BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

E’ made in Bergamo l’unico software gratis per inviare fatture

Inviare una fattura a una scuola, a un tribunale, a un Comune è diventata un'impresa per piccole aziende e artigiani abituati alla cara vecchia carta. L'innovazione digitale perseguita dal governo Renzi impone infatti l'invio della fattura alla Pubblica amministrazione in forma telematica. In questo modo lo Stato può sapere in tempo reale quanti e quali debiti deve estinguere. Entro marzo 2015 si dovranno adeguare tutti gli enti pubblici, Comuni, Asl, tribunali, Province, scuole e ovviamente anche i fornitori.

Inviare una fattura a una scuola, a un tribunale, a un Comune è diventata un’impresa per piccole aziende e artigiani abituati alla cara vecchia carta. L’innovazione digitale perseguita dal governo Renzi impone infatti l’invio della fattura alla Pubblica amministrazione in forma telematica. In questo modo lo Stato può sapere in tempo reale quanti e quali debiti deve estinguere. Entro marzo 2015 si dovranno adeguare tutti gli enti pubblici, Comuni, Asl, tribunali, Province, scuole e ovviamente anche i fornitori. Che possono rivolgersi a professionisti oppure scaricare software ad hoc per inviare file in Xlm con tutte le prescrizioni previste. I programmatori si sono subito fiondati sull’affare mettendo sul mercato versioni a pagamento.

L’unico software gratuito è made in Bergamo, anzi, in Valseriana. La AT Soft e la W3K, aziende informatiche bergamasche, hanno lanciato il sito www.fatturapagratis.it, da cui è possibile scaricare il programma gratuito per inviare fatture alla pubblica amministrazione. Perché gratis? “Vogliamo farci conoscere – spiega Roberto Tamagna della W3K -. All’interno del sito pubblicizziamo anche qualche altro nostro prodotto. In pochi giorni abbiamo già avuto una novantina di download. Ne aspettiamo molti altri anche perché non tutti gli enti pubblici si sono già adeguati alla normativa. Grazie al nostro progetto si evitano molti costi, basta solo una registrazione”.

Al 30 settembre hanno superato quota 400 mila le fatture elettroniche inviate alla Pa, attraverso il Sistema di Interscambio. Un altro numero significativo è quello degli accessi, delle aziende, alle informazioni di Ipa in modalità open data: da gennaio 2014 al 30 giugno 2014 è passato da quota 5.505 a 17.485. «La forte crescita conferma non solo l’interesse delle aziende per questi dati, ma anche la facilità e la trasparenza di accesso. Questo è peraltro un primo significativo esempio di utilizzo, per attività economiche, di strutture dati open data», spiegano dall’Agenzia per l’Italia digitale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Enrico

    Per salvare i dati della fattura devo acquistare la versione PRO .. La solita bufala !!!

    1. Scritto da Alessandro

      Io l’ho utilizzato e non ho avuto nessun problema, la fattura in formato in xml sono riuscito a salvarla sul pc.

    2. Scritto da roberto tamagna

      il progetto gratuito è stato concepito per le piccole aziende o per professionisti che fanno poche fatture all’anno e che si ritrovano con una ulteriore incombenza burocratica per entrare in possesso di quanto dovutogli, se Lei ha esigenze superiori significa che ricade al di fuori del nostro obbiettivo, mi spiace

    3. Scritto da roberto tamagna

      no signore, i dati sono nel file xml, Lei è quello che deve salvare ed archiviare, la versione pro fa tante altre cose, abbiamo un sacco di mail di ringraziamento di persone da tutta italia

  2. Scritto da alberto

    come fa essere Bergamasca quando i contatti sono con sede in Via Cavour 1b, Bagnolo San Vito MN ???

    1. Scritto da roberto tamagna

      Gentilissimo signore, Le sarà sfuggito che nel sito si parla di collaborazione tra atsoft e web3king… (di Albino)

      http://www.web3king.com/socialmarketing/

  3. Scritto da roberto tamagna

    per chi volesse provare a scaricare il software gratuito
    http://www.fatturapagratis.it

  4. Scritto da Daniela

    Grande AT Soft e la W3K!!
    E’ assurdo che debba spendere 150 euro per emettere una fattura di un lavoro che mi ha reso la metà..