BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Samp gasata dal derby Ma a Marassi l’Atalanta deve fare il risultato

Domenica alle 15 l'Atalanta va a far visita alla Sampdoria per cercare di invertire la rotta dopo le tre sconfitte consecutive con Fiorentina, Inter e Juventus: i blucerchiati, però, godono di un ottimo momento di forma e non hanno ancora perso.

Più informazioni su

Il calendario non ha giocato dalla parte dell’Atalanta: incontrare, una dopo l’altra, Fiorentina, Inter e Juventus non è stata cosa da poco e i risultati, purtroppo, hanno dato ragione ai pronostici. Zero punti nelle ultime tre uscite, quattro complessivamente in classifica e una partita all’orizzonte, contro la Sampdoria (fischio d’inizio domenica alle 15), in cui fare necessariamente punti ma che si annuncia più tosta di quanto si poteva pensare ad inizio stagione.

La Samp di Mihajlovic gode di ottima salute, con un ambiente gasatissimo dal derby vinto contro il Genoa e da un avvio di campionato in cui, per ora, i blucerchiati non hanno ancora subito sconfitte. E se lontana da Marassi la Sampdoria ha zoppicato un pochino (1-1 a Palermo e 0-0 col Sassuolo), davanti al pubblico di casa si esalta: tre vittorie, compreso il derby giocato “in trasferta”, su tre partite, cinque gol fatti e uno soltanto subito.

Mihajlovic sta dando la carica e ha trovato la quadratura del cerchio: domenica dovrà rinunciare a Regini e Krsticic ma ha pochi dubbi sull’undici iniziale. L’unico riguarda proprio il ruolo di terzino sinistro: Cacciatore il favorito davanti a Mesbah, Romagnoli l’alternativa con Gastaldello che a quel punto tornerebbe titolare. Dal 1′ quindi dovrebbero giocare Viviano in porta, De Silvestri, Silvestre, Romagnoli e Cacciatore in difesa, Soriano, Palombo, Obiang in mezzo e davanti il tridente Eder-Okaka-Gabbiadini.

In casa Atalanta, purtroppo, è arrivata l’ufficialità dell’indisponibilità di Gomez: l’argentino si è sottoposto all’ecografia per stabilire l’entità dell’infortunio al flessore della coscia destra e l’esito è stata una lesione di primo grado che lo terrà lontano dai campi per almeno 20 giorni, mettendo in dubbio la sua presenza anche contro il Parma al rientro dalla sosta per le nazionali.

Con i lungodegenti Bellini, Rosseti e Spinazzola ancora in infermeria, per Colantuono il sostituto del Papu è l’unico vero dubbio della vigilia: in ballo per un posto ci sono principalmente Molina e D’Alessandro che potrebbero anche costringere Estigarribia a traslocare dalla fascia destra su quella opposta. Un occhio è da tenere vigile anche sulle scelte nel reparto offensivo: la voglia di riscatto di Denis dovrebbe prevalere e il Tanque dovrebbe partire dal 1′, con Boakye in vantaggio su Maxi Moralez per fargli da partner.

Per il resto formazione confermata: Sportiello tra i pali, Zappacosta e Dramè esterni bassi ai lati della coppia di centrali Biava-Benalouane, Estigarribia a destra e Cigarini e Carmona al centro.

Sampdoria-Atalanta (ore 15)

Probabili formazioni:

Sampdoria (4-3-3): Viviano; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Cacciatore; Soriano, Palombo, Obiang; Gabbiadini, Okaka, Eder. All. Mihajlovic

Atalanta (4-4-2): Sportiello; Zappacosta, Benalouane, Biava, Dramè; Estigarribia, Cigarini, Carmona, D’Alessandro; Boakye, Denis. All. Colantuono

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.