BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Bergamo Basket non riesce nell’impresa: ko a Bologna 75-65

Non riesce l’impresa alla Co.Mark Bergamo Basket 2014, che di fronte agli scatenati 3500 tifosi fortitudini del Paladozza gioca un eccellente primo quarto, mancando però di continuità nel resto della partita.

Non riesce l’impresa alla Co.Mark Bergamo Basket 2014, che di fronte agli scatenati 3500 tifosi fortitudini del Paladozza gioca un eccellente primo quarto, mancando però di continuità nel resto della partita. A Bologna va di scena l’esordio casalingo della blasonata sponda biancoblu di Basket City e, come da tradizione F scudata, il seguito e la passione del proprio pubblico sono da capogiro: 2700 abbonati e circa un migliaio fra paganti e addetti ai lavori sono numeri che parlano da soli.

Il torrido clima di inizio gara però sembra condizionare più i padroni di casa, che contratti e impacciati subiscono le scorribande di Magini e Mercante. I bergamaschi dimostrano di non temere il match volando 10-2, 14-4 e 19-6 grazie ai canestri di Zanelli e Bona. E’ l’ingresso in campo del giovane Montano a dare il via alla reazione dei bolognesi, che con un 7-0 di parziale limitano i danni e chiudono il primo quarto sotto solo di 4 punti (15-19). Montano e Raucci alzano l’intensità della difesa biancoblu, mentre i ragazzi Co.Mark perdono via via il feeling con il canestro. Masper litiga con il ferro (0\5 dal campo per lui nei primi venti minuti), mentre Grilli e Valentini segnano in successione nonostante il cambio di difesa proposto dalla panchina orobica. Un canestro di Sorrentino allo scadere fissa il risultato sul 38-27 Fortitudo, con soli 8 punti messi a referto nel parziale da Guffanti e compagni.

Ritmi serrati a inizio terzo quarto, con Valentini e Sorrentino da una parte e Zanelli e un ritrovato Masper dall’altra a condurre le danze. Una tripla di Bona e una buona serie di difese bergamasche mantengono a contatto la BB14, che con un gioco da tre punti di Magini si porta sul -6 (50-44) e costringe al timeout coach Vandoni. Sono l’esperienza e il cuore di Davide Lamma, opaco fino a quel momento, a riportare l’inerzia in casa Fortitudo: una tripla e un gioco da tre punti del playmaker bolognese mandano all’ultima pausa le due squadre sul 56-44. Masper con 4 punti di fila cerca di tenere a contatto i gialloneri, che cercano di giocare la carta del quintetto “pesante”, con in campo contemporaneamente Cortesi, Masper e Chiarello. Le triple di Sorrentino prima e di Samoggia poi puniscono però la zona bergamasca, e permettono ai biancoblu di gestire con relativa calma gli ultimi assalti orobici. Esce quindi a mani vuote dal Paladozza la Co.Mark Bergamo Basket 2014 , chiamata ora a recuperare velocemente energie fisiche e mentali in vista dell’appuntamento di mercoledì, quando al CS Italcementi farà visita l’Aurora Desio.

Queste le parole di coach Alessandro Galli: "Paghiamo, esattamente come la settimana scorsa, il blackout che abbiamo sempre in un singolo quarto. Dopo la partita abbiamo di fronte un bivio: piangerci addosso o reagire da grande squadra quale penso noi siamo. La partita di mercoledì con Desio ci dirà quale strada abbiamo scelto".

Jacopo Mercante aggiunge: "Sono molto dispiaciuto per la sconfitta, abbiamo pagato a caro prezzo la poca energia, soprattutto mentale, in alcuni momenti chiave della gara. Ora dovremo fare gruppo e cercare di andare a vincere le prossime partite".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.