BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Da “Maze runner” a “Io sto con la sposa” Al cinema in settimana

La programmazione delle sale cinematografiche di Bergamo e provincia è caratterizzata dalla proiezione del film di fantascienza “Maze runner – Il labirinto” e del docu-film “Io sto con la sposa”, la pellicola più applaudita alla Mostra di Venezia. Ecco tutti i titoli che si possono vedere nei cinema della Bergamasca in settimana.

A caratterizzare la programmazione delle sale cinematografiche di Bergamo e provincia in settimana è la proiezione del film di fantascienza “Maze runner – Il labirinto” e del docu-film “Io sto con la sposa”, il più applaudito alla Mostra di Venezia. Altre novità sono l’uscita di “Hermitage – La grande arte al cinema” e “Gomorra – La serie – Parte 4”.

In calendario non mancano poi i titoli del momento, come “Annabelle”, “Lucy”, “Amore, cucina e… curry”, “I due volti di gennaio”, “Tutto molto bello”, “Boxtrolls – Le scatole magiche”, “Fratelli unici”, “Sex tape – Finiti in rete” e “La trattativa”.

Tra gli eventi, da segnalare al cinema Capitol di Bergamo martedì 14 ottobre, l’incontro con il regista Gabriele Del Grande, al termine della proiezione de “Io sto con la sposa”. Da annotare, infine, mercoledì 15 ottobre, al cine-teatro “Sorriso” di Gorle il nuovo appuntamento con il cineforum: per l’occasione, verrà proiettato il film “Il capitale umano”, con l’introduzione della professoressa Annunciata Pellegris, che coordinerà un dibattito finale cui si può prendere parte.

Per concludere, da ricordare lunedì 13 e mercoledì 15 ottobre all’Auditorium di Piazza Libertà a Bergamo, ci sono le serate promosse da Lab80 con BergamoScienza.

Ecco tutti i titoli che si possono vedere nei cinema della Bergamasca in settimana.

LUNEDI’ 13 OTTOBRE

CAPITOL MULTISALA a Bergamo in via Tasso, 41 – 035 248330

“Perez”, 94min – Drammatico – Doppiato, alle 21;

“Io sto con la sposa”, 98min – Docufilm – Doppiato, alle 21;

“Pasolini”, 86min – Biografico – Doppiato, alle 21.

CINEMA SAN MARCO a Bergamo in piazzale Repubblica, 2 – 035 240416

“Amore, cucina e… curry”, 122min – Drammatico – Doppiato, alle 21;

“Gomorra – La serie – Parte 4”, 150min – Drammatico – Doppiato, alle 21.

MULTISALA CONCA VERDE a Longuelo (Bergamo) in via Mattioli, 65 – 035 251339

”12 years slave – 12 anni schiavo”, 134min – Drammatico – Doppiato, alle 20:45;

“Il regno d’inverno – Winter sleep”, 196min – Drammatico – Doppiato, alle 21.

CINEMA TEATRO DEL BORGO a Bergamo in piazza sant’Anna, 51 – 035 270760

“Una promessa”, 98min – Drammatico – Doppiato, alle 21.

AUDITORIUM LAB80 a Bergamo in Piazza della Libertà – 035.342239

“Il vecchio e il mare” (In collaborazione con “BergamoScienza”, a ingresso libero), 91min – Animazione – Doppiato, alle 21;

“Il vecchio e il mare” (In collaborazione con “BergamoScienza”, a ingresso libero), 89min – Drammatico – Doppiato, alle 21:25.

UCI CINEMAS CURNO in via Lega Lombarda, 39 a Curno – 892 960

“Gomorra – La serie – Parte 4”, 150min – Drammatico – Doppiato, alle 20;

“Amore, cucina e… curry”, 122min – Drammatico – Doppiato, alle 17 e alle 22:40;

“I due volti di gennaio”, 96min – Drammatico – Doppiato, alle 17:40, alle 19:50 e alle 22:15;

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 17, alle 19:45 e alle 22:40;

“Tutto molto bello”, 90min – Commedia – Doppiato, alle 17:20, alle 20 e alle 22:20;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 17, alle 19:50 e alle 22:40;

“Annabelle”, 98min – Horror – Doppiato, alle 17:20, alle 20:20 e alle 22:40;

“Boxtrolls – Le scatole magiche”, 100min – Animazione – Doppiato, alle 17:15;

“Fratelli unici”, 89min – Commedia – Doppiato, alle 20;

“Sin city – Una donna per cui uccidere”, 102min – Azione – Doppiato, alle 17:10, alle 20:10 e alle 22:45;

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 17:20, alle 20 e alle 22:20.

ARISTON MULTISALA a Treviglio in viale Monte Grappa – 0363 419503

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 19:50 e alle 22:20;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 20 e alle 22:20;

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 20:10 e alle 22:30;

“Fratelli unici”, 89min – Commedia – Doppiato, alle 20:10 e alle 22:30;

“Annabelle”, 98min – Horror – Doppiato, alle 20:20 e alle 22:40;

“Tutto molto bello”, 90min – Commedia – Doppiato, alle 20:20 e alle 22:30;

“Gomorra – La serie – Parte 4”, 150min – Drammatico – Doppiato, alle 20:30.

CINETEATRO GAVAZZENI a Seriate in via Guglielmo Marconi, 40 – 035 294868

“Un ragazzo d’oro”, 102min – Drammatico – Doppiato, alle 21.

CINESTAR CORTENUOVA allo shopping village “Le Acciaierie” di Cortenuova in via Trieste, 15 – 0363 992244

“Amore, cucina e… curry”, 122min – Drammatico – Doppiato, alle 21:15;

“Annabelle”, 98min – Horror – Doppiato, alle 21:30;

"I due volti di gennaio”, 96min – Drammatico – Doppiato, alle 21:25;

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 21:20;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 21:10;

“Sin city – Una donna per cui uccidere”, 102min – Azione – Doppiato, alle 21:20;

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 21:05.

MARTEDI’ 14 OTTOBRE

CAPITOL MULTISALA a Bergamo in via Tasso, 41 – 035 248330

“Io sto con la sposa” (Seguito dall’incontro con il regista Gabriele Del Grande), 98min – Docufilm – Doppiato, alle 21;

“Pasolini”, 86min – Biografico – Doppiato, alle 21;

“And so it goes – Mai così vicini” (Film in lingua originale, con sottotitoli in italiano), 120min – Commedia – Doppiato, alle 21.

CINEMA SAN MARCO a Bergamo in piazzale Repubblica, 2 – 035 240416

“Amore, cucina e… curry”, 122min – Drammatico – Doppiato, alle 21;

“Hermitage – La grande arte al cinema”, 85min – Documentario – Doppiato, alle 20:30 e alle 22:30.

MULTISALA CONCA VERDE a Longuelo (Bergamo) in via Mattioli, 65 – 035 251339

“With you, without you”, 90min – Drammatico – Doppiato, alle 20:45;

“Class enemy”, 112min – Drammatico – Doppiato, alle 21.

CINEMA TEATRO DEL BORGO a Bergamo in piazza sant’Anna, 51 – 035 270760

“Le week-end”, 93min – Commedia – Doppiato, alle 16.

UCI CINEMAS CURNO in via Lega Lombarda, 39 a Curno – 892 960

“Hermitage – La grande arte al cinema”, 85min – Documentario – Doppiato, alle 20;

“Amore, cucina e… curry”, 122min – Drammatico – Doppiato, alle 17 e alle 22:40;

“I due volti di gennaio”, 96min – Drammatico – Doppiato, alle 17:40 e alle 19:50;

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 17:20, alle 19:45 e alle 22:40;

“Tutto molto bello”, 90min – Commedia – Doppiato, alle 17:20, alle 20 e alle 22:20;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 17, alle 19:50 e alle 22:40;

“Annabelle”, 98min – Horror – Doppiato, alle 17:20, alle 20:20 e alle 22:40;

“Boxtrolls – Le scatole magiche”, 100min – Animazione – Doppiato, alle 17:15;

“Fratelli unici”, 89min – Commedia – Doppiato, alle 20;

“Sin city – Una donna per cui uccidere”, 102min – Azione – Doppiato, alle 17:10 e alle 22:45;

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 17:20 e alle 22:20;

“Tartarughe Ninja”, 101min – Azione – Doppiato, alle 18:30 e alle 21:15;

“Sex tape – Finiti in rete” (Ingresso ridotto a 3 euro), 90min – Commedia – Doppiato, alle 21:30.

ARISTON MULTISALA a Treviglio in viale Monte Grappa – 0363 419503

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 19:50 e alle 22:20;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 20 e alle 22:20;

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 20:10 e alle 22:30;

“Fratelli unici”, 89min – Commedia – Doppiato, alle 20:10 e alle 22:30;

“Annabelle”, 98min – Horror – Doppiato, alle 20:20 e alle 22:40;

“Tutto molto bello”, 90min – Commedia – Doppiato, alle 20:20 e alle 22:30;

“Hermitage – La grande arte al cinema”, 85min – Documentario – Doppiato, alle 20:30.

CINETEATRO GAVAZZENI a Seriate in via Guglielmo Marconi, 40 – 035 294868

“La nostra terra”, 100min – Documentario – Doppiato, alle 21.

CINESTAR CORTENUOVA allo shopping village “Le Acciaierie” di Cortenuova in via Trieste, 15 – 0363 992244

“Amore, cucina e… curry”, 122min – Drammatico – Doppiato, alle 21:15;

“Annabelle”, 98min – Horror – Doppiato, alle 21:30;

“I due volti di gennaio”, 96min – Drammatico – Doppiato, alle 21:25;

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 21:20;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 21:10;

“Sin city – Una donna per cui uccidere”, 102min – Azione – Doppiato, alle 21:20;

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 21:05.

MERCOLEDI’ 15 OTTOBRE

CAPITOL MULTISALA a Bergamo in via Tasso, 41 – 035 248330

“La trattativa”, 108min – Drammatico – Doppiato, alle 21;

“Io sto con la sposa”, 98min – Docufilm – Doppiato, alle 21;

“Pasolini”, 86min – Biografico – Doppiato, alle 21.

CINEMA SAN MARCO a Bergamo in piazzale Repubblica, 2 – 035 240416

“Amore, cucina e… curry”, 122min – Drammatico – Doppiato, alle 21;

“Capitan Harlock – L’arcadia della mia giovinezza”, 130min – Animazione – Doppiato, alle 20:30.

MULTISALA CONCA VERDE a Longuelo (Bergamo) in via Mattioli, 65 – 035 251339

“Alabama Monroe – Una storia d’amore”, 111min – Drammatico – Doppiato, alle 21;

“Il regno d’inverno – Winter sleep”, 196min – Drammatico – Doppiato, alle 21.

CINEMA TEATRO DEL BORGO a Bergamo in piazza sant’Anna, 51 – 035 270760

“Le week-end”, 93min – Commedia – Doppiato, alle 21.

AUDITORIUM LAB80 a Bergamo in Piazza della Libertà – 035.342239

“Le avventure acquatiche di Steve Zissou”(In collaborazione con BergamoScienza, a ingresso libero), 118min – Documentario – Doppiato, alle 21.

UCI CINEMAS CURNO in via Lega Lombarda, 39 a Curno – 892 960

“Capitan Harlock – L’arcadia della mia giovinezza”, 130min – Animazione – Doppiato, alle 19:45 e alle 22:35;

“Amore, cucina e… curry”, 122min – Drammatico – Doppiato, alle 17 e alle 22:40;

“I due volti di gennaio”, 96min – Drammatico – Doppiato, alle 17:40, alle 19:50 e alle 22:15;

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 17, alle 19:45 e alle 22:40;

“Tutto molto bello”, 90min – Commedia – Doppiato, alle 17:20, alle 20 e alle 22:20;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 17, alle 19:50 e alle 22:40;

“Annabelle”, 98min – Horror – Doppiato, alle 17:20, alle 20:20 e alle 22:40;

“Boxtrolls – Le scatole magiche”, 100min – Animazione – Doppiato, alle 17:15;

“Fratelli unici”, 89min – Commedia – Doppiato, alle 20;

“Sin city – Una donna per cui uccidere”, 102min – Azione – Doppiato, alle 17:10, alle 20:10 e alle 22:45;

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 17:20, alle 20 e alle 22:20.

CINE-TEATRO SORRISO di Gorle in via Piave, 2 – 035656962

“Il capitale umano”, 110min – Drammatico – Doppiato, alle 20:45.

ARISTON MULTISALA a Treviglio in viale Monte Grappa – 0363 419503

“Boxtrolls – Le scatole magiche”, 100min – Animazione – Doppiato, alle 19:40;

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 19:50 e alle 22:20;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 20 e alle 22:20;

“Fratelli unici”, 89min – Commedia – Doppiato, alle 20:10;

“Capitan Harlock – L’arcadia della mia giovinezza”, 130min – Animazione – Doppiato, alle 20:15;

“Tutto molto bello”, 90min – Commedia – Doppiato, alle 20:20 e alle 22:30;

“I nostri ragazzi”, 92min – Drammatico – Doppiato, alle 21:15;

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 22:30;

“Annabelle”, 98min – Horror – Doppiato, alle 22:40.

CINETEATRO GAVAZZENI a Seriate in via Guglielmo Marconi, 40 – 035 294868

“La nostra terra”, 100min – Documentario – Doppiato, alle 21.

CINESTAR CORTENUOVA allo shopping village “Le Acciaierie” di Cortenuova in via Trieste, 15 – 0363 992244

“Amore, cucina e… curry”, 122min – Drammatico – Doppiato, alle 21:15;

“Annabelle”, 98min – Horror – Doppiato, alle 21:30;

“I due volti di gennaio”, 96min – Drammatico – Doppiato, alle 21:25;

“Lucy”, 89min – Azione – Doppiato, alle 21:20;

“Maze runner – Il labirinto”, 113min – Fantascienza – Doppiato, alle 21:10;

“Sin city – Una donna per cui uccidere”, 102min – Azione – Doppiato, alle 21:20;

“The equalizer – Il vendicatore”, 128min – Azione – Doppiato, alle 21:05.

Ecco tutte le informazioni, pellicola per pellicola.

– “Perez”. Il protagonista, Perez è un avvocato d’ufficio. Poteva essere un grande uomo di legge, ma la paura lo ha ingannato. Ha sempre considerato la sua condizione mediocre un efficace "riparo dall’infelicità". Quando il pericolo si insinua in casa sua, scopre fatalmente che non è così. Incalzato dagli eventi, nello strenuo tentativo di difendere la vita di sua figlia, infrange ogni regola. E ogni legge.

– “Io sto con la sposa”. Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra, e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia. Per evitare di essere arrestati come contrabbandieri però, decidono di mettere in scena un finto matrimonio coinvolgendo un’amica palestinese che si travestirà da sposa, e una decina di amici italiani e siriani che si travestiranno da invitati. Così mascherati, attraverseranno mezza Europa, in un viaggio di quattro giorni e tremila chilometri. Un viaggio carico di emozioni che oltre a raccontare le storie e i sogni dei cinque palestinesi e siriani in fuga e dei loro speciali contrabbandieri, mostra un’Europa sconosciuta. Un’Europa transnazionale, solidale e goliardica che riesce a farsi beffa delle leggi e dei controlli della Fortezza con una mascherata che ha dell’incredibile, ma che altro non è che il racconto in presa diretta di una storia realmente accaduta sulla strada da Milano a Stoccolma tra il 14 e il 18 novembre 2013.

– “Pasolini”. Un giorno, una vita. Roma, è la notte fra il 1° e il 2 novembre 1975 quando il grande poeta e cineasta italiano Pier Paolo Pasolini viene assassinato. Simbolo di un’arte che si è scagliata contro il potere, gli scritti di Pasolini scandalizzano e i suoi film sono perseguitati dalla censura. Molti sono quelli che lo amano, non pochi quelli che lo odiano. Il giorno della sua morte Pasolini trascorre le sue ultime ore in compagnia dell’amatissima madre, degli amici più cari; poi esce di notte a bordo della sua Alfa Romeo in cerca di avventure nella città eterna. All’alba del 2 novembre il corpo di Pasolini viene ritrovato senza vita all’idroscalo di Ostia. Un film onirico e visionario, un intreccio di realtà e immaginazione.

– “Amore, cucina e… curry”. In Francia, l’autorevole e rispettata chef Mallory è sempre più preoccupata per la vicinanza al suo ristorante di un piccolo bistrot indiano, un concorrente che potrebbe portarle via clienti. Iniziando una guerra contro gli indiani e il loro locale, Mallory scoprirà lo straordinario talento del giovanissimo Hassan. A poco a poco, i due diventeranno amici e Mallory lo guiderà nella conoscenza della raffinata cucina francese.

– “Gomorra – La serie – Parte 4”, di Stefano Sollima, Claudio Cupellini e Franesca Comencini con Marco D’Amore, Fortunato Cerlino e Maria Pia Calzone. La guerra per conquistare i vertici del Sistema è nuovamente aperta. L’uccisione di Tonino Russo, vice di Conte, fa saltare la tregua tra i Savastano e il clan rivale. Genny vuole scoprire l’assassino ed evitare una guerra che indebolirebbe la sua supremazia sul territorio, ma i colonnelli sono preoccupati, il malcontento dilaga ed i metodi di Genny, che si è circondato di un esercito di ragazzini pronti a tutto, vengono condannati. Tutto ciò lascia spazio a Ciro: finalmente il clan ha di nuovo bisogno di lui. Ma Ciro dovrà fare i conti con Imma che, ormai, ha capito che l’alleato di sempre complotta contro il clan. La guerra aperta all’interno del clan Savastano innesca un’escalation di violenza che mette a ferro e fuoco la città. Genny, rintanato in un bunker, si prepara alla resa dei conti con Ciro. Intanto Don Pietro ottiene il trasferimento in una clinica.

– “12 anni schiavo”. Siamo negli Stati Uniti. Negli anni che hanno preceduto la guerra civile americana, Solomon Northup (interpretato da Chiwetel Ejiofor), un nero nato libero nel nord dello stato di New York, viene rapito e venduto come schiavo. Misurandosi tutti i giorni con la più feroce crudeltà (impersonificata dal perfido proprietario terriero interpretato da Michael Fassbender) ma anche con gesti di inaspettata gentilezza, Solomon si sforza di sopravvivere senza perdere la sua dignità. Nel dodicesimo anno della sua odissea, l’incontro con un abolizionista canadese (Brad Pitt) cambierà per sempre la sua vita.

– “Il regno d’inverno – Winter sleep”. Aydin, attore in pensione, gestisce un piccolo hotel nell’Anatolia centrale, insieme alla giovane moglie Nihal dalla quale è sentimentalmente, e sua sorella Necla ancora soffre dal suo recente divorzio. In inverno mentre la neve copre piano piano l’intera steppa, l’hotel diventa il loro rifugio, ma anche il teatro dei loro conflitti.

– “Una promessa”. Germania 1912. Un giovane di umili origini si innamora della bella moglie del suo ricco benefattore: un amore impossibile, un amore inconfessabile ma sincero e profondo. Poi il distacco, la guerra, la lontananza. E infine il ritorno, dopo un silenzio di anni. Come sarà il nuovo incontro, come saranno ora i loro sentimenti?

– “Il vecchio e il mare”, di Aleksandr Petrov – Canada/Russia/Giappone 1999. Adattamento a disegni animati dell’omonimo romanzo di Hemingway. Tre anni di lavorazione e ventinovemila illustrazioni, tutte realizzate dal regista dipingendo con le dita su lastre di vetro con colori a olio e lenta asciugatura. Pittura in movimento che lascia senza fiato. Oscar 2000 nella categoria.

– “Il vecchio e il mare”, di John Sturges – Usa 1958, con Spencer Tracy, Felipe Pazos, Harry Bellaver. La lunga lotta di un anziano pescatore cubano contro un enorme pescespada. Il “duello” tra l’uomo e l’animale assume toni epici e valenza metafisiche: intelligenza contro forza bruta, natura contro civiltà. Immagini sontuose e magnifica interpretazione di Spencer Tracy per la trasposizione dell’ultimo romanzo pubblicato in vita da Ernest Hemingway. Colonna sonora di Dimitri Tiomkin premiata con l’Oscar.

– “I due volti di gennaio”. Grecia 1962. Tre esistenze si incrociano in un torbido triangolo: quella di Chester, elegante e carismatico consulente d’affari americano, di sua moglie Colette, giovane seducente e inquieta, e di Rydal, una guida turistica in fuga dai fantasmi del passato. Tra le rovine del Partenone, Rydal resta affascinato dalla bellezza di Colette e impressionato dalla ricchezza e raffinatezza del marito. Ma non tutto è come sembra: l’apparente affabilità di Chester nasconde un labirinto di segreti, sangue e bugie. Gli eventi prendono una piega sinistra e, dopo un omicidio, in un crescendo di tensione e mistero, nessuno dei tre avrà più sotto controllo le proprie emozioni e i propri istinti…

– “The equalizer – Il vendicatore”. Denzel Washington interpreta un ex agente segreto che ha simulato la sua morte per una vita tranquilla a Boston. Esce allo scoperto per salvare una giovane ragazza, Teri (Chloë Grace Moretz), e si ritrova faccia a faccia con gangster russi.

– “Tutto molto bello”. Giuseppe e Antonio sono due personaggi agli antipodi. Giuseppe 33 anni mette il senso del dovere prima di tutto, il che per un impiegato all’Agenzia delle Entrate, significa essere un acerrimo nemico per parecchie persone. Giuseppe è infatti osteggiato da tutta la famiglia della moglie Anna per aver inflitto una salatissima "stangata" al padre Marcello, proprietario di un negozio di scarpe. Ad aggravare ulteriormente la situazione, nell’occasione del controllo fiscale Giuseppe gli ha pure messo incinta la figlia. Antonio 28 anni, scanzonato, socievole e generoso, sembra vivere in un pianeta parallelo in cui avere sempre fiducia del prossimo è la cosa più naturale e ovvia. Se Giuseppe non da mai del tu a persone appena conosciute, Antonio non fa altro che affibbiargli dei nomignoli. I due si incontrano in ospedale davanti alle culle dei neonati…

– “Maze runner – Il labirinto”. Basato sul celebre best seller, Maze Runner è ambientato in un mondo post-apocalittico, nel quale Thomas è rinchiuso in una comunità di ragazzi, dopo che la sua memoria è stata cancellata. Dopo aver scoperto di essere rinchiusi in un labirinto, Thomas si unirà ai suoi amici "runners" non solo per scappare dal labirinto, ma anche per risolvere il mistero e svelare il segreto su chi li ha portati lì, e perché.

– “Annabelle”. John Form ha trovato il regalo perfetto per sua moglie che è incinta, Mia — una bellissima e rara bambola vintage che indossa un abito da sposa bianco candido. Ma la felicità di Mia per il dono della bambola durerà molto poco. Durante una notte terrificante, la loro abitazione viene invasa da una setta satanica che attacca violentemente la coppia, lasciandosi dietro terrore e sangue e molto altro ancora… I membri della setta hanno creato un’entità talmente malvagia che nessuna delle atrocità commesse quella sera potranno eguagliare la crudeltà di cui è capace la dannata… Annabelle.

– “Boxtrolls – Le scatole magiche”. La pellicola è una favola comica ambientata a Cheesebridge, un’elegante cittadina dell’epoca Vittoriana i cui abitanti sono ossessionati dalla ricchezza, dalle classi, e dall’odore del formaggio. Sotto le sue suggestive stradine dimorano i Boxtrolls, degli immondi mostriciattoli che di notte strisciano fuori dalle fogne per rubare ciò che gli abitanti hanno di più caro: i loro figli ed i loro formaggi. O almeno, questa è la leggenda a cui hanno sempre creduto. In realtà, i Boxtrolls sono una comunità sotterranea di eccentrici, stravaganti ed adorabili creature che indossano scatole di cartone riciclato come se fossero gusci di tartaruga. I Boxtrolls hanno anche accolto e cresciuto un orfano umano fin dall’infanzia, insegnandogli a rovistare nei cassonetti, e raccogliere cianfrusaglie, come uno di loro. Quando i Boxtrolls saranno minacciati da un malvagio disinfestatore di parassiti, che tenta disperatamente di guadagnarsi la stima e l’ammirazione degli abitanti di Cheesebridge con la cattura dei Boxtrolls, questa comunità timida ed ingegnosa dal cuore gentile, dovrà fare affidamento sul ragazzo adottato e su una giovane ricca ed avventurosa, per collegare il loro mondo con quello degli umani, e sperare in un cambiamento – e tanto formaggio.

– “Fratelli unici”. Pietro (Raoul Bova) è un uomo affermato che non sa più come si ama, Francesco (Luca Argentero) è un eterno ragazzino che non ha mai amato. Sono fratelli, ma hanno passato tutta la vita a desiderare di essere figli unici. Un incidente fa perdere completamente la memoria a Pietro: ora è come un bambino. La sua ex moglie Giulia (Carolina Crescentini) sta per risposarsi e non ne vuole sapere di lui, così Francesco è costretto a portarselo a casa e, per la prima volta, a fare la parte dell’adulto. Ha inizio una folle convivenza le cui punte tragicomiche si svolgono davanti agli occhi di Sofia (Miriam Leone), la vicina di casa giovane, bella ma soprattutto irritata dalla superficialità di maschio alfa con la quale Francesco cerca di rieducare il fratello. Per lei “l’amore è l’unica cosa che non dipende dai punti di vista”, mentre per Francesco il punto di vista è uno solo: l’amore non esiste… Ma il giorno in cui Pietro, uscendo di casa, incontra lo sguardo di una ragazza che gli fa battere il cuore, scopriremo che anche quando si è dimenticato tutto, non si può dimenticare chi si è amato veramente.

– “Sin city – Una donna per cui uccidere”. Dwight McCarthy (Josh Brolin) viene convocato da Ava Lord (Eva Green), l’unica donna che abbia mai amato e che necessita di aiuto per sfuggire al violento marito. Le intenzioni di Ava sono però molto più sinistre di ciò che appaiono e Dwight lo scoprirà presto. Nel frattempo, Marv (Mickey Rourke) riprende conoscenza in una strada desolata, circondato da diversi morti e incapace di ricordare come sia arrivato sin lì, e l’arrogante Johnny (Joseph Gordon-Levitt) ha intenzione di distruggere il più grande cattivo che la città che abbia mai conosciuto. Nancy (Jessica Alba), invece, cerca di far fronte al suicidio di John Hartigan (Bruce Willis) e trama per vendicarne la morte.

– “Lucy”. Un thriller d’azione che racconta la storia di una donna casualmente coinvolta in loschi affari ma comunque in grado di prendersi la rivincita sui propri ricattatori, trasformandosi in una spietata guerriera capace di superare ogni logica umana.

– “Un ragazzo d’oro”. La storia è quella di Davide Bias (Riccardo Scamarcio) un creativo pubblicitario col sogno di scrivere qualcosa di bello, di vero. Convive quotidianamente con ansia e insoddisfazione: per tenerle a bada, solo le pillole. Neanche la fidanzata Silvia (Cristiana Capotondi) sa come sollevarlo dalle sue insicurezze. Quando il padre, uno sceneggiatore di film di serie B, improvvisamente muore, da Milano il giovane si trasferisce a Roma dove incontra la bellissima Ludovica (Sharon Stone), un’editrice interessata a pubblicare un libro autobiografico che il papà di Davide aveva intenzione di scrivere…

– “And so it goes – Mai così vicini”. Ci sono milioni di ragioni per non provare simpatia nei confronti dell’agente immobiliare Oren Little. Intenzionalmente indisponente verso il genere umano, non desidera altro che vendere un’ultima casa e andare in pensione in santa pace. I suoi piani però vengono scombinati dal figlio che, inaspettatamente, gli molla la nipote, della cui esistenza non sapeva nulla. Incapace di prendersi cura della tenera bambina di nove anni, la affida alla risoluta ed amabile vicina di casa Leah e cerca di tornare alla sua monotona quotidianità ma, un po’ alla volta e con una certa riluttanza, Oren imparerà ad aprire il cuore alla famiglia, a Leah e alla vita stessa.

– “Hermitage – La grande arte al cinema”. Per la prima volta nella storia il leggendario Museo di San Pietroburgo rivela i suoi segreti in una visita esclusiva. Da Palazzo Imperiale a Museo di Stato è una delle più grandi collezioni d’arte al mondo: un viaggio avvincente in un mondo nascosto per immergersi nella storia e scoprire meraviglie indimenticabili.

– “With you, without you”. Selvi, una giovane rifugiata Tamil, cattura l’attenzione dell’addetto del banco dei pegni, un buddisha di mezza età, quando va a ritirare i soldi per i gioielli lasciati qualche tempo prima. Affascinato, l’uomo la segue e, scoprendo che Selvi è destinata a sposare per soldi un anziano, avanza la sua proposta di matrimonio. Pur non conoscendolo, Selvi accetta e si trasferisce nella sua abitazione. Nessuno dei due trova però il coraggio per parlare del proprio passato fino a quando un giorno il ritorno di un vecchio amico di lui porta alla scoperta di un inquietante segreto.

– “Class enemy”. Slovenia, oggi. Un liceo come tanti. Una classe come tante. Una quotidianità come tante. Ma è davvero tutto così ordinario, così regolare? E’ davvero tutto così tranquillo, sotto la patina di normalità? Basta l’arrivo del nuovo professore, il durissimo Robert, per innescare un violento corto circuito: didattico, prima, e umano, poco dopo, quando la tragica morte di una studentessa devasta gravemente gli equilibri. Il dolore dei ragazzi si traduce immediatamente in rabbia e la rabbia, alimentata da interrogativi esistenziali troppo difficili da affrontare, si traduce in caccia: caccia al colpevole, caccia al nemico. Una scorciatoia emotiva che impatta, fatalmente, contro il nuovo professore: il colpevole perfetto, il nemico perfetto. Come finirà la guerra? Cosa porterà e quanto costerà, a ciascuno, quell’atto di cieca ribellione? Esplorando le zone d’ombra che separano i torti dalle ragioni, i buoni dai cattivi, i vincitori dai vinti, la partitura di Class Enemy smonta gelidamente le certezze più categoriche e invita a riflettere.

– “Le week-end”. Nick e Meg sono una coppia inglese di ultracinquantenni: lui professo re universitario, lei insegnante di liceo. Decidono di festeggiare il loro trentesimo anniversario di matrimonio tornando per un weekend a Parigi, dove avevano trascorso la loro luna di miele. L’incontro inaspettato con un vecchio amico, Morgan, riuscirà a far capire a Nick tutto quello a cui tiene davvero nella vita, e nel suo matrimonio con Meg.

– “Tartarughe Ninja”. La città ha bisogno di eroi. L’oscurità è calata su New York City quando Shredder e il suo diabolico Clan del Piede hanno preso il controllo su tutto, dalla polizia alla politica. Il futuro è buio, o almeno lo sarà fino a che quattro improbabili ed emarginati fratelli usciranno dalle fognature per scoprire il loro destino come Tartarughe Ninja. Le Tartarughe dovranno lavorare senza paura con la reporter April e il suo fantastico cameraman Vern Fenwick per salvare la città e svelare il piano diabolico di Shredder.

– “Sex tape – Finiti in rete”. Jay (Jason Segel) e Annie (Cameron Diaz) sono una coppia con figli, sposata da ormai dieci anni. Per rinvigorire il proprio rapporto – perché no? – decidono di registrare un video hot, in cui sperimentare, in una maratona di tre ore, tutte le posizioni di The Joy of Sex. L’idea sembra brillante, l’unico problema è che il filmato sparisce e i due devono imbarcarsi in una folle corsa per recuperarlo, prima che finisca nelle mani sbagliate e diventi di pubblico dominio. Una corsa contro il tempo per ritrovare, non solo il video, ma anche per salvare la loro reputazione e, ancora più importante, il loro matrimonio.

– “La nostra terra”, di Giulio Manfredonia, con Stefano Accorsi e Sergio Rubini. Al centro vi è la storia di una “strana” antimafia, fatta piantando pomodori. E di qualcosa che viene prima: la terra. Quella che ci ospita, ci nutre e ci seppellisce. Nicola Sansone è proprietario di un podere nel Sud Italia che viene confiscato dalla Stato e assegnato a una cooperativa, che però non riesce ‐ per celati o dichiarati boicottaggi ‐ ad avviare l’attività. Per questo motivo viene mandato in loro aiuto dal Nord Italia Filippo (Stefano Accorsi), funzionario integerrimo ma senza esperienza sul campo. Numerosi sono gli ostacoli che Filippo incontra, e spesso deve resistere all’impulso di mollare tutto: lo trattengono il senso di sfida e le strane dinamiche di questa cooperativa di insolite persone cui inizia ad affezionarsi. In un ribaltamento di ruoli, tra sabotaggi e colpi di scena, non appena le cose iniziano ad andare quasi bene, al boss Nicola Sansone vengono concessi i domiciliari… Una commedia corale attraverso cui il regista romano Giulio Manfredonia, già autore del fortunato Si può fare!, ispirandosi alle esperienze delle cooperative nate sulle terre confiscate alle mafie, narra una storia italiana positiva.

– “La trattativa”, diretto da Sabina Guzzanti. Che cosa si intende quando si parla di trattativa? Delle concessioni dello stato alla mafia in cambio della cessazione delle stragi? Dell’eterna convivenza fra mafia e politica? O c’è anche dell’altro? Un gruppo di attori mette in scena gli episodi più rilevanti della vicenda nota come trattativa stato mafia, impersonando mafiosi, agenti dei servizi segreti, alti ufficiali, magistrati, vittime e assassini. Così una delle vicende più intricate della nostra storia diventa un racconto.

– “Capitan Harlock – L’arcadia della mia giovinezza”. La Terra soccombe sotto l’attacco degli Umanoidi. Quando Capitan Harlock torna sulla Terra trova città in rovina e abitanti ridotti in schiavitù. Insieme a pochi altri valorosi ribelli inizierà la lotta per la libertà.

– “Alabama Monroe – Una storia d’amore”. Elise e Didier vivono una travolgente e appassionata storia d’amore, al ritmo dalla musica bluegrass. Elise gestisce uno studio di tatuaggi, sua grande passione. Per lei "c’è sempre qualcosa nella vita che vale la pena mettere sul proprio corpo": ogni tatuaggio accompagna il suo cuore e le sue emozioni ed Elise lo sfoggia con orgoglio sul suo corpo delicato. Didier è invece da sempre innamorato dell’America, che identifica come la terra delle infinite opportunità. Per lui è un Paese per sognatori ma, soprattutto, la patria della sua amatissima musica bluegrass, “il country nella versione più pura”, che Didier interpreta suonando il banjo in un gruppo musicale. Ed è proprio questa comune passione per la musica ad esaltare l’unione di Elise e Didier: insieme si esibiscono in irresistibili performance dove ogni interpretazione trasuda amore, complicità e passione. A coronare questo cerchio perfetto di felicità è l’arrivo di Maybelle, la loro bellissima bambina…

– “Le avventure acquatiche di Steve Zissou”, di Wes Anderson – Usa 2004, con Bill Murray, Owen Wilson, Cate Blanchett, Angelica Houston, Willem Dafoe e Jeff Goldblum. Il protagonista, Steve Zissou, leggendario esploratore subacqueo noto per i suoi documentari, decide di mettere in piedi una spedizione per trovare lo squalo giaguaro che ha divorato Esteban, il suo migliore amico e socio in affari. All’equipaggio, composto da un gruppo di bizzarri personaggi, si aggiungono una giornalista incinta e Ned Plimpton, che dice di essere figlio di Steve. Commedia, con un po’ di fantascienza, che si allontana dalla terraferma e dalle leggi di gravità. Dal regista di Grand Budapest Hotel.

– “Il capitale umano”. I progetti faciloni di ascesa sociale di un immobiliarista, il sogno di una vita diversa di una donna ricca e infelice, il desiderio di un amore vero di una ragazza oppressa dalle ambizioni del padre. E poi un misterioso incidente, in una notte gelida alla vigilia delle feste di Natale, a complicare le cose e a infittire la trama corale di un film dall’umorismo nero che si compone come un mosaico. Paolo Virzì stavolta racconta splendore e miseria di una provincia del Nord Italia, per offrirci un affresco acuto e beffardo di questo nostro tempo.

– “I nostri ragazzi”. Due fratelli, opposti nel carattere come nelle scelte di vita, uno avvocato di grido, l’altro pediatra impegnato e le loro rispettive mogli perennemente ostili l’una all’altra l’incontrano da anni, una volta al mese, in un ristorante di lusso, per rispettare una tradizione. Parlano di nulla: alici alla colatura con ricotta e caponatina di verdure, l’ultimo film francese uscito in sala, l’aroma fruttato di un vino bianco, il politico corrotto di turno. Fino a quando una sera delle videocamere di sicurezza riprendono una bravata dei rispettivi figli e l’equilibrio delle due famiglie va in frantumi. Come affronteranno due uomini, due famiglie tanto diverse, un evento tragico che li coinvolge così da vicino?

Paolo Ghisleni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da fil

    potreste dirmi chi è l’attrice della foto? grazie