BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Bergamo Basket vola a Bologna in cerca di riscatto

Lo storico PalaDozza di Bologna, con la consueta calorosa e numerosa presenza di pubblico sugli spalti, sarà il teatro della sfida fra i gialloneri e la Fortitudo Bologna, anche lei sconfitta (81-73 da Lugo) settimana scorsa.

Dopo la rocambolesca sconfitta casalinga nell’esordio contro Lecco, una suggestiva trasferta attende i ragazzi della Co.Mark Bergamo Basket 2014. Lo storico PalaDozza di Bologna, con la consueta calorosa e numerosa presenza di pubblico sugli spalti, sarà il teatro della sfida fra i gialloneri e la Fortitudo Bologna, anche lei sconfitta (81-73 da Lugo) settimana scorsa.

Molto rinnovata e dalle conclamate ambizioni di alta classifica, la F scudata presenta, accanto al confermato Sorrentino (13.7 punti di media la scorsa stagione), gli esterni Lamma (da Mantova, in A2 Silver la scorsa stagione, e una delle bandiere biancoblu), Grilli (da Alessandria, DNB), Valentini e Montano (entrambi da Napoli, A2 Gold), le ali Raucci (da Cus Torino, DNB) e Samoggia (da Tortona, DNB) e i centri Iannilli (da Piombino, DNB) e Mancin (da Imola, A2 gold). Chiude il roster il giovane classe 1997 Candi, prodotto del settore giovanile. Guida tecnica affidata a Claudio Vandoni, coadiuvato dagli assistenti Federico Politi e Roberto Lopez.

In casa Co.Mark, persiste il problema all’occhio di Marco Azzola, che non sarà certamente della partita. Sulla piena via del recupero invece Paolo Chiarello, che potrà così dare il proprio importante contributo in questa impegnativa trasferta. E’ sembrata buona la reazione del gruppo dopo la rimonta subita domenica scorsa, con un inizio settimana di allenamenti all’insegna dell’attenzione e della cura dei dettagli. In quella che si presenta come la trasferta più affascinante dell’anno, sul campo di una formazione che vanta due scudetti e un seguito di pubblico davvero incredibile, BB14 sarà chiamata a una prova di sostanza, cercando di mettere in campo non solo solidità tecnica e tattica ma anche e soprattutto mentale.

Presenta così la partita Cristiano Masper: "Partita importante contro una squadra sicuramente tra le favorite. Dobbiamo ripartire dalla rabbia e dalla delusione dopo la sconfitta con Lecco, cercando di trasformarla in determinazione a fare bene. La Fortitudo è una squadra lunga e tosta, con ottimi giocatori in ogni ruolo. L’ambiente sarà sicuramente una componente importante, il PalaDozza è speciale e giocare davanti a più di 4000 persone aumenta i battiti del cuore. Loro avranno sicuramente la pressione di dover vincere, noi dobbiamo essere cinici nello sfruttare a nostro favore ogni minima incertezza".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.