BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La mostra Palma il Vecchio “una vetrina straordinaria per la città di Bergamo”

Aprirà il 13 marzo 2015 la mostra Palma il Vecchio che punta ad essere un'importante vetrina per la città di Bergamo in vista di Expo e non solo: "Il grande obiettivo di questa iniziativa - ha spiegato il sindaco Gori - è di far avvicinare ancora di più il turismo alla nostra città".

Bergamo come New York, Bergamo come Londra, Bergamo come Parigi. La mostra Palma il Vecchio, che aprirà i battenti nei rinnovati saloni della Gamec il 13 marzo del prossimo anno, avrà come grande obiettivo quello di promuovere, una volta per tutte, la città orobica agli occhi del mondo. E’ stato proprio questo il messaggio lanciato mercoledì mattina a Palazzo Frizzoni dal sindaco Giorgio Gori e da tutti i promotori e organizzatori del grande evento culturale: "Sarà un’iniziativa di primaria importanza in vista del grande appuntamento di Expo 2015, un biglietto da visita straordinario che Bergamo non si deve assolutamente lasciar sfuggire – ha spiegato il primo cittadino -. Quando ci siamo insediati in Comune, nel giugno scorso, abbiamo subito messo tra le priorità quella di far entrare concretamente la nostra aministrazione nella macchina organizzatrice di questo evento che vuole essere, più che una semplice mostra, una vera e propria vetrina per il territorio, anche in vista della prossima riapertura dell’Accademia Carrara"

Presente anche la coordinatrice del progetto, Barbara Abbondanza Maccaferri: "Il legame col territorio, per un evento così, è fondamentale – ha commentato -, così come la fittissima collaborazione con alberghi, ristoranti, locali, aziende: chi verrà in città per visitare la mostra resterà soddisfatto. L’evento che abbiamo organizzato vuole essere un faro per il territorio, un’occasione per la città di mettersi in mostra. E quando questa mostra finirà, il 21 giugno, per Bergamo dovrà essere un punto di partenza".

Angelo Piazzoli, segretario generale della Fondazione Credito Bergamasco, ha sottolineato invece con grande soddisfazione come "enti, istituzioni e territorio si siano uniti per questo grande evento. Il nostro auspicio è che sia una manifestazione di grande orgoglio bergamasco. Lascerà una grande vetrina per Expo – ha spiegato -, lascerà i restauri (undici dipinti recuperati per il territorio), lascerà un metodo di lavoro".

Anche Andrea Mentasti ha voluto evidenziare come Sacbo, di cui è direttore generale, abbia voluto scendere in campo a fianco di questa prestigiosa iniziativa che porterà al centro dell’attenzione anche l’aeroporto Il Caravaggio di Orio al Serio: "Questo è un progetto che abbiamo spinto con grande impegno, anche economico – ha commentato Mentasti -. L’aeroporto si presenterà tirato a lustro per questo evento, abbiamo la possibilità di generare un meccanismo che porterà a Bergamo il maggior numero di fruitori di questa mostra".

Infine, nella conferenza stampa di Palazzo Frizzoni, è intervenuto Giovanni Villa, curatore del progetto: "La parola chiave di questa iniziativa è ‘territorio’ – ha rimarcato l’esperto -. Non bisogna ripetere l’errore fatto nel 1998, quando fu organizzata la mostra di Lorenzo Lotto senza che città e provincia ne traessero grande vantaggio. L’eccellenza di Bergamo avrà una vetrina importantissima e la gente, anche dopo la chiusura di questa mostra, dovrà tornare per le vie della città".

Il costo complessivo della mostra è di 1 milione e 900mila euro. Quasi la metà della cifra servirà solo per il trasporto e l’assicurazione dei capolavori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.