Oldrati-show a Edolo Il pilota bergamasco ancora campione d'Italia - BergamoNews
Enduro

Oldrati-show a Edolo Il pilota bergamasco ancora campione d’Italia

Per il campioncino orobico, classe 1989, si tratta del settimo titolo in carriera. A Edolo, in sella alla sua Husqvarna, ha dato battaglia fino all'ultimo ai suoi due rivali stagionali, Moroni e Battig, trionfando già sabato dopo la prima prova.

La stagione 2014 del Campionato Italiano Enduro 2014 si è conclusa con l’emozionante finale di Edolo dove il giovane Thomas Oldrati, in sella alla sua Husqvarna FE 250, ha trionfato conquistando il titolo di Campione Italiano E1 2014. Una grandissima soddisfazione per il giovane bergamasco, ritenuto dagli addetti ai lavori uno dei piloti più talentuosi della disciplina.

L’ultima gara, quella che ha deciso un’intera stagione, è stata suddivisa in tre prove speciali, situate su un percorso lungo 50 chilometri. Quattro le manches per la prima giornata e 3 le manches della seconda. Con l’appoggio del team Bel-Ray Husqvarna Factory Racing, il campioncino orobico ha afferrato il titolo già nella prima giornata dopo una bellissima bagarre contro Alessandro Battig. Il pilota Husqvarna ha raggiunto la vittoria con un vantaggio pari a 3.59 secondi su Battig, terza posizione per l’altro bergamasco Rudy Moroni.

Il bergamasco delle Fiamme Oro della Polizia di Stato ha chiuso la stagione con un totale di 154 punti. Alle sue spalle Rudy Moroni con 126 punti seguito da Micheluz con 113. Oldrati ha inoltre chiuso in quarta posizione con 82 punti la classifica assoluta.

Risultati davvero soddisfacenti per Oldrati e il suo Team, sopratutto alla fine di una stagione difficile durante la quale il neo-campione ha subito prima un infortunio alla spalla destra e poi uno alla coscia sinistra. Nonostante il mancato allenamento, il bergamasco è riuscito a conquistare il quarto titolo nell’agguerrita categoria E1. "Sono arrivato a Edolo molto motivato perché volevo chiudere in bellezza questa stagione 2014 dopo gli infortuni che hanno un po’ condizionato le mie ambizioni – ha commentato il neo-campione -. Sono felicissimo di aver vinto fin da sabato il mio settimo titolo italiano, il quarto con una moto 4T e devo ringraziare moltissimo per questo successo tutto il Team Bel-Ray Husqvarna Factory Racing e il mio tecnico personale Matteo Boffelli. Faccio i miei complimenti sia a Moroni, sia a Battig. Ringrazio tutte le persone che mi hanno sostenuto in questa stagione a partire da Husqvarna Motorcycles Italia e il direttore Daniele Giacometti, il team Bel-Ray Husqvarna Factory Racing, Matteo e ‘Nick’ Nicolas Minne, che hanno lavorato benissimo tutto l’anno, il Gruppo Sportivo Fiamme Oro, la mia famiglia, la mia ragazza Veronica e miei fans che mi sono sempre vicini".

leggi anche
  • La mia a
    Colantuono, quanti errori Non si può vincere senza tirare in porta
  • Ciclismo
    Giro d’Italia 2015: nessuna tappa bergamasca Si arriva a Milano
  • Rugby
    Bergamo Rugby, gioie e soddisfazioni dall’esordio in B
  • L'ex nerazzurro
    Livaja sempre più giù: vicino anche l’addio al Rubin Kazan
  • Villongo
    Nasce la Oldrati Gomma Line, la joint venture tra Oldrati Group e Gomma Line
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it