BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tumori e cellule staminali: la grande sfida continua Se ne parla a BergamoScienza

Sabato 4 ottobre alle 15 al Teatro Sociale di Città Alta BergamoScienza presenta la conferenza “Le cellule staminali dei tumori”: ne parleranno Pier Paolo di Fiore ed Elisabetta Dejana.

La realizzazione di una cura definitiva per il cancro, una delle sfide più difficili che la ricerca in campo biomedico abbia mai affrontato, sembra essere giunta a una svolta decisiva.

Per anni gli scienziati si sono interrogati sulle ragioni della crescita incontrollata delle cellule tumorali, senza mai riuscire a ottenere risposte convincenti. Oggi, invece, un differente approccio allo studio di questo problema getta nuova luce sulla natura dei tumori. Recenti studi, infatti, hanno dimostrato come la capacità delle cellule malate di adattarsi e moltiplicarsi con grande velocità sia generata da meccanismi biologici del tutto simili a quelli riscontrabili nelle staminali, cellule che giocano un ruolo fondamentale nello sviluppo embrionale e che hanno la capacità di trasformarsi in altri tipi di cellule del nostro corpo.

Di “staminali tumorali” e di prospettive della ricerca oncologica si parlerà sabato, a partire dalle ore 15, a Bergamoscienza, durante una conferenza dal titolo “LE CELLULE STAMINALI DEI TUMORI”. A confrontarsi su questi argomenti, davanti alla platea del Teatro Sociale di Bergamo, ci saranno Pier Paolo di Fiore, coordinatore dell’unità di ricerca “La logistica cellulare del cancro” presso l’IFOM (Istituto FIRC di Oncologia molecolare), e Elisabetta Dejana, coordinatrice all’IFOM dell’unità di ricerca che si occupa dello sviluppo del sistema vascolare nel cancro.

Matteo Massicci

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.