BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Casa in legno del futuro” Al concorso della Marlegno trionfa un architetto sardo

Assegnati i premi ai vincitori del Concorso internazionale “Designing the Future” al miglior progetto di “casa in legno del futuro”: tra le candidature di mille progettisti provenienti da 48 Paesi ha trionfato un architetto di Sassari.

Saranno premiati domani, Sabato 11 Ottobre, i vincitori del Concorso Internazionale “Designing the Future”, promosso da MarlegnoPrefabricatedWoodenBuildings, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Bergamo che aveva per oggetto la progettazione di abitazioni prefabbricate monofamiliari con struttura portante in legno.

Il concorso, lanciato lo scorso mese di Maggio, ha visto la partecipazione di 343 gruppi di progettazione per un equivalente di più di 1000 partecipanti provenienti da 48 Paesi: Argentina, Armenia, Austria, Belgium, Bosnia and Herzegovina, Bulgaria, Canada, Chile, China, Colombia, South Korea, Denmark, Finland, France, Georgia, Germany, Ghana, Japan, Greece, Hong Kong, India, Indonesia, England, Iran, Italy, Kuwait, Malaysia, Mexico, Netherlands, Perù, Poland, Portugal, Qatar, Czech Republic, Romania, Russia, Serbia, Slovenia, Spain, United States of America, Taiwan, Thailand, Turkey, Ukraine, Uganda, Hungary, Uruguay, Vietnam.

Presidente di giuria l’architetto Gianmatteo Romegialli dello studio pluripremiato ACT_Romegialli di Morbegno (SO) insieme al professor Giancarlo Paganin del Politecnico di Milano, all’ingegner Angelo Luigi Marchetti di Marlegno s.r.l. e all’architetto Corrado Negrini, rappresentante dell’Ordine degli Architetti di Bergamo in qualità di Segretario di Giuria.

Il primo premio è stato assegnato al giovane architetto sassarese (classe 1984) Paolo Russo, con un progetto che trae spunto da una costruzione tipica sarda quale è lo “stazzo Gallurese”, rivisitandone gli elementi architettonici con l’utilizzo di legno, granito e sughero.

“Designing the future è il nostro secondo concorso d’architettura a livello internazionale che segue ‘Modern Modular PrefHomes’ del 2013 bandito con il Politecnico di Milano. Per il 2015 è già in cantiere il prossimo concorso che come i precedenti vedrà la premiazione nel mese di Ottobre. Lo scopo dei concorsi è quello di diffondere la cultura della ricerca di nuove soluzioni e dell’innovazione nel mondo delle costruzioni e nello specifico negli edifici di legno, il cui interesse, come si denota dalla partecipazione a livello mondiale non conosce limiti né geografici e neppure culturali. Aggiungo che non conosce limiti neppure di tipologia edilizia, infatti il concorso del 2015 non avrà per oggetto le abitazioni residenziali ma gli edifici a carattere sociale” ha dichiarato l’ingegner Angelo Luigi Marchetti, Amministratore Delegato di Marlegno.

"L’Ordine degli Architetti di Bergamo ha supportato Marlegno nell’organizzazione del bando, riscontrando come in altre occasioni, che il concorso rimane la strada maestra per garantire qualità e merito ai progetti anche nel campo della ricerca. In questo caso in particolare, dove l’eco-sostenibilità e l’utilizzo di innovativi sistemi di prefabbricazione in legno erano il leit-motiv, l’interesse del mondo dei progettisti è stato elevatissimo, dato anche l’alto numero di partecipanti provenienti da tutto il mondo che dimostra la sensibilità verso queste tematiche" ha dichiarato Remo Capitanio, referente dell’Ordine degli Architetti per il progetto Designing the Future.

“Auspichiamo che sempre più aziende comprendano l’importanza dell’utilizzo dello strumento del concorso anche per l’apporto di idee nuove all’interno dell’impresa stessa e per le opportunità che queste competizioni danno al target dei giovani progettisti”.

“C’è molto interesse verso le costruzioni in legno. Questo è solo l’inizio poi bisogna rimboccarsi le maniche, avere una struttura tecnica e produttiva competente, progettare su misura e costruire con cura ed attenzione ai dettagli ed alle performances, per dare un prodotto di qualità. E questa strategia ha dimostrato di essere vincente in provincia di Bergamo e non solo” ha concluso l’ingegner Angelo Luigi Marchetti, Amministratore Delegato di Marlegno.

L’elenco completo dei vincitori è disponibile sul sito www.marlegno.it/it/designing-the-future/ e tutti i progetti partecipanti sono consultabili su Pinterest.

ELENCO VINCITORI DEL CONCORSO INTERNAZIONALE “DESIGNING THE FUTURE”

Primo premio – Paolo Russo (Italia, Sassari)

Secondo premio – Marc Benjamin Drewes (Germania)

Terzo premio – Domenico Silvestro e Stefano Taglialatela (Italia, Napoli)

I premi assegnati sono del seguente valore: 5.600 euro al primo classificato, 2.800 euro al secondo e 1.400 al terzo.

MENZIONI D’ONORE

Categoria "A different point of view": OCA (Indonesia), Kawtar Al Wazzan (Kuwait), Ji Zhang (Cina).

Categoria "House as Home": Popa Vlad-Lucian and Benjamin Olszyna-Marzys (Romania), Giulia Chiummiento (Italia), Studio Planda (Francia).

Categoria "One – Many": Gianluca Pelizzi (Italia), Studio 4 (Italia), João Sousa and Joana Silva (Portogallo).

Categoria "Urban Vision": Proyecto NN (Colombia), BelyasmineElMehdi (Qatar), Matteo Ascani (Italia)

Al concorso hanno partecipato 10 team bergamaschi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.