BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tra i 13 e i 19 anni Facebook non conquista più

Meno della metà degli adolescenti intervistati ha detto "si" alla domanda se usa Facebook: la ricerca è stata eseguita su un campione di 7.200 studenti americani.

Agli adolescenti Facebook piace sempre meno. Preferiscono Twitter e Instagram.

Lo conferma uno studio, condotto tra l’autunno 2013 e la primavera 2014 ma è una tendenza che già si era evidenziata.

E’ stato messo a punto dalla banca d’investimento americana Piper Jaffray: mette in evidenza che l’utilizzo del social tra gli adolescenti di età compresa tra 13 e 19 anni è crollato dal 72% al 45%.

In altre parole, meno della metà degli adolescenti intervistati ha detto "si" alla domanda se usa Facebook.

La ricerca è stata eseguita su un campione di 7.200 studenti americani.

A parziale spiegazione di questo fenomeno, secondo lo studio, c’è la considerevole migrazione verso social che garantiscono più anonimato come Whisper e Yik Yak. Tendenza all’anonimato e a non dichiarare la propria identità che Menlo Park, secondo alcune indiscrezioni, sta cercando di intercettare con il lancio di un’app che consentirà di dialogare in anonimato.

Mentre è già disponibile Slingshot, l’app di messaggi usa e getta creata per essere l’anti Snapchat. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Meno della metà vi sembrano pochi?
    Se poi non avessero problemi economici e se non ci fosse la solita pubblicità contro fatta dai giornaletti…
    Facebook è una grandissima piazza dove tutti si parlano….bello e informato.

    1. Scritto da patroclo

      meno della metà sono ancora troppi, a mio parere, ma almeno la tenedenza è alla diminuzione.
      credo che facebook possa essere considerato utile per gli adulti (con svariate riserve), ma è uno strumento troppo “pericoloso” per gli adolescenti… io un profilo non ce l’ho più, e non ho idea di quali siano i giornaletti che fanno “pubblicità contro”