BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Magnetti scelta per realizzare il padiglione del Bahrain per l’Expo

La società Restaura, di Vimercate ha scelto Magnetti Building quale partner d’eccellenza per la realizzazione del Padiglione del Regno di Bahrain, opera dello Studio Anne Holtrop (Amsterdam) in collaborazione con l’architetto paesaggista Anouk Vogel (Amsterdam).

Il Gruppo Magnetti ha acquisito una nuova e prestigiosa commessa: la realizzazione del Padiglione del Regno di Bahrain per EXPO 2015.

La società Restaura, di Vimercate, infatti, ha scelto Magnetti Building quale partner d’eccellenza per la realizzazione del Padiglione del Regno di Bahrain, opera dello Studio Anne Holtrop (Amsterdam) in collaborazione con l’architetto paesaggista Anouk Vogel (Amsterdam).

Materiali naturali ed ecosostenibili comporranno l’architettura secondo un linguaggio formale che prende spunto dalla storia del Paese, pur conservando un carattere proprio.

A partire dalla tradizione architettonica e iconografica orientale, il design si snoda attraverso 1.500 mq di superficie con semplici linee rette e curve che si intervallano, in un gioco di richiami mai espliciti, ma intuitivamente connessi all’Oriente per una rilettura contemporanea dell’esistente.
Il Padiglione sarà costituito da ambienti culturali, locali di servizio, al fine di divulgare la tradizione agroalimentare del Regno.

Il disegno dell’opera si compone di elementi verticali e orizzontali, coperture, terrazzi e percorsi pedonali, realizzati da Magnetti con elementi su misura prefabbricati in calcestruzzo.

Il trattamento in superficie di tale materiale rievocherà gli antichi reperti storici del Bahrain, come sabbia e Suggestivi giardini susciteranno nei visitatori atmosfere di contemplazione e riflessione per un’esperienza multisensoriale.

La tradizione agreste del Bahrain sarà rappresentata da una selezione di dieci diverse essenze da frutto, disposte in modo variabile lungo tutti i percorsi del padiglione. Veri e propri giardini ipogei, con un complesso sistema di irrigazione incassata, richiameranno in maniera univoca il continuum interno-esterno che l’opera trasmette.

Commenta Gregorio Magnetti, amministratore delegato del Gruppo: "Nonostante le difficoltà del settore edilizio immobiliare che hanno portato a una drastica riduzione della domanda e all’uscita dal mercato di molti operatori prosegue nella strategia di rifocalizzazione e riorganizzazione che ha permesso di raggiungere molti obiettivi: una struttura più snella, efficace e coerente con i nuovi scenari, unita a una consistente posizione finanziaria. Nel 2014 Magnetti Building, con le nuove acquisizioni, ha portato il portafoglio ordini a oltre 25 milioni di euro".

Di notevole rilevanza "non solo economica ma soprattutto a livello di prestigio e autorevolezza, sono le recenti conferme per Magnetti Building relative al Padiglione Expo 2015 del Bahrain, al nuovo hotel milanese della catena Ibis Styles, al centro ad alta automatizzazione della casa di moda Herno. Importanti trattative sono inoltre in corso in Italia e all’estero, sostenute anche da una migliorata aspettativa dei clienti sul fronte dei finanziamenti. Anche le vendite di Magnetti Pavimentazioni e Record stanno procedendo con successo in linea con gli obiettivi grazie, in particolare, ai prodotti ad alte prestazioni tecniche, impiegati per esempio ai caselli dell’Autostrada BreBeMi, nelle sistemazioni superficiali della Linea 5 della Metropolitana di Milano, alla Snam di Settala e nella nuova zona pedonale di Sesto San Giovanni". 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.