BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Volontariato dei profughi Il sindaco di Torre Boldone “I 35 euro? Ai disoccupati”

I sindaci di molti Comuni bergamaschi, tra cui il primo cittadino di Bergamo Giorgio Gori, hanno firmato un protocollo d'intesa per permettere ai profughi ospitati in provincia di svolgere lavoro di volontariato. Gratis e senza compiere mansioni già svolte da aziende o cooperative: manutenzione di aree verdi, dei boschi dei Colli, piccoli interventi. L'accordo, sottoscritto anche dai sindacati e dalla Caritas, è stato accolto con soddisfazione dalle amministrazioni. Non da tutte però. Il sindaco di Torre Boldone Claudio Sessa critica il provvedimento.

I sindaci di molti Comuni bergamaschi, tra cui il primo cittadino di Bergamo Giorgio Gori, hanno firmato un protocollo d’intesa per permettere ai profughi ospitati in provincia di svolgere lavoro di volontariato. Gratis e senza compiere mansioni già svolte da aziende o cooperative: manutenzione di aree verdi, dei boschi dei Colli, piccoli interventi. L’accordo, sottoscritto anche dai sindacati e dalla Caritas, è stato accolto con soddisfazione dalle amministrazioni. Non da tutte però. Il sindaco di Torre Boldone Claudio Sessa critica il provvedimento, così come si è opposto fermamente all’ospitalità dei profughi alla Ca’ Matta di Ponteranica a metà agosto 2014. In un’infuocata riunione dell’assemblea del Parco dei Colli il primo cittadino ha cercato in tutti i modi di convincere i colleghi che non era giusto concedere la struttura sulla Maresana all’operazione profughi.

Ora il primo cittadino torna all’attacco sul protocollo:

“1) Il volontariato dovrebbe essere gratuito; diciamo più correttamente che lavorano e in cambio lo stato paga 35 euro al giorno per il lor sostentamento; bene! Ma non chiamiamolo volontariato per favore.

2) Se lo Stato garantisse 35 euro al giorno ai miei cittadini disoccupati o giovani che non trovano lavoro, ma sapete quanti "Volontari" troverei disponibili a lavorare per il loro comune? Basta con l’ipocrisia!”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Enrico

    Ma per la legge non siamo tutti uguali? vorrei che ci fosse lo stesso accordo anche per gli Italiani (leggi Europei). Dove sono tutti i benpensanti e controllori (Giudici in primis) che dovrebbero controllare che negli atti di governo non ci siano discriminazioni?
    Forse si stanno approfittando del fatto che in Italia non ci sia stata una vera rivoluzione popolare nazionale (vedi Francia)

    1. Scritto da plinio

      bah… è vero che siamo tutti uguali, poi uno però è invalido, oppure ammalato, o profugo o pensionato e, a seconda del caso, soggetto a regolamenti e normative diverse..

  2. Scritto da Vanessa Bonaiti

    Come sempre massima solidarietà al mio sindaco: basta cercare di camuffare con mezzi patetici ed inutili le gravi discriminazioni che oggi sopportano gli italiani nel proprio paese

  3. Scritto da remo

    per me questo sindaco appare un po troppo e per troppi motivi che non c’entrano con l’amministrazione di un comune forse mira a ..far carriera?

    1. Scritto da roxy

      forse tu non sai cosa significa essere disoccupati ……. e senza niente attorno che ti può sostenere economicamente……..
      e poi il VOLONTARIAO si chiama così proprio perché non devi percepire nemmeno 1 centesimo…..
      guardate quanti hanno uno stipendio di 700€ al mese e fanno otto ore al giorno e non dicono di fare volontariato …..ma lavorano…….

    2. Scritto da roxy

      forse tu non sai cosa significa essere disoccupati ……. e senza niente attorno che ti può sostenere economicamente……..
      e poi il VOLONTARIAO si chiama così proprio perché non devi percepire nemmeno 1 centesimo…..
      guardate quanti hanno uno stipendio di 700€ al mese e fanno otto ore al giorno e non dicono di fare volontariato …..ma lavorano…….

  4. Scritto da simone

    Premesso che Claudio Sessa ha scritto sulla sua pagina Facebook quanto qui riportato ritengo che i soldi provenienti dall’europa sono sempre soldi nostri , tasse cmq pagate da noi cittadini europei.
    sulla gestione del comune di torre boldone invito chi attacca il sindaco a far meglio di lui , prima però le elezioni bisogna vincerle.

    1. Scritto da fanoste

      mi spiace ma…ritieni male ! Le voci di bilancio di un Comune (o di una Regione o di uno Stato) non possono essere spostate a piacimento.
      Se l’UE destina tot per i migranti quei soldi li puoi utilizzare solo per quel motivo e non ad cazzum a seconda di come ti gira!

      @simone: visto quanto sopra il sindaco avrebbe potuto approfittare di manodopera “già pagata” per sistemare aiuole, parchi etc nel suo paese.Che abbia vinto le elezioni non fa di lui la voce di TUTTI i cittadini!

      1. Scritto da il polemico

        ma se la ue destinasse questi soldi ai suoi cittadini disoccupati,sia che siano italiani,francesi,spagnoli o altro,non sarebbe una cosa normale?possibile che la ue ,come il governo italiano pensi ai profughi extraue,e non ai suoi cittadini?è manodopera straniera gia pagata quando cittadini della ue non sono nemmeno pagati perchè disoccupati?uno trova giusto aiutare il profugo a discapito dell’italiano,altri per fortuna pensano l’esatto contrario

        1. Scritto da plinio

          il profugo, il disabile, l’ammalato, l’anziano, il bambino, l’invalido… e se provassimo ad entrare nell’ottica che ci sono categorie da “aiutare”, senza occuparci di dove il soggetto è nato? in caso contrario, si tratta inequivocabilmente di razzismo

  5. Scritto da Sergio

    Il sindaco Sessa avrebbe potuto anch’egli utilizzare la risorsa dei profughi per impiegarli nelle manutenzione del patrimonio pubblico. Ha Perso una occasione per contenere la spesa pubblica (parte corrente dl bilancio) a tutto vantaggio dei propri cittadini utilizzando, peraltro, risorse provenienti dall’Europa.
    Invece…..

  6. Scritto da fanoste

    Chiariamo una volta per tutte la barzelletta dei 35€:
    1) NON sono soldi nostri bensì vengono dal Fondo Europeo per i Rifugiati….ergo NON possono essere messi a disposizione dei cittadini italiani disoccupati
    2) dei 35€ soltanto 2,5€ finiscono nelle tasche dei rifugiati, mentre i restanti 32,5 € vanno alle associazioni che li ospitano (Associazioni, Fondazioni, enti ecclesiastici, enti pubblici etc…)

    Tutto il resto è la solita becera propaganda leghista !

    1. Scritto da La verità fa male

      Chiariamo una volta per tutte che 1) il Fondo Europeo per i Rifugiati (come qualsiasi baraccone della U.E.) è mantenuto con i fondi delle tasse dei contribuenti europei, non piovono dal cielo 2) le associazioni che li ospitano impiegano i 32,5 euro per il mantenimento del rifugiato (vitto e alloggio) quindi indirettamente è come se li percepisse il rifugiato visto che può godere di una struttura che gli fornisce pasti e pernottamenti

      1. Scritto da fanoste

        1) come per tutti i tipi di contributi europei, pagati da tutti gli europei, le destinazioni sono decise a monte.
        2) le associazioni che li ospitano guadagnano circa 8/10€ per ogni rifugiato ospitato. Questi soldi rientrano comunque nelle tasche di qualche italiano.

  7. Scritto da a

    Ma il vostro sindaco lo sa che i soldi non vengono dati ai profughi ma alle istituzioni che li ospitano? Perché o non lo sa o fa il furbetto… come tanti…

  8. Scritto da massimo65

    …ma come si fa ad ottenere il previlegio di profugo? Perché, tutto sommato, è un affare…

    1. Scritto da a

      Bah guarda una sciocchezza. Devi partire, ad esempio, da uno stato in guerra, uno di quelli dove devi scegliere se morire gasato o al limite decollato dopo che hanno fatto fuori e/o violentato parte/tutta la tua famiglia. Poi attraversi un deserto su un pick-up sotto la minaccia di morte e dopo aver reso alcuni servizietti per un goccio d’acqua. Poi il viaggio in mare con brivido. Partenze più ambite Siria zona Isis e Eritrea. Buona fortuna.

      1. Scritto da Luca

        Visto che lui non ha il coraggio la domanda te la faccio io:
        posso portare l’Iphone?

  9. Scritto da liana

    sono d’accordo con il mio sindaco prima farei trovare lavoro ai nostri giovani dissocupati e basta aiutare x primo i prufughi siamo messi peggio noi di loro

    1. Scritto da Anselmo Forchini

      Guardi che il Sessa milita con quelli che l’Italia l’hanno messa in mutande (Berlusconi e Bossi) e quindi ci “hanno messo peggio” degli immigrati. Sta quindi con coloro che portano la responsabilità del fatto che i nostri giovani non trovano lavoro. Adesso dopo aver fatto il casino, furbescamente sulle disgrazie da loro create speculano cercando di trarne vantaggi politici e di carriera. E c’è anche qualche fesso che gli da ancora credito, e poi ci si domanda perchè l’Italia e nella palta…

  10. Scritto da Ale

    Il fatto e’ che i 35 euro vengono riconosciuti a livello internazionale e poi nazionale in quanto questi sono soggetti che richiedono di avere lo status di profugo. Anche l europa stanzia fondi per la loro gestione. Dei 35 solo 2,5 vengono dati ai profughi direttamente gli altri servono per il loro mantenimento incluse spese mediche e vengono gestiti da cooperative che li gestiscono. fargli fare attività di volontariato e’ un modo per farli percepire in maniera diversa anche alla cittadinanza.

  11. Scritto da il polemico

    leggere di cittadini italiani che preferiscono aiutare i profughi e non gli italiani che sono in situazioni critiche…..calcolando tutta la gente che al mondo vive nell’indigenza e ha bisogno di aiuto,cosa aspetta il governo pd,i sindaci pd e i loro sostenitori a predisporre l’accoglienza in italia per qualche miliardo di persone?’perchè se si vuole aiutare il prossimo,lo si deve fare con tutti,non solo con alcuni discriminando gli altri….

  12. Scritto da Giovanni

    Dategli un posto in consiglio regionale o in parlamento. Questo vuole solo visibilità. Un Sindaco dovrebbe solo pensare ad amministrare il suo paese.

  13. Scritto da MFanche

    Cinzia io sono di Torre e la maggior parte dei cittadini sono d’accordo con lui.Prima di parlare lavati lavati la bocca con il sapone e fatti gli affari tuoi.

    1. Scritto da Cinzia (di Torre)

      …io sono di Torre, mi lavo tutti i giorni e non sono d’accordo con… il tuo sindaco!

      1. Scritto da Paolo

        e’ anche il TUO Sindaco. e la cosa mi fa felicissimo!!!! Ah ah ah ah Rosicona!!!

        1. Scritto da uno di Torre

          Vedremo di rimediare a questa sciagura.

  14. Scritto da hans

    laurismo allo stato puro

  15. Scritto da Cinzia

    …ma basta a Te, Sindaco. Basta al Tuo populismo, basta al Tuo iper-presenzialismo, pensa invece al Tuo Comune. Passandoci ritengo che qualche volontario per pulire aiuole e tagliare erba servirebbe eccome!

    1. Scritto da MFanche

      Qui a Torre siamo con il sindaco.Prima di giudicare si informi e pensi ai suoi di problemi che sono sicuramente più gravi dei nostri.

      1. Scritto da sandor

        Tutti col sindaco? AHAHA.
        Prima di minacciare io curerei il problema della dipendenza da certe sostanze.

  16. Scritto da Marco

    Ma gori quando inizia a fare il sindaco? Se va avanti così altro che 100 giorni senza fare nulla di buono. E basta aiutare questi nullafacenti. Prima che scoppi una rivolta da parte degli italiani rimandiamoli indietro