BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Decreto legge sugli stadi, c’è il sì della Camera: squadre sul piede di guerra

Primo sì al Dl che prevede il contributo dei club ai costi degli straordinari per la sicurezza. Martedì palla al Senato. Intanto cresce il malcontento in Serie A, e il deputato leghista Invernizzi commenta: "Son soldi per gli immigrati"

È arrivato il primo sì al Decreto legge sugli stadi, che prevede il contributo dei club calcistici ai costi degli straordinari per la sicurezza. Il governo ha posto la fiducia alla Camera e il provvedimento ha ottenuto il via libera con 323 sì, 168 no e 9 astenuti. L’approvazione definitiva del testo arriverà invece martedì mattina, dopo l’esame degli ordini del giorno, una volta convertito il legge (entro il 21 ottobre), il provvedimento ridisegnerà il sistema.

Una misura introdotta da un emendamento del bergamasco Giuseppe Guerini, esponente del Pd. Il testo introduce un giro di vite nei confronti degli ultras, soprattutto quelli recidivi, con Daspo che possono arrivare anche a 8 anni. Ma anche le società saranno chiamate a dire la loro, e soprattutto a dare, considerato che dovranno contribuire agli straordinari delle forze dell’ordine impegnate alle partite. Attualmente il testo prevede un prelievo tra l’1 e il 3% degli introiti da biglietteria: il principio non piace assolutamente al calcio, ma soprattutto se fosse limitato a serie A e B si tratterebbe di un cifra nell’ordine dei 6-8 milioni.

La Lega di Serie A convocherà un’assemblea straordinaria per il 10 ottobre, unico argomento in discussione proprio la nuova ‘tassa sulla sicurezza. Resta la preoccupazione da allarme rosso da parte dei club, per una formula più severa che in teoria potrebbe ancora essere introdotta nel corso della discussione parlamentare: per i 25 milioni di straordinari attualmente pagati alle forze dell’ordine Renzi vorrebbe incidere direttamente sul fatturato (e si tratterebbe dell’1%).

È l’ipotesi che il calcio vuole scongiurare a tutti i costi: le prime reazioni di tanti dirigenti sono state per la serrata, in effetti inutile. "È prematuro parlarne", ha detto oggi il presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio. Si cerca piuttosto un fronte comune per arrivare a un confronto col governo: il presidente federale a breve potrebbe incontrare Malagò, che ha già espresso il dissenso del Coni alla linea del governo. "Ovviamente le società non possono essere contente", dice invece Tavecchio ricordando che le società di calcio già si sono fatte carico di notevoli sforzi economici per contribuire alla sicurezza, "hanno già fatto i tornelli, hanno sistemato gli stadi, hanno messo gli steward".

Meno diplomatici il presidente della Lega di B, Andrea Abodi, e il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, a cui proprio non va giù il prelievo forzoso: il primo la bolla come ‘demagogia insostenibile", il secondo come una stupidata enorme". "Far pagare ai club i costi degli straordinari delle forze di polizia per la sicurezza negli stadi è una cosa inaccettabile per un sistema che paga un miliardo di tasse", spiega Abodi. Zamparini è ancora più diretto e dice che "se ne potrà discutere se lui (Renzi, ndr) e i politici si pagheranno le scorte. Ma io non sciopero, non l’ho mai fatto in vita mia. Non ci sarà nessuna serrata del calcio", chiarisce.

Contrario al provvedimento anche il deputato bergamasco della Lega Nord Cristian Invernizzi: “Il problema della violenza negli stadi non si risolve certo con un decreto omnibus che il governo usa per regalare altri 130 milioni per l’accoglienza degli immigrati. Purtroppo viviamo in un Paese in cui si verificano sempre le cause e mai gli effetti, e questo provvedimento ne è la conferma. La politica di contrasto all’immigrazione clandestina è sbagliata, inutile e sta causando dei problemi sociali che non si risolveranno con due articoli all’interno di un decreto marginale come quello sugli stadi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da fate pagare gli ultra

    Fate pagare la polizia agli ultras perché è colpa loro se gli stadi sono militarizzati. Le società ora spero sveglino

  2. Scritto da stefy

    ora scatenerò l’inferno tra i vari commentatori …1) se devo decidere a chi destinare le tasse che pago (in termini numerici, poche rispetto alle soc. calcistiche, troppe rispetto al mio stipendio ) di certo sceglierei di assistere gli immigrati anziché delinquenti travestiti da tifosi.
    2) Il Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza contiene sia le norme che regolano le disposizioni in tema di manifestazioni che di soggiorno degli stranieri.

    1. Scritto da Paolo

      Cara Stefy, guarda che non hai mica detto una castroneria. Io dico di più: le curve vanno chiuse, fisicamente, cioè chiudendo, demolendo o eliminando le strutture in metallo o in cemento che le costituiscono. Senza un luogo fisico in cui esprimersi, i curvaioli finiscono per disperdersi. Quanto ai costi dei celerini, si ridurrebbero di conseguenza.

  3. Scritto da angelo f.

    Dipendenti, pensionati pagano le tasse, lo stato, la regione, il comune riscuotono senza il bisogno di usare poliziotti per tutelare alcun ordine. Quei tizi, che con la scusa del calcio, vanno a “menare” hanno bisogno di un buon numero di poliziotti, stipendiati da tutti noi, per tenerli calmi. E’ giusto (!) perchè altrimenti come fanno i calciatori a mantenere i propri miseri stipendi? Meglio togliere qualche aiuto ai disperati che vengono in “vacanza” da noi che toccare certi privilegiati.

  4. Scritto da Sveglia

    Chissà perché quando servono soldi non si parla mai di tagli a vitalizi, pensioni d’oro, super stipendi dei nostri cari politici ecc ecc… Sembra che tutti i problemi arrivino dagli ultras a bergamo… mamma mia quanti moralisti da tastiera che ci sono…

    1. Scritto da Efrem

      Mi spieghi perche’ le societa’ si coccolano gentaglia e poi dovrei pagare io ? Sei uno di loro ?

  5. Scritto da Napoleone

    Io farei pagare anche i mezzi e gli elicotteri!
    La lega calcio dovrebbe stare zitta ed educare i tifosi.
    Inutile commentare Invernizzi!

    1. Scritto da La verità fa male

      Commento demagogico. Oltre ai mezzi e agli elicotteri magari lei vuol far pagare pure le astronavi? la Lega calcio con chi educa i tifosi, con il presidente che parla di “giocatori stranieri mangiatori di banane”? Invernizzi fa solo presente che dentro il decreto calcio è stato infilato di nascosto e a tradimento un provvedimento (quello sui migranti) che non ha nulla a che vedere con il calcio e lei come tanti commentatori ci è cascato nella disinformazione dei “media” di regime

      1. Scritto da Napoleone

        Sarà pure demagogico, ma è assurdo che la comunità debba pagare i danni di una minoranza. Che fino ad oggi è trattata con i guanti, con tanto di autobus gratuiti e parcheggio gratis nelle zone limitrofe allo stadio.
        Per quanto riguarda l’educazione, non è certo colpa mia se la situazione italica è questa.
        Per quanto riguarda l’informazione, mi illumini: mi dica dove possa informarmi meglio, su quale giornale possa leggere e capire meglio le battaglie leghiste!

  6. Scritto da La verità fa male

    Provvedimento demagogico per attirare facili consensi dal popolino disinformato (la stampa dei leccapiedi di regime spacciano l’ennesimo aumento di tasse, una specie di “patrimoniale straordinaria” sui ricavi delle squadre di calcio, come provvedimento a favore delle forze dell’ordine). All’estero le squadre di calcio pagano meno tasse e non ci sono tutti questi casini negli stadi, forse perchè i giudici all’estero trattengono in galera i casinisti sorpresi sul fatto a commettere reati

    1. Scritto da stefano

      la stampa dei leccapiedi di regime??? le scie chimiche ?? non siamo mai andati sulla luna?? ma piantatela con questi discorsi DEMAGOGICI da grillini !!

      1. Scritto da La verità fa male

        Esatto quella italiana è una stampa di leccapiedi. Repubblica dei salottieri e del C.D.B. è il peggior foglio di regime ma anche gli altri non scherzano. Le società calcistiche sono già tassate e tartassate da questo Stato di rapine fiscali, e una delle ragioni per cui le squadre estere sono passate avanti all’Italia è che all’estero c’è un fisco meno rapace e uno Stato che fa il suo dovere contro i teppisti da stadio, condannandoli a pene certe e severe

        1. Scritto da Ringo

          Caro lettore di libero e il giornale : sei un fenomeno , ormai si organizzano pullman anche dall’estero per venire a vederti !

    2. Scritto da peter

      sarà come dice lei, ma visto che al momento io e lei stiamo pagando queste spese, mentre a guadagnare sul calcio sono altri, mi va bene anche il provvedimento demagogico, se sposta gli oneri di queste “belle domeniche di sport” su chi è direttamente interessato.

  7. Scritto da Mister Bean

    Nel decreto stadi c’è anche un articolo che “sposta” 130 mln di euro dal capitolo “espulsioni clandestini” a quello “accoglienza”. Ma i media non lo dicono. Nell’art.qui sopra c’è solo il commento di invernizzi che, messo così, sembra il risultato di un delirio, mentre invece è il tentativo di far conoscere un fatto che il governo nasconde sotto il tappeto. Credete sempre alle notizie giornalistiche? Sapete quante cose vi nascondono? A questi la Pravda gli fa un baffo.

  8. Scritto da peter

    fa sorridere il commento, del tutto fuori luogo, del deputato Invernizzi (senza entrare nel merito delle sue opinioni sugli immigrati, sono totalmente fuori tema)…
    nel merito della questione, mi sembra ragionevole che le società di calcio, che con il calcio guadagnano, si facciano carico delle spese ad esso correlate. inoltre, in questo modo, è probabile che facciano qualcosa per evitare questi costi (mentre finora società e ultras sono andati a braccetto). risolviamolo questo problema!

    1. Scritto da La verità fa male

      Dal suo commento si evince che lei non conosce i “giochini di regime” dei politicanti di professione e dei giornali loro leccapiedi. Nel decreto del calcio introducono una tassa patrimoniale sui ricavi delle società spacciandola per “sicurezza e provvedimento a favore delle forze dell’ordine” e si guadagnano il facile consenso di chi come lei ci casca, e poi infilano di nascosto nello stesso decreto un contributo di 130 milioni a favore dell’accoglienza dei migranti

      1. Scritto da peter

        quindi dovrei fidarmi di lei che, evidentemente, ne capisce più di tutti? mi sta dicendo che lei ha capito (oppure ha delle fonti segrete) che i soldi presi dalle società andranno direttamente a favore dell’accoglienza agli immigrati e non a coprire le spese della sicurezza? ha tutta l’aria di essere “paranoia leghista”…

        1. Scritto da La verità fa male

          Nessuna fonte segreta. Guarda caso nello stesso decreto ci sono sia la patrimoniale sulle società di calcio che l’ennesima elargizione per l’accoglienza degli immigrati. Se fossero due questioni distinte, potevano infilarle in due distinti disegni di legge (e non “decreti”) e magari potevano approvarli con procedure ordinarie senza porre la fiducia

        2. Scritto da Alberto

          Non hai capito un’acca.

  9. Scritto da fabio

    Giusto, era ora!!

  10. Scritto da Formica

    Bene il provvedimento. Così forse le sovietà di calcio inizieranno

  11. Scritto da il polemico

    trovo la proposta piuttosto ambigua,perchè ok per il daspo ai piu casinari,ma chiedere alle società di pagare gli straordinari…..e chi stabilirà l’importo orario di ogni agente?e il numero effettivo da impiegare ogni domenica?poi magari capiterà che non ci sarà nessun fatto illecito tra tifosi,ma tra una cosa e l’altra saltano fuori delle straordinarie,per fare cariche a volte inutili…..a questo punto,si dovranno far pagare gli straordinari in ogni masnifestazione..mahhh