe è infatti osteggiato da tutta la famiglia della moglie Anna per aver inflitto una salatissima "stangata" al padre Marcello, proprietario di un negozio di scarpe. Ad aggravare ulteriormente la situazione, nell’occasione del controllo fiscale Giuseppe gli ha pure messo incinta la figlia. Antonio 28 anni, scanzonato, socievole e generoso, sembra vivere in un pianeta parallelo in cui avere sempre fiducia del prossimo è la cosa più naturale e ovvia. Se Giuseppe non da mai del tu a persone appena conosciute, Antonio non fa altro che affibbiargli dei nomignoli. I due si incontrano in ospedale davanti alle culle dei neonati…

– “Maze runner – Il labirinto”. Basato sul celebre best seller, Maze Runner è ambientato in un mondo post-apocalittico, nel quale Thomas è rinchiuso in una comunità di ragazzi, dopo che la sua memoria è stata cancellata. Dopo aver scoperto di essere rinchiusi in un labirinto, Thomas si unirà ai suoi amici "runners" non solo per scappare dal labirinto, ma anche per risolvere il mistero e svelare il segreto su chi li ha portati lì, e perché.

– “Annabelle”. John Form ha trovato il regalo perfetto per sua moglie che è incinta, Mia — una bellissima e rara bambola vintage che indossa un abito da sposa bianco candido. Ma la felicità di Mia per il dono della bambola durerà molto poco. Durante una notte terrificante, la loro abitazione viene invasa da una setta satanica che attacca violentemente la coppia, lasciandosi dietro terrore e sangue e molto altro ancora… I membri della setta hanno creato un’entità talmente malvagia che nessuna delle atrocità commesse quella sera potranno eguagliare la crudeltà di cui è capace la dannata… Annabelle.

– “Boxtrolls – Le scatole magiche”. La pellicola è una favola comica ambientata a Cheesebridge, un’elegante cittadina dell’epoca Vittoriana i cui abitanti sono ossessionati dalla ricchezza, dalle classi, e dall’odore del formaggio. Sotto le sue suggestive stradine dimorano i Boxtrolls, degli immondi mostriciattoli che di notte strisciano fuori dalle fogne per rubare ciò che gli abitanti hanno di più caro: i loro figli ed i loro formaggi. O almeno, questa è la leggenda a cui hanno sempre creduto. In realtà, i Boxtrolls sono una comunità sotterranea di eccentrici, stravaganti ed adorabili creature che indossano scatole di cartone riciclato come se fossero gusci di tartaruga. I Boxtrolls hanno anche accolto e cresciuto un orfano umano fin dall’infanzia, insegnandogli a rovistare nei cassonetti, e raccogliere cianfrusaglie, come uno di loro. Quando i Boxtrolls saranno minacciati da un malvagio disinfestatore di parassiti, che tenta disperatamente di guadagnarsi la stima e l’ammirazione degli abitanti di Cheesebridge con la cattura dei Boxtrolls, questa comunità timida ed ingegnosa dal cuore gentile, dovrà fare affidamento sul ragazzo adottato e su una giovane ricca ed avventurosa, per collegare il loro mondo con quello degli umani, e sperare in un cambiamento – e tanto formaggio.

– “Fratelli unici”. Pietro (Raoul Bova) è un uomo affermato che non sa più come si ama, Francesco (Luca Argentero) è un eterno ragazzino che non ha mai amato. Sono fratelli, ma hanno passato tutta la vita a desiderare di essere figli unici. Un incidente fa perdere completamente la memoria a Pietro: ora è come un bambino. La sua ex moglie Giulia (Carolina Crescentini) sta per risposarsi e non ne vuole sapere di lui, così Francesco è costretto a portarselo a casa e, per la prima volta, a fare la parte dell’adulto. Ha inizio una folle convivenza le cui punte tragicomiche si svolgono davanti agli occhi di Sofia (Miriam Leone), la vicina di casa giovane, bella ma soprattutto irritata dalla superficialità di maschio alfa con la quale Francesco cerca di rieducare il fratello. Per lei “l’amore è l’unica cosa che non dipende dai punti di vista”, mentre per Francesco il punto di vista è uno solo: l’amore non esiste… Ma il giorno in cui Pietro, uscendo di casa, incontra lo sguardo di una ragazza che gli fa battere il cuore, scopriremo che anche quando si è dimenticato tutto, non si può dimenticare chi si è amato veramente.

– “Sin city – Una donna per cui uccidere”. Dwight McCarthy (Josh Brolin) viene convocato da Ava Lord (Eva Green), l’unica donna che abbia mai amato e che necessita di aiuto per sfuggire al violento marito. Le intenzioni di Ava sono però molto più sinistre di ciò che appaiono e Dwight lo scoprirà presto. Nel frattempo, Marv (Mickey Rourke) riprende conoscenza in una strada desolata, circondato da diversi morti e incapace di ricordare come sia arrivato sin lì, e l’arrogante Johnny (Joseph Gordon-Levitt) ha intenzione di distruggere il più grande cattivo che la città che abbia mai conosciuto. Nancy (Jessica Alba), invece, cerca di far fronte al suicidio di John Hartigan (Bruce Willis) e trama per vendicarne la morte.

– “La banda dei supereroi”. Davide finalmente sta realizzando il sogno della sua vita: girare un film per il cinema. Ha gli attori, una troupe, una produzione e una distribuzione. Ma prendendo sotto gamba le sue responsabilità, Davide si ritrova subito ad aver superato il budget prestabilito e ad essere in ritardo rispetto ai tempi prefissati. La produzione gli blocca il set e minaccia di denunciarlo se non consegna il film finito entro e non oltre due settimane. Disperato, Davide decide, insieme a suoi due migliori amici, di mettere in piedi una "banda di Supereroi" che ferma i ladri e li deruba per racimolare nel minor tempo possibile la cifra che gli serve per finire il film.

– “The railway man”. 1942. Decine di migliaia di giovani e coraggiosi soldati sono fatti prigionieri di guerra dalle truppe giapponesi che hanno invaso Singapore. Tra i soldati catturati c’è Eric Lomax, ventunenne addetto ai segnali e appassionato di ferrovie. Spedito a lavorare alla costruzione della celebre Ferrovia della morte, in Tailandia, Eric è testimone di inimmaginabili sofferenze. Sopravvissuto per miracolo alla guerra, perseguitato dall’immagine di un giovane ufficiale giapponese, si isola dal mondo. Ma un giorno, diversi anni dopo, incontra una donna affascinante – ovviamente su un treno. Si sposano, ma la notte delle nozze gli incubi di Eric riemergono. La moglie, Patti, cerca in ogni modo di scoprire che cosa tormenta l’uomo che ama.

– “Le nozze di Figaro”, opera in quattro atti, cantata in italiano. Al centro di quest’Opera le trame del Conte d’Almaviva deciso ad imporre lo “ius primae noctis” di Susanna, promessa sposa del suo paggio Figaro, e cameriera della Contessa. Un intreccio serrato e folle in cui donne e uomini si contrappongono nel corso di una giornata di passione travolgente, piena di eventi drammatici e comici.

– “The mirror never lies – Lo specchio non mente mai”. La piccola Pakis aspetta il ritorno del padre pescatore, sperando di vedere per magia la sua immagine nello specchio che le ha regalato. Favola sui miti dell’uomo e del mare di popolazioni che vivono stili di vita perfettamente integrati con l’oceano, nell’arcipelago di Wakatobi, paradiso naturalistico dell’Indonesia.

– “Il regno d’inverno – Winter sleep”. Aydin, attore in pensione, gestisce un piccolo hotel nell’Anatolia centrale, insieme alla giovane moglie Nihal dalla quale è sentimentalmente, e sua sorella Necla ancora soffre dal suo recente divorzio. In inverno mentre la neve copre piano piano l’intera steppa, l’hotel diventa il loro rifugio, ma anche il teatro dei loro conflitti.

– “Il venditore di medicine”. Bruno è un informatore medico. La sua azienda, la Zafer, sta vivendo un momento difficile. Pur di non perdere il suo posto di lavoro, Bruno è disposto a corrompere medici, a ingannare colleghi, a tradire la fiducia delle persone a lui più vicine. Bruno è l’ultimo anello nella catena del "comparaggio", una pratica illegale che la Zafer, come molte altre case farmaceutiche, attua per convincere i medici a prescrivere i propri farmaci. E se alcuni dottori si rifiutano di prestarsi a questo gioco, molti di loro non si sottraggono affatto. Bruno, apparentemente mostruoso, non é altro che il risultato della società che lo circonda: ne incarna le contraddizioni, l’ansia, la corruzione, l’impunità.

– “Spandau ballet – Il film”. Se gli anni Ottanta resteranno per sempre una pietra miliare nella storia del costume e della cultura del secolo scorso, di certo gli Spandau Ballet rappresentano, con i loro 25 milioni di dischi venduti nel mondo e 23 singoli in hit parade, una delle band più iconiche, sconvolgenti e rivoluzionarie di quello straordinario decennio, pionieri di un nuovo pop destinato ad attraversare il globo. Per questo quello che si prevede per i prossimi mesi è un ritorno in grande stile. Arriva infatti sul grande schermo, solo per 2 giorni, il 21 e il 22 ottobre "Spandau Ballet – Il Film – Soul Boys of the Western World", l’opera firmata da George Hencken per raccontare la storia di un gruppo di ragazzi della classe operaia di Londra che è stato capace di creare un impero musicale globale. Tony Hadley, Steve Norman, John Keeble e i fratelli Martin e Gary Kemp vengono così raccontati, attraverso filmati personali e materiale recentemente riportato alla luce, in quello che è l’affresco emozionante, intenso e possente di un’intera epoca che ha fatto storia. Dal costume alla musica, dai film alle tendenze, gli anni Ottanta hanno creato un mondo capace di scatenare emozioni e di lasciar sbizzarrire l’immaginario comune.

– “La preda perfetta”. Il film vede protagonista Liam Neeson nel ruolo di Matt Scudder, un ex poliziotto del Dipartimento di Polizia di New York che ora lavora come investigatore privato senza licenza, operando al di fuori della legge. Quando Scudder accetta con riluttanza di aiutare un trafficante di eroina (Dan Stevens) a dare la caccia agli uomini che hanno rapito e poi brutalmente assassinato la moglie, l’investigatore privato scopre che non si tratta della prima volta che questi uomini hanno commesso lo stesso tipo di perverso reato …né sarà l’ultima. Sul confine indecifrabile tra giusto e sbagliato, Scudder intraprende una ricerca tra vicoli di New York per rintracciare i brutali killer prima che possano uccidere di nuovo.

– “Planes 2 – Missione antincendio”. È una nuova avventura sulle seconde chance. I formidabili aeroplanini sono chiamati questa volta a proteggere lo storico Parco Nazionale Pistone Peak da un furioso incendio.

– “La luna su Torino”. Il film è ambientato a Torino, la città sul 45° parallelo, a metà strada tra il Polo Nord e l’Equatore. Ugo, quarantenne, non ha mai combinato niente di serio, potendo contare sull’eredità ricevuta da adolescente. Ma i soldi stanno finendo e lui ha cominciato a subaffittare la villa in collina dove vive. I suoi inquilini sono Maria, 26 anni, impiegata, e Dario, ventenne, studente che sbarca il lunario lavorando in un singolare bioparco. Ugo è innamorato di Maria, lei, invece, è attratta da uno dei suoi clienti, Guido, sul quale però ha messo gli occhi anche la sua collega Eugenia. La situazione precipita quando l’ipoteca che pende sulla casa sta per scadere e i tre rischiano di ritrovarsi per strada…

– “Solo gli amanti sopravvivono”. Adam, un musicista underground, è gravemente depresso per via della piega che la sua vita umana sta prendendo, nonostante i suoi sforzi. Torna allora a far coppia con la sua enigmatica amante, Eve, con la quale ha diviso diversi secoli di amore. Ma il loro idillio è interrotto dall’arrivo della selvaggia e imprevedibile sorella minore di Eve, Ava.

– “Altman”. Anticonformista. Autore. Ribelle. Innovatore. Narratore. Sperimentatore. Giocatore d’azzardo. Folle. Padre di famiglia. Regista. Artista. Il nuovo film di Ron Mann, Altman, offre uno sguardo sulla vita e sulle opere del cineasta Robert Altman (M*A*S*H, I compari, Nashville, Anche gli uccelli uccidono e Gosford Park tra gli altri). Deciso a non piegarsi alle convenzioni di Hollywood o ai suoi dirigenti, Altman si fece amici e nemici e il suo stile unico gli valse lodi in tutto il mondo – ma anche qualche critica feroce – permettendogli di dimostrare che è possibile fare film veramente indipendenti. La vita e la carriera di Robert Altman con le sue molteplici sfaccettature. Padre del cinema indipendente americano, Altman lasciò un segno indelebile, non solo nell’evoluzione della sua poetica, ma anche nella cultura occidentale.

– “Guardiani della galassia”. L’audace esploratore Peter Quill è inseguito dai cacciatori di taglie per aver rubato una misteriosa sfera ambita da Ronan, un essere malvagio la cui sfrenata ambizione minaccia l’intero universo. Per sfuggire all’ostinato Ronan, Quill è costretto a una scomoda alleanza con quattro improbabili personaggi: Rocket, un procione armato; Groot, un umanoide dalle sembianze di un albero; la letale ed enigmatica Gamora e il vendicativo Drax il Distruttore. Ma quando Quill scopre il vero potere della sfera e la minaccia che costituisce per il cosmo, farà di tutto per guidare questa squadra improvvisata in un’ultima, disperata battaglia per salvare il destino della galassia.

– “Mud”. Ellis (Tye Sheridan) un ragazzino quattordicenne che, in giro con l’amico Neckbone (Jacob Lofland), incontra casualmente, in un piccolo isolotto sul Mississippi, Mud (Matthew McConaughey), un fuggitivo con un serpente tatuato sul braccio e una pistola sempre pronta all’uso. Nonostante sulla testa di Mud pendano una taglia che fa gola a tanti e un mandato di cattura che motiva le forze dell’ordine a spingersi anche oltre la legge, Ellis si aggrappa a lui nel disperato tentativo di rifuggire le tensioni quotidiane della sua famiglia. Colpiti dalle storia che Mud racconta loro, Ellis e Neckbone si impegnano con tutte le loro forze ad aiutarlo a rimettere in sesto una barca che gli permetta di lasciare l’isoletta sano e salvo. Tuttavia, per i due ragazzini è difficile discernere la realtà dalla versione dei fatti raccontata da Mud e presto molte domande cominciano ad affiorare nelle loro menti: Mud è davvero inseguito per aver ucciso un uomo? E, soprattutto, chi è quella misteriosa ragazza che nel frattempo è arrivata nella loro piccola città?

– “Ida”. Polonia, 1962. Anna, un’orfana allevata dalle suore di un convento, è una novizia. Prima di prendere i voti, però, desidera vedere Wanda, la sua unica parente in vita che le rivela di essere ebrea. Entrambe le donne intraprendono allora un viaggio teso non solo a scoprire la tragica storia della loro famiglia ma anche chi esse siano veramente e quale sia il loro posto, rimettendo in discussione le loro credenze e la loro religione.

Paolo Ghisleni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.