BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Co.Mark, così non va Contro l’Aurora Desio è il terzo ko di fila

I blackout improvvisi costano carissimi ai bergamaschi che sul parquet dell'Italcementi rimediano la terza sconfitta consecutiva in campionato contro i brianzoli. Il vicecoach Petitto: "Dobbiamo lavorare sull'aspetto mentale".

Non arriva la prima vittoria stagione della Co.Mark Bergamo Basket 2014, costretta ad arrendersi fra le mura amiche del CS Italcementi alla formazione di Desio. Opaca la prestazione dei bergamaschi, apparsi stanchi dopo la fatica di domenica scorsa a Bologna e costretti ad inseguire per tutto l’incontro la giovane e talentuosa formazione brianzola. Due importanti forfait caratterizzano l’immediato pre-gara, con Zanelli da una parte e Meregalli dall’altra costretti a guardare in borghese la contesa.

Parte subito a spron battuto la formazione di coach Villa, che allunga già nei primi minuti di gioco grazie ai canestri di Motta e Gallazzi: sul 3-9 coach Galli è costretto al timeout, e i canestri nel finale di quarto di Mercante, Magini e Masper limitano i danni (12-18 al 10’). Un gioco da tre punti di Guffanti e un bel canestro in transizione di Chiarello sembrano rimettere definitivamente in corsa i bergamaschi, che però continuano a tirare con percentuali basse e a non trovare continuità nei propri attacchi. Negli ultimi cinque minuti del secondo quarto i brianzoli piazzano un mortifero parziale di 13-4, propiziato dalle iniziative di un ispirato Masieri. Il 39-24 con cui si va alla pausa lunga evidenzia da una parte la fatica dei gialloneri a trovare la via del canestro e dall’altra rende merito agli ospiti per un primo tempo caratterizzato da tanta energia e intensità. Provocati e stimolati negli spogliatoi, gli orobici cominciano il terzo quarto con altro piglio rispetto ai primi venti minuti, e grazie ai canestri di Cortesi, Bona e Chiarello e ad una serie di difese finalmente efficaci, sembrano potersi giocare fino in fondo la partita, rientrando, con un parziale di 11-0, fino al -4 (35-39 al 24’). Ma l’ennesimo blackout bergamasco è dietro l’angolo, e ancora Masieri, con due triple, dà il via al terribile parziale di 24-2 che chiude il terzo quarto sul 63-37 e consegna al pubblico presente un ultimo quarto di pura accademia.

Evidente la delusione, al termine della partita, dipinta sui volti di giocatori, staff e pubblico bergamasco. Alla vigilia di due trasferte difficili ed impegnative come quelle di Orzinuovi ed Arzignano, la speranza è che il gruppo giallonero si ricompatti il prima possibile per raggiungere la prima, agognata vittoria. Intervistato al termine dell’incontro, dice il vicecoach Gianmarco Petitto: "Purtroppo è un periodo questo in cui incorriamo spesso negli stessi errori, e quel che è peggio è che non riusciamo a reagire. Cercheremo ora di recuperare gli acciaccati e, soprattutto, di lavorare sull’aspetto mentale del gruppo per trovare quella continuità che ci sta nettamente mancando".

Fabio Zanelli, illustre assente mercoledì sera, commenta così: "Mi spiace davvero non aver potuto dare il mio contributo, il virus intestinale che mi ha colpito nella notte non mi ha lasciato altra scelta che dare forfait. Purtroppo non abbiamo offerto una buona prova, è importante però non perdere fiducia ,ritrovarci il prima possibile e superare questo momento non esaltante".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.