BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Brutti voti a Orio “Soliti blog disinformati” Riecco le norme antirumore

Sacbo rigetta le accuse del portale americano Cheat Sheet che aveva messo Orio al Serio tra i 10 aeroporti peggiori al mondo: nel frattempo dalla Commissione aeroportuale arrivano buone notizie sulle misure antirumore che saranno reintrodotte a breve.

“Le qualità, la sicurezza e l’efficienza di un aeroporto non si misurano con la comodità di passarci la notte. Troppo spesso canali di valutazione basati su blog emettono giudizi quasi mai verificabili nella loro sostanza e men che meno corrispondenti a quello che è il giudizio reale dell’utenza”: Sacbo replica così alla classifica del portale americano Cheat Sheet che ha posizionato l’Aeroporto di Orio al Serio tra i 10 scali meno graditi dai viaggiatori, riportando giudizi poco lusinghieri da altri siti specializzati. In una speciale graduatoria, infatti, “Il Caravaggio” sarebbe risultato migliore solamente del Nunoy Aquino International Airport di Manila.

Ma se contro Orio al Serio si scaglia una classifica stilata tenendo in considerazione il giudizio dei lettori di alcuni siti specializzati, Sacbo cita alcuni riconoscimenti ufficiali ricevuti solamente nell’ultimo anno: “Top ten dei migliori aeroporti low-cost al mondo nei World Airport Awards 2014 di Skytrax stilata sulla base del parere e della percezione di quasi 13 milioni di passeggeri in relazione a 39 servizi: un campione verificabile e affidabile”.

Nella speciale classifica di Skytrax, Il Caravaggio risulta il miglior aeroporto italiano e ottavo assoluto al mondo: “Un risultato che conferma il livello di qualità riconosciuto nel 2013 dall’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza, dalla cui analisi è risultato lo scalo italiano con il punteggio più alto in termini di performance e gradimento dei servizi”.

Il World Airport Awards, ricordano ancora da Sacbo, vede l’Aeroporto di Orio al Serio presente nella top ten dei migliori ristoranti selezionati all’interno del terminal: al top figura infatti il ViCook Bistrot firmato dal tristellato Chicco Cerea.

Da un’accusa rigettata a una notizia che fa la felicità dei sindaci dell’hinterland aeroportuale: dopo la sospensione di aprile, che faceva seguito al ricorso contro l’annullamento del piano di zonizzazione acustica rigettato dal Consiglio di Stato, Enac e la Commissione aeroportuale (alla quale partecipano Regione Lombardia, Provincia di Bergamo, Comuni dell’intorno aeroportuale – Bergamo, Orio al Serio, Grassobbio, Seriate, Azzano San Paolo, Brusaporto, Bagnatica, Costa di Mezzate -, Arpa Lombardia, Enav, Rappresentate dei vettori aerei e Sacbo) hanno deciso all’unanimità di ripristinare le misure antirumore.

Una decisione che, sostanza, cambia il punto di partenza degli aeromobili e ridistribuisce i voli sulle due piste: gli aerei dovranno decollare dal limite della pista, volando così più alti sugli abitati, e per l’80% andranno in direzione ovest. Sul tavolo della discussione c’è poi la proposta del Comune di Bergamo di aumentare fino a circa il 13% il raggio di salita dei velivoli, per ridurre l’impatto acustico e per tenerli ancora più distanti dalle abitazioni.

Vinta la battaglia sul rumore, ora i sindaci spostano il fronte sullo sviluppo aeroportuale: dalla Commissione è emerso come il limite massimo di 68.570 movimenti sia solamente indicativo e quindi, potenzialmente, largamente superabile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da usiamo il cervello

    Tradotto: quando danno bei voti grandi peana, quando i voti sono pessimi sono “blog disinformati”
    A quando la graduatoria sulla mancata applicazione della normativa, perchè se è vero che il limite dei voli può essere solamente indicativo, non dimentichiamo che esiste un limite chiaro e invalicabile, sancito dal Verbale della Conferenza dei servizi del 2004, delle Unità di Traffico (6.174.000) mentre oggi siamo abbondantemente sopra i 10 milioni…

  2. Scritto da GL76

    Le critiche vanno sempre prese in considerazione, anche se arrivano da viaggiatori (in questo caso) americani. Al di la dei bagni sporchi – io sono tra quelli che li ritengono poco igienici – se si vanno a leggere nel dettaglio le motivazioni di questa bocciatura, si lamentano la scarsa disponibilità dello staff e – cosa molto grave per uno scalo internazionale, e per il territorio che dovrebbe trarne benefici – la non conoscenza delle lingue da parte degli addetti.

  3. Scritto da andrew

    Quando stavano lavorando ai nuovi slot i bagni erano sporchi quello è vero, soprattutto quelli delle sale di attesa da basso, mi ricordo che li avevano piazzati in container ed erano al freddo e molto sporchi, ma credo perchè fossero provvisori. i parcheggi brevi sono un vero salsso tipo 1 euro ogni 20 minuti, infatti molti sostano giustamente al semaforo per il sottopasso per orio center. Sono stato li un mesetto fa e i bagni erano puliti

    1. Scritto da Andrea

      giustamente? è giusto non rispettare le regole e mettere a rischio la propria vita e quella degli altri? ma contate fino a 10 prima di scrivere?

      1. Scritto da GL76

        Mi faccia capire: qui lei giustamente rimprovera gli utenti che trasgrediscono le REGOLE parcheggiando dove non devono (e dove non vuole Sacbo), però Sacbo può continuare a trasgredire le REGOLE con voli oltre i limiti di traffico stabiliti, anche negli orari non autorizzati, e il tutto senza zonizzazione acustica vigente, mettendo deliberatamente a rischio la salute degli altri?

  4. Scritto da Rota Bruno

    ma è migliorato ! l’anno scorso se non erro era il peggiore in assoluto ora è passato al 4° posto !!! magari hanno visto bagni un pò più puliti? dai che nei prossimi anni facciamo meglio !!!

  5. Scritto da aris

    Solo per gli indecenti bagni (meglio definirli cessi) Orio non può entrare in nessuna classifica dei BEST. Se le ispezioni ASL funzionassero come per gli altri luoghi pubblici, Orio sarebbe chiuso per motivi igenici. Bagni piccoli per il volume di passeggeri attuale e sporchissimi. Non si può entare qui nel dettaglio. Altri punti critici: parcheggi scarsi con navetta inesitente, vie di accesso limitate (code incredibili per prendere passeggeri in arrivo), code ai controlli, …..ecc

    1. Scritto da Andrea

      quanti anni fa? i bagni io non li ho trovati mai sporchi (e naturalmente non pretendo di poterci fare l’amore per terra)…le code incredibili si formano grazie agli imb*****li che pensano bene di sostare lungo la via d’ingresso, bloccando il traffico…le code ai controlli ci sono (come in tutti gli aeroporti) nei periodi e negli orari di punta

      1. Scritto da aer

        si candida ad avvocato pro Orio? Per me, rispetto a molti che ho visto Orio è un aeroscalo BRUTTO.

    2. Scritto da paride

      volo da orio diverse volte ogni anno e, sinceramente, non mi è mai capitato di trovare i servizi sporchi come lei descrive.
      di solito utilizzo i parcheggi low cost che sono comodissimi ed economici… l’unica cosa che lamenterei, sinceramente, è la mancanza di un parcheggio gratuito per le persone che sostano brevemente per “prendere” persone in arrivo.