BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Efficiente e agevole” Servizio Tasi, il Comune incassa un successo

Le lunghe code di maggio sono un brutto ricordo. Il Comune di Bergamo ha potenziato il personale del servizio tributi, decentrato uffici in tre vecchie circoscrizioni e spostato a Palazzo Uffici la consulenza. Il risultato è un successo: in un mese 5.078 utenti a Palazzo Frizzoni con poca attesa, 15.068 accessi al sito del Comune e 2.518 telefonate.

Più informazioni su

Le lunghe code davanti al servizio tributi del Comune di Bergamo sono un brutto ricordo. Tra maggio e giugno per molti cittadini quella della scadenza della prima rata della Tasi fu davvero un’odissea. Non mancarono le polemiche nel bel mezzo della campagna elettorale con l’ex sindaco Franco Tentorio che decise di far slittare la prima rata della Tasi al 16 ottobre. Tre mesi dopo la nuova Amministrazione Comunale guidata da Giorgio Gori ha affrontato in modo diverso quel servizio.

"Abbiamo spostato il servizio tributi a Palazzo Uffici, potenziato il personale con dieci dipendenti e aperto il servizio decentrandolo in tre ex circoscrizioni" spiega l’assessore al bilancio e ai tributi Sergio Gandi. Slide e foto alla mano ecco il risultato. In un mese, dal 16 settembre al 16 ottobre, sono stati 5.078 le persone che si sono recate al servizio tributi con code massime di 15 persone, 15.068 i cittadini che hanno utilizzato il servizio telematico offerto sul sito del Comune di Bergamo, mentre sono 2.518 gli utenti che hanno usufruito della consulenza telefonica. (clicca qui)

 

 

"Dei 5.078 cittadini che si sono rivolti al servizio tributi – afferma Marco Mirandoli, responsabile del servizio tributi e catasto del Comune di Bergamo – 4.418 sono stati accolti a Palazzo Uffici, mentre 660 sono coloro che hanno sfruttato la consulenza nelle tre sedi decentrate nelle ex circoscrizioni".

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Bergamo, Giorgio Gori: "Sono dati che dimostrano la buona informazione verso i cittadini che hanno individuato i servizi con facilità, anche attraverso la Rete e l’accesso al Web, oltre al servizio molto efficiente merito del personale del Comune di Bergamo. Il potenziamento del servizio ci ha permesso di aggiornare la nostra banca dati e ora possiamo pensare per l’anno prossimo di inviare a casa dei cittadini il bollettino precompilato della Tasi".

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paolo

    Il Comune incassa un successo??? Piuttosto incassa un sacco di soldi! Non c’è più dignita…

  2. Scritto da loredana

    Certo, perché la giunta Tentorio ha fatto pagare la Tasi solamente sulla prima casa e quindi è stato molto più facile calcolarla e gli immobili coinvolti sono stati molto meno.. grazie Tentorio per questo..

    1. Scritto da Inventa Tasse

      ok voler tirare sempre e comunque l’acqua al proprio mulino, ma… ai tempi di tentorio la TASI non esisteva nemmeno! (e non per merito o demerito suo). nel merito dell’articolo, invece, anch’io penso che sia una buffonata vantarsi di una cosa del genere…

  3. Scritto da manlio

    Concordo, sono alla ricerca dell’applauso per la puntualità nel farci pagare tasse. Come se questo “servizio” non fossimo ancora noi a pagarlo. Evidentemente di solito sono abituati a far inginocchiare sui ceci il contribuente o a frustarlo… Pazzesco e sconfortante… Che futuro avrà un paese simile???

  4. Scritto da coniatore

    Che mondo ribaltato! Ormai ci si vanta di riuscure a far pagare le tasse in fretta non di fare azioni per non farle pagare!