BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

BgScienza apre le porte di Expo: sguardo sui padiglioni Zero e Italia

Padiglione Zero e Padiglione Italia arrivano a Bergamo in un evento promosso da BergamoScienza in vista dell'ormai prossimo Expo 2015: una collaborazione attiva tra scienza e enti di valorizzazione delle eccellenze del nostro Paese.

Più informazioni su

Mercoledì 15 ottobre alle ore 21 BergamoScienza si fa promotore, in un fuori programma della XII Edizione, di un evento sull’ormai prossimo Expo 2015. Nell’Aula Consiliare di Palazzo Frizzoni, in un incontro aperto al pubblico – a cui parteciperanno il Sindaco Giorgio Gori e Matteo Zanetti, in rappresentanza di Confindustria Bergamo e della Camera di Commercio di Bergamo – Davide Rampello, Curatore di Padiglione Zero e Alberto Mina, Direttore rapporti istituzionali ed estero di Padiglione Italia, racconteranno le caratteristiche e le finalità dei due Padiglioni.

I cittadini avranno l’opportunità di scoprire nei dettagli la storia, ancora in realtà poco conosciuta, di questa nuova Esposizione Universale, che segue dopo quasi un secolo quella del 1906 e che permetterà al nostro Paese di guadagnarsi un ruolo da protagonista sulla scena internazionale.

Il Padiglione Zero, che si snoda su 9mila metri quadri, sarà la principale porta d’ingresso di Expo 2015. Si conta che nello spazio progettato da Michele De Lucchi accederà quasi il 70% dei visitatori. Un enorme archivio di ispirazione piranesiana, allestito dallo scenografo Giancarlo Basili, metterà in scena una metafora suggestiva del tema “nutrire il pianeta” declinata in un percorso di conoscenza e di emozioni.

Il Padiglione Italia, sarà il simbolo della grande fabbrica creativa contemporanea: è composto da Palazzo Italia (13.000 mq su 6 livelli fuori terra) e dagli edifici temporanei del Cardo (10.700 mq su tre livelli fuori terra). L’architettura di Nemesi è connotata da una forte sperimentalità, attenzione all’innovazione tecnologica e approccio sostenibile.

Per l’occasione, fino a domenica 19 ottobre, i plastici dei due Padiglioni saranno esposti al pubblico nelle sale al pian terreno di Palazzo Comunale.

Per contribuire alla grande sfida lanciata da Expo 2015, Padiglione Italia ha avviato un intenso programma di collaborazione con il mondo scientifico, al fine di realizzare eventi di elevata qualità e di grande impatto con il pubblico. BergamoScienza apporterà il proprio contributo insieme ad altri due festival di divulgazione scientifica, quello di Napoli e quello di Genova, grazie al protocollo d’intesa firmato lo scorso luglio.

“Questa collaborazione” ha dichiarato Diana Bracco (commissario generale di sezione per il Padiglione Italia) “arricchisce significativamente il nostro programma di eventi e progetti scientifici legati ai temi della nutrizione e della sostenibilità. Per il nostro Padiglione è fondamentale la collaborazione con il mondo scientifico, gli Istituti di ricerca e di formazione e gli enti che si occupano della valorizzazione delle eccellenze culturali, scientifiche, artistiche, turistiche ed economiche del nostro Paese”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.