BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

C’è troppa Udine: la Vivigas Alto Sebino parte con un ko

Esordio con sconfitta per la Vivigas Alto Sebino contro una delle favorite del girone B, la GSA Udine che ha dimostrato sul parquet del PalaRomele di avere un roster sicuramente di primo livello con diverse soluzioni da poter utilizzare nell’arco dei 40 minuti di gioco.

Esordio con sconfitta per la Vivigas Alto Sebino contro una delle favorite del girone B, la GSA Udine che ha dimostrato sul parquet del PalaRomele di avere un roster sicuramente di primo livello con diverse soluzioni da poter utilizzare nell’arco dei 40 minuti di gioco.

Partita in chiaroscuro quella dei ragazzi di coach Crotti in cui alcuni elementi hanno dimostrato di essere in ritardo di preparazione da imputare in parte anche ai vari acciacchi fisici patiti durante la fase di preparazione. Dopo una prima fase di studio i friulani operano un primo break deciso a loro favore con tre "triple" in fila di Di Viccaro (6-17) mentre tra i locali il solo Squeo trova la via del canestro cercando di non lasciare troppo margine a Zacchetti e C. (15-25 al decimo). La reazione d’orgoglio dei sebini non pare dare i frutti sperati visto che le rotazioni di coach Corpaci sono efficaci e sono favorite dalle percentuali al tiro di Centanni e soci che a metà partita sono lo specchio fedele dell’andamento del match (25-38) con il 35% dal campo. Al rientro dagli spogliatoi sono ancora gli udinesi a premere sull’accelleratore con Pilotti e Zampolli in evidenza mentre la Vivigas pare frastornata e poco lucida (32-48 al quindicesimo ) anche se nel finale del periodo ha un sussulto grazie a Centanni e Planezio e approccia gli ultimi 10 minuti con 12 lunghezze di ritardo (43-55). E’ l’ultima fiammata però per i ragazzi di coach Crotti visto che gli ospiti riprendono in mano con autorità il trend della partita e conducono in porto con tranquillità un successo più che meritato.

Chiare le parole a fine partita di Crotti: "Troppa Udine e troppo poco Alto Sebino per poter pensare di contrastare al meglio Zacchetti e soci. C’è ancor molto da lavorare e sicuramente tutti faranno la loro parte in questo senso".

Domenica prossima trasferta molto ostica contro la Gagà Orzinuovi sul campo neutro di San Bonifacio essendo il palazzetto orceano squalificato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.