BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Torna la FaiMarathon: per scoprire la città che non ti aspetti

Il 12 ottobre dalle 9 alle 11 partono gli itinerari a tema, percorsi e visite guidate con i volontari FAI in luoghi speciali e poco conosciuti.

Più informazioni su

Per trovare il bello che ci circonda e per raccontarne le sfumature, per trascorrere nel suo segno una giornata di festa, la campagna di raccolta fondi del Fondo Ambiente Italiano, Ricordati di salvare l’Italia, ha come appuntamento centrale la FAIMARATHON.

L’evento nazionale dei volontari FAI realizzato grazie alla partnership con Il Gioco del Lotto si svolgerà domenica 12 ottobre.

Grazie alla FAIMARATHON si potrà scoprire che viviamo in luoghi che hanno tanto da raccontarci e che sanno stupirci, se guardati con occhi diversi, che ci fanno sentire bene e che sono in grado di renderci ogni giorno sempre più orgogliosi.

Domenica 12 ottobre l’appuntamento è dunque con una passeggiata non competitiva organizzata in oltre 120 città italiane, una “maratona culturale” a tappe e adatta a persone di tutte le età, curiose di scoprire quanti sorprendenti tesori si nascondono tra i luoghi della loro vita quotidiana, spesso troppo frenetica per fermarsi ad ammirarli.

Un’emozionante giornata da “turisti a casa nostra” in cui meravigliarsi di fronte a monumenti e siti di interesse artistico, paesaggistico e sociale che rappresentano l’identità del territorio, la sua storia, le sue tradizioni a Napoli, Roma, Milano, Bologna, Venezia, Bari, Bergamo…E tante altre. Oltre 120 città per altrettanti itinerari a tema, e oltre 1000 tappe da scoprire e in molti casi da visitare a cura dei volontari FAI.

In particolare a Bergamo il tema dell’itinerario sarà “personaggi e famiglie illustri”, un percorso circolare con 8 tappe per guardare la città attraverso il modo in cui nei secoli la società civile, i poteri civile e religioso, le famiglie notabili e importanti hanno celebrato se stessi e chi ha dato fama e lustro alla città.

La toponomastica, i monumenti, le targhe, i palazzi, le decorazioni interne ed esterne segnano il tessuto urbano e testimoniano come nel corso del tempo si costruisca e si preservi la memoria delle persone anche attraverso i luoghi, costruendo un paesaggio fatto non solo di materia, ma anche di suggestioni e richiami.

Dalle 9, con cadenze scaglionate ogni 30 minuti, fino alle 11,30, gruppi accompagnati da volontari della Delegazione di Bergamo del FAI, partiranno dalla Biblioteca “Caversazzi” in via T. Tasso n. 8, per una passeggiata culturale dal taglio insolito della durata di circa un’ora e mezza.

In occasione dell’edizione 2014 di FAIMARATHON sarà possibile partecipare al torneo di fotografia #scattidifelicità: per farlo bisognerà caricare entro lunedì 13 ottobre tramite l’App FAIMARATHON un’immagine che esprima la propria idea di felicità, condividerla con i propri contatti in rete e farla votare da più persone possibili.

Le migliori foto, selezionate da una giuria tra le 100 più votate online, vinceranno weekend in alcune città delle Ruote del Lotto.

Le iscrizioni all’iniziativa e anche al Fai si potranno effettuare online sul sito www.faimarathon.it oppure prima della partenza presso i banchi FAI direttamente domenica 12 ottobre.

A tutti i partecipanti verrà distribuito un kit che comprende uno zaino, una pettorina, l’itinerario della maratona, un biglietto d’ingresso omaggio in uno dei Beni della Fondazione e un adesivo a sostegno della campagna di raccolta fondi Ricordati di salvare l’Italia.

Verificare sul sito www.faimrathon.it prima della partenza che non ci siano stati cambiamenti o variazioni di programma dovuti a cause di forza maggiore.

Entro il 30 novembre, sarà possibile proteggere l’Italia che più amiamo votando i propri Luoghi del Cuore sul sito qui

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.